Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

This message is only visible to site admins
Problem displaying Facebook posts. Backup cache in use.

Error: The user must be an administrator, editor, or moderator of the page in order to impersonate it. If the page business requires Two Factor Authentication, the user also needs to enable Two Factor Authentication.
Type: OAuthException
Primo appuntamento questa sera alle 20.30 con gli spettacoli del Teatro Coccia su Onda Novara TV  con: 
MAESTRO SARÀ LEI! ovvero i tormenti del giovane Gershwin. 
Ringraziamo la Fondazione Teatro Coccia per averci permesso di trasmettere i loro spettacoli, che potrete vedere in streaming sul canale You Tube del Teatro Coccia: 
https://www.youtube.com/channel/UCaOKNPYSlvfbMJKJlNANuRA
e su Onda Novara TV canali del digitale terrestre 611 e 864 (Piemonte, Lombardia e Svizzera Italiana).

Primo appuntamento questa sera alle 20.30 con gli spettacoli del Teatro Coccia su Onda Novara TV con:
MAESTRO SARÀ LEI!" ovvero i tormenti del giovane Gershwin.
Ringraziamo la Fondazione Teatro Coccia per averci permesso di trasmettere i loro spettacoli, che potrete vedere in streaming sul canale You Tube del Teatro Coccia:
https://youtube.com/channel/…
e su Onda Novara TV canali del digitale terrestre 611 e 864 (Piemonte, Lombardia e Svizzera Italiana).
... Vedi altroVedi di meno

#Coronavirus: firmata dal presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio la nuova ordinanza n. 123 in vigore dal 2 novembre al 24 novembre. Nelle #Scuolesecondariedisecondogrado l’#attivitàdidattica #inpresenza è #sospesa e #sostituita dalla #didatticadigitaleadistanza per tutte le classi del ciclo di istruzione, fatte salve le attività curriculari di laboratorio previste dai rispettivi ordinamenti didattici e la frequenza in presenza degli alunni con bisogni educativi speciali. Per il #trasportopubblico di linea urbano, extraurbano e ferroviario di competenza della Regione è consentito un coefficiente di riempimento non superiore al #50percento dei posti previsti dalla carta di circolazione del singolo mezzo, con utilizzo prioritario dei posti seduti, demandando, per il trasporto di linea urbano, agli organi competenti - entro il 4 novembre 2020 - l’introduzione di #serviziaggiuntivi a carico della Regione su riscontro di particolari esigenze. ... Vedi altroVedi di meno

La cultura è una parte molto importante della vita di tutti noi, ci permette di aprirci al mondo e agli altri, di imparare, di confrontarci, di avere visioni e pensieri propri grazie alle nuove conoscenze che apprendiamo in varie forme, tra queste cè il teatro e la musica e noi abbiamo deciso di aiutare i nostri teatri, per quanto è nelle nostre possibilità, a proseguire la loro attività, trasmettendo i loro spettacoli sino a quando non potranno riaprire le loro porte a tutti voi. 
Ringraziamo la Fondazione Teatro Coccia per averci permesso di trasmettere  i loro spettacoli, che potrete vedere in streaming sul canale You Tube del Teatro Coccia 
https://www.youtube.com/channel/UCaOKNPYSlvfbMJKJlNANuRA
e su Onda Novara TV canali del digitale terrestre 611 e 864 (Piemonte, Lombardia e Svizzera Italiana).
Il primo appuntamento è per questa sera alle 20,30 #ritrattodifamiglia da MAESTRO SARÀ LEI! ovvero i tormenti del giovane Gershwin.

Fondazione Teatro Coccia

La cultura è una parte molto importante della vita di tutti noi, ci permette di aprirci al mondo e agli altri, di imparare, di confrontarci, di avere visioni e pensieri propri grazie alle nuove conoscenze che apprendiamo in varie forme, tra queste c'è il teatro e la musica e noi abbiamo deciso di aiutare i nostri teatri, per quanto è nelle nostre possibilità, a proseguire la loro attività, trasmettendo i loro spettacoli sino a quando non potranno riaprire le loro porte a tutti voi.
Ringraziamo la Fondazione Teatro Coccia per averci permesso di trasmettere i loro spettacoli, che potrete vedere in streaming sul canale You Tube del Teatro Coccia
https://youtube.com/channel/…
e su Onda Novara TV canali del digitale terrestre 611 e 864 (Piemonte, Lombardia e Svizzera Italiana).
Il primo appuntamento è per questa sera alle 20,30 #ritrattodifamiglia da "MAESTRO SARÀ LEI!" ovvero i tormenti del giovane Gershwin.

Fondazione Teatro Coccia
... Vedi altroVedi di meno

COMUNE DI NOVARA - PERMESSI ZTL PER CONSEGNE A DOMICILIO

Revisione delle modalità di autorizzazioni all’accesso e sosta della Ztl per chi ha attività all’interno dell’area e per chi deve transitarvi per motivi di lavoro legati alle consegne a domicilio.
La Giunta comunale in data odierna ha approvato una delibera con la quale stabilisce che i permessi di transito e sosta per operatori commerciali aventi sede nella Ztl possono essere rilasciati a veicoli di proprietà di esercizi commerciali, attività di somministrazione e artigianali aventi sede all’interno della ZTL di pertinenza. Nel caso di persone giuridiche potranno essere autorizzati anche veicoli intestati a persone fisiche comunque riconducibili all’azienda previa comunicazione della stessa (socio, titolare, amministratore, dipendente). In questo caso,  le autorizzazioni potranno essere richieste fino al 31 dicembre 2020.
Novità anche per chi chiederà i permessi annuali o provvisori di accesso alla ztl per consegne a domicilio di generi alimentari e cibi da asporto. Chi ne farà richiesta potrà transitare nelle zone ztl da lunedì a venerdì dalle 18,00 alle 23,00 e il sabato dalle 19,00 alle 23,00) limitatamente ad un solo veicolo con sosta consentita dove non ci sia un divieto con rimozione forzata, e negli stalli di sosta riservati ai residenti, limitata per il tempo strettamente necessario alla consegna del prodotto.
Anche in questo caso, le richieste potranno essere sottoposte fino al 31 dicembre 2020, con accesso simultaneo di un solo veicolo, ma con la possibilità di accreditare più targhe (fino a 3).
“In questo modo - - spiega l’assessore Piantanida – diversamente dal passato, i titolari di attività che hanno sede nella Ztl potranno estendere il permesso anche ad auto di dipendenti, naturalmente previa comunicazione della società richiedente. E allo stesso tempo, aumentiamo il numero dei mezzi autorizzati per le attività che passeranno dalla ztl per le consegne a domicilio di cibo da asporto”.
“In questo periodo – aggiunge l’assessore al Commercio Elisabetta Franzoni – è per noi prioritario agevolare l’attività di una categoria profondamente colpita dall’emergenza sanitaria. I ristoranti e i locali pubblici, che hanno l’obbligo di abbassare le serrande alle 18, possono almeno usufruire della possibilità di effettuare consegne a domicilio, cercando di compensare, per quanto possibile, i mancati introiti della chiusura anticipata. E’ un momento difficile per diverse categorie: come amministrazione siamo pronti a fare la nostra parte, confidando che, anche dal Governo, possano arrivare direttive e fondi che ci consentano di intervenire a ristoro delle forti perdite di questo periodo”.
Proprio per favorire le diverse attività economiche e commerciali, l’assessore Franzoni comunica che “tutte le attività che fanno consegna a domicilio potranno comparire nell’elenco già presente sul sito del Comune di Novara semplicemente mandando una comunicazione all’indirizzo mail commercio@comune.novara.it. In questo modo, i cittadini troveranno sempre una lista aggiornata di fornitori a cui rivolgersi”.

COMUNE DI NOVARA - PERMESSI ZTL PER CONSEGNE A DOMICILIO

Revisione delle modalità di autorizzazioni all’accesso e sosta della Ztl per chi ha attività all’interno dell’area e per chi deve transitarvi per motivi di lavoro legati alle consegne a domicilio.
La Giunta comunale in data odierna ha approvato una delibera con la quale stabilisce che i permessi di transito e sosta per operatori commerciali aventi sede nella Ztl possono essere rilasciati a veicoli di proprietà di esercizi commerciali, attività di somministrazione e artigianali aventi sede all’interno della ZTL di pertinenza. Nel caso di persone giuridiche potranno essere autorizzati anche veicoli intestati a persone fisiche comunque riconducibili all’azienda previa comunicazione della stessa (socio, titolare, amministratore, dipendente). In questo caso, le autorizzazioni potranno essere richieste fino al 31 dicembre 2020.
Novità anche per chi chiederà i permessi annuali o provvisori di accesso alla ztl per consegne a domicilio di generi alimentari e cibi da asporto. Chi ne farà richiesta potrà transitare nelle zone ztl da lunedì a venerdì dalle 18,00 alle 23,00 e il sabato dalle 19,00 alle 23,00) limitatamente ad un solo veicolo con sosta consentita dove non ci sia un divieto con rimozione forzata, e negli stalli di sosta riservati ai residenti, limitata per il tempo strettamente necessario alla consegna del prodotto.
Anche in questo caso, le richieste potranno essere sottoposte fino al 31 dicembre 2020, con accesso simultaneo di un solo veicolo, ma con la possibilità di accreditare più targhe (fino a 3).
“In questo modo - - spiega l’assessore Piantanida – diversamente dal passato, i titolari di attività che hanno sede nella Ztl potranno estendere il permesso anche ad auto di dipendenti, naturalmente previa comunicazione della società richiedente. E allo stesso tempo, aumentiamo il numero dei mezzi autorizzati per le attività che passeranno dalla ztl per le consegne a domicilio di cibo da asporto”.
“In questo periodo – aggiunge l’assessore al Commercio Elisabetta Franzoni – è per noi prioritario agevolare l’attività di una categoria profondamente colpita dall’emergenza sanitaria. I ristoranti e i locali pubblici, che hanno l’obbligo di abbassare le serrande alle 18, possono almeno usufruire della possibilità di effettuare consegne a domicilio, cercando di compensare, per quanto possibile, i mancati introiti della chiusura anticipata. E’ un momento difficile per diverse categorie: come amministrazione siamo pronti a fare la nostra parte, confidando che, anche dal Governo, possano arrivare direttive e fondi che ci consentano di intervenire a ristoro delle forti perdite di questo periodo”.
Proprio per favorire le diverse attività economiche e commerciali, l’assessore Franzoni comunica che “tutte le attività che fanno consegna a domicilio potranno comparire nell’elenco già presente sul sito del Comune di Novara semplicemente mandando una comunicazione all’indirizzo mail commercio@comune.novara.it. In questo modo, i cittadini troveranno sempre una lista aggiornata di fornitori a cui rivolgersi”.
... Vedi altroVedi di meno

Nellultimo rapporto diramato dallAzienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un nuovo aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus: 113 (+12) il numero dei #ricoverati #Covid, 3 pazienti in #terapiaintensiva, 14 in terapia #subintensiva, 52 nel #repartoCovid, 14 nel reparto di #malattieinfettive e 1 donna in ostetricia , 29 nel reparto dell’#OspedaleSanRoccodiGalliate, di cui 3 provengono dalla provincia di Vercelli, 1 da Biella, 5 da fuori regione e 2 #decessi per Covid-19, (un uomo del 1943 e una donna del 1938). Laumentare costante dei ricoverati, ha indotto la direzione generale ad attivare un nuovo reparto Covid, ottenuto accorpando le due divisioni di chirurgia alla Struttura di ortopedia-traumatologia (pad. D).
Secondo i dati diffusi nellaggiornamento odierno dallUnità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 67.749 (+2.719) ieri erano 65.030, di cui 5.621 contro i di ieri 5445 (+ 176) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 5,04% (ieri +4,55%), 14,5% lincidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 13,31%) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 31.084 rispetto agli 26.831 di ieri (+4.253), a fronte però di un nuovo aumento dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 215.085 contro i 201.452 di ieri (+ 13.633) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 647.674 contro i 616.595 di ieri (+ 31.084). In diminuzione il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 199 morti, ieri erano 217 (-18) e portano il totale delle vittime a 39.321. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 325.789 ieri erano 299.191 (+ 26.598) attualmente positivi: di cui 16.994, ieri erano 15.964, (+1.030) #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.746 ieri erano 1.651 (+ 95 rispetto a ieri) e  307.046 persone contro i 281.576 di ieri (+ 25.470) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dallinizio dellemergenza sale invece a 283.567, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 279.282 (+ 4.285).

Nell'ultimo rapporto diramato dall'Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un nuovo aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus: 113 (+12) il numero dei #ricoverati #Covid, 3 pazienti in #terapiaintensiva, 14 in terapia #subintensiva, 52 nel #repartoCovid, 14 nel reparto di #malattieinfettive e 1 donna in ostetricia , 29 nel reparto dell’#OspedaleSanRoccodiGalliate, di cui 3 provengono dalla provincia di Vercelli, 1 da Biella, 5 da fuori regione e 2 #decessi per Covid-19, (un uomo del 1943 e una donna del 1938). L'aumentare costante dei ricoverati, ha indotto la direzione generale ad attivare un nuovo reparto Covid, ottenuto accorpando le due divisioni di chirurgia alla Struttura di ortopedia-traumatologia (pad. D).
Secondo i dati diffusi nell'aggiornamento odierno dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 67.749 (+2.719) ieri erano 65.030, di cui 5.621 contro i di ieri 5445 (+ 176) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 5,04% (ieri +4,55%), 14,5% l'incidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 13,31%) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 31.084 rispetto agli 26.831 di ieri (+4.253), a fronte però di un nuovo aumento dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 215.085 contro i 201.452 di ieri (+ 13.633) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 647.674 contro i 616.595 di ieri (+ 31.084). In diminuzione il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 199 morti, ieri erano 217 (-18) e portano il totale delle vittime a 39.321. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 325.789 ieri erano 299.191 (+ 26.598) attualmente positivi: di cui 16.994, ieri erano 15.964, (+1.030) #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.746 ieri erano 1.651 (+ 95 rispetto a ieri) e 307.046 persone contro i 281.576 di ieri (+ 25.470) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dall'inizio dell'emergenza sale invece a 283.567, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 279.282 (+ 4.285).
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

CORONAVIRUS PIEMONTE: IL BOLLETTINO DELLE ORE 17.30 33.006 PAZIENTI GUARITI Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti guariti sono complessivamente 33.006 così suddivisi su base provinciale: Alessandria 3795, Asti 1786, Biella 1046, Cuneo 3442, Novara 3077, Torino 16.936, Vercelli 1557, Verbano-Cusio-Ossola 1139, extraregione 228. I DECESSI SONO 4355 Sono 23 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 5 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale è ora 4355 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 710 Alessandria, 265 Asti, 226 Biella, 423 Cuneo, 413 Novara, 1909 Torino, 233 Vercelli, 134 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 42 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte. LA SITUAZIONE DEI CONTAGI I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 67.749 (+2719 rispetto a ieri) di cui 1230 (45%) sono asintomatici. I casi sono così ripartiti: 1194 screening, 764 contatti di caso, 761 con indagine in corso; per l’ambito: 233 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 352 scolastico, 2134 popolazione generale. La suddivisione complessiva su base provinciale diventa: 6477 Alessandria, 3337 Asti, 2192 Biella, 8438 Cuneo, 5621 Novara, 35.989 Torino, 2573 Vercelli, 1945 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 490 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 687 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 159 (+13 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.547 (+166 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 27.682 I tamponi diagnostici finora processati sono 1.013.484 (+15.977 rispetto a ieri), di cui 555.780 risultati negativi. In allegato La tabella riassuntiva dei dati al 30 ottobre.

NOVARA - EMERGENZA COVID, NON RIVOLGERSI AL CUP PER LE PRENOTAZIONI ALL’AOU MAGGIORE SI ENTRA SOLO CON PRESCRIZIONE MEDICA L’attuale ripresa dell’emergenza-Covid impone di ricordare, ancora una volta, che non è più possibile rivolgersi al Cup aziendale per le prenotazioni, che si possono effettuare attraverso il call-center regionale (800.000.500, attivo tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle ore 8 alle ore 20), la app “Cup Piemonte” e il sito www.salutepiemonte.it alla voce “Prenotazione viste ed esami”. Ai presidi ospedalieri dell'Aou è possibile accedere solo con prescrizione medica per l'effettuazione di prestazioni precedentemente prenotate. Gli accompagnatori sono ammessi solo in casi eccezionali per assistere minori o persone diversamente abili e/ o invalide. Le uniche prenotazioni possibile sono quelle che derivano da richieste compilate direttamente dallo specialista ospedaliero a seguito di accertamenti effettuati in Aou che richiedono ulteriori prenotazioni.

Appuntamento questa sera alle 20,00 e in replica alle 23 su #OndaNovaraTV , canali Dtt 611 e 864 (Piemonte - Lombardia e Svizzera Italiana) con "Block Notes - appunti in Onda", rubrica quotidiana dedicata alla #cultura, alle #tradizioni,alla #storia #novarese, al #sociale, all' #economia, agli #eventi e allo #sport.
Oggi ospitiamo #JacopoMezzetti, della storica Impresa Funebre Mezzetti, per parlare di un lavoro mai semplice e mai scontato, che porta a toccare il dolore da vicino, che ha bisogno di molta professionalità e sensibilità per poterlo svolgere al meglio, soprattutto nel periodo che abbiamo appena passato con la pandemia del Coronavirus a Marzo e con il periodo che stiamo affrontando adesso sempre dovuto al Covid-19.
Conduce in studio #EmanuelaFortuna
#BlockNotesAppuntiinOnda
Mario Teruggi
... Vedi altroVedi di meno

AGGIORNAMENTO ALLESTIMENTO TENSOSTRUTTURE OSPEDALI
Ad oggi sono stati allestiti 3 moduli da due tensostrutture ciascuno in 3 ospedali piemontesi: Rivoli (To), San Giovanni Bosco (Torino) e Savigliano (Cn). Domani verranno allestiti altri 3 moduli presso gli ospedali di Orbassano (To), Alessandria e Cuneo.
In totale, in poco più di 24 ore, 12 tensostrutture che potenziano la rete ospedaliera piemontese di 168 posti letto potenziali (ogni tensostruttura può accogliere fino a 14 letti). Gli ospedali possono decidere la destinazione d’uso in base alla specifica necessità, con l’obiettivo in generale di ridurre la pressione di ospedali e pronto soccorso. La Protezione Civile regionale nelle prossime ore doterà gli ospedali che ne hanno bisogno di brandine e moduli bagno.
Gli allestimenti sono realizzati grazie alla collaborazione delle Forze Armate e della Brigata Alpina “Taurinense”, nell’ambito del progetto di supporto alla Sanità Nazionale voluto dal ministro della Difesa Lorenzo Guerini.
Ancora una volta la sinergia tra la Regione Piemonte, l’Esercito e la nostra Protezione Civile dà frutti straordinari - sottolinea il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio -. In meno di 48 ore stiamo potenziando di circa 170 posti letto i nostri ospedali e dal commissario Arcuri abbiamo ricevuto nelle scorse ore la conferma dell’invio dei ventilatori che abbiamo richiesto e che ci consentiranno di potenziare ulteriormente di 100 posti la terapia intensiva. Continueremo giorno per giorno per fronteggiare sempre con maggior forza questa battaglia”
“La rete sanitaria del territorio ci ha segnalato la necessità di intervenire ospedale per ospedale per potenziare, in prossimità stessa della struttura, la capacità di accogliere pazienti, in particolare a bassa e media intensità di cura - sottolinea l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte Luigi Genesio Icardi -. Per questo grazie al supporto dell’Esercito e della Protezione civile stiamo intervenendo con strutture modulabili esterne, che consentono non solo di essere nelle immediate vicinanze dell’ospedale qualora il quadro clinico del paziente dovesse aggravarsi, ma anche una migliore e più semplice gestione logistica del personale sanitario”.
Nei prossimi giorni saranno allestiti anche i moduli degli ospedali di Vercelli e Asti.
La Regione sta valutando la possibilità di interventi analoghi anche presso altre strutture ospedaliere del territorio.
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

#Coronavirus: nei prossimi giorni, per ridurre la pressione ospedaliera, verrà allestito un #modulomilitare con due #tensostrutture anche nel #Novarese all’Ospedale Ss. Trinità Di Borgomanero -utic realizzato grazie alla collaborazione tra la Regione Piemonte e le Forze Armate Italiane FF. AA. (BRIGATA ALPINA TAURINENSE), nell’ambito del progetto di supporto alla #Sanità nazionale voluto dal Ministero della Difesa. Ogni tensostruttura potrà accogliere fino a #14letti e l'ospedale può decidere la destinazione d’uso in base alla specifica necessità, con l’obiettivo di ridurre la pressione di #reparti e #Prontosoccorso. La #Protezionecivile regionale doterà le strutture ospedaliere che ne hanno bisogno di #brandine e #modulibagno.

Nellultimo rapporto diramato dallAzienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un nuovo aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus: 101 il numero dei #ricoverati #Covid, 2 pazienti in #terapiaintensiva, 18 in terapia #subintensiva, 36 nel #repartoCovid, 14 nel reparto di #malattieinfettive, 31 nel reparto dell’#OspedaleSanRoccodiGalliate, di cui 3 provengono dal VCO, 1 da Biella e Vercelli, 4 da fuori regione e 1 #decesso per Covid-19, (un uomo del 1937). Laumentare costante dei ricoverati, ha indotto la Direzione generale ad attivare un nuovo reparto Covid, ottenuto accorpando le due divisioni di chirurgia alla Struttura di ortopedia-traumatologia (pad. D).
Secondo i dati diffusi nellaggiornamento odierno dallUnità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 65.030 (+2585) ieri erano 62.445, di cui 5445 contro i  di ieri 5.246 (+199) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è +  4,55% (ieri +4,42%), 13,31% lincidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 12,50 %) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 26.831 rispetto agli 24.991 di ieri (+ 1.840), a fronte però di un nuovo lieve aumento dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 201.452 contro i 198.952 di ieri (+ 2.500) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a  616.595 contro i 589.769 di ieri (+26.831). In crescita il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 217 morti, ieri erano 205  (+12 ) e portano il totale delle vittime a 38.122. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 299.191 ieri erano 276.457 (+ 22.734) attualmente positivi: di cui 15.964, ieri erano 14.981, (+983)  #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.651 ieri erano 1.536 (+ 115 rispetto a ieri) e 281.576 persone contro i 259.940 di ieri (+ 21.636) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dallinizio dellemergenza sale invece a 279.282, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 275.404 (+3.878).

Nell'ultimo rapporto diramato dall'Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un nuovo aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus: 101 il numero dei #ricoverati #Covid, 2 pazienti in #terapiaintensiva, 18 in terapia #subintensiva, 36 nel #repartoCovid, 14 nel reparto di #malattieinfettive, 31 nel reparto dell’#OspedaleSanRoccodiGalliate, di cui 3 provengono dal VCO, 1 da Biella e Vercelli, 4 da fuori regione e 1 #decesso per Covid-19, (un uomo del 1937). L'aumentare costante dei ricoverati, ha indotto la Direzione generale ad attivare un nuovo reparto Covid, ottenuto accorpando le due divisioni di chirurgia alla Struttura di ortopedia-traumatologia (pad. D).
Secondo i dati diffusi nell'aggiornamento odierno dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 65.030 (+2585) ieri erano 62.445, di cui 5445 contro i di ieri 5.246 (+199) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 4,55% (ieri +4,42%), 13,31% l'incidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 12,50 %) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 26.831 rispetto agli 24.991 di ieri (+ 1.840), a fronte però di un nuovo lieve aumento dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 201.452 contro i 198.952 di ieri (+ 2.500) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 616.595 contro i 589.769 di ieri (+26.831). In crescita il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 217 morti, ieri erano 205 (+12 ) e portano il totale delle vittime a 38.122. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 299.191 ieri erano 276.457 (+ 22.734) attualmente positivi: di cui 15.964, ieri erano 14.981, (+983) #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.651 ieri erano 1.536 (+ 115 rispetto a ieri) e 281.576 persone contro i 259.940 di ieri (+ 21.636) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dall'inizio dell'emergenza sale invece a 279.282, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 275.404 (+3.878).
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

CORONAVIRUS PIEMONTE: IL BOLLETTINO DELLE ORE 17.30 32.807 PAZIENTI GUARITI Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti guariti sono complessivamente 32.807 così suddivisi su base provinciale: Alessandria 3781, Asti 1782, Biella 1045, Cuneo 3400, Novara 3054, Torino 16.861, Vercelli 1533, Verbano-Cusio-Ossola 1123, extraregione 228. I DECESSI SONO 4332 Sono 27 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 3 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale è ora 4332 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 706 Alessandria, 262 Asti, 226 Biella, 419 Cuneo, 410 Novara, 1900 Torino, 233 Vercelli, 134 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 42 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte. LA SITUAZIONE DEI CONTAGI I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 65.030 (+2585 rispetto a ieri) di cui 1166 (45%) sono asintomatici. I casi sono così ripartiti: 951 screening, 654 contatti di caso, 980 con indagine in corso; per l’ambito: 229 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 283 scolastico, 2073 popolazione generale. La suddivisione complessiva su base provinciale diventa: 6250 Alessandria, 3271 Asti, 2141 Biella, 8038 Cuneo, 5445 Novara, 34.358 Torino, 2491 Vercelli, 1885 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 468 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 683 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 146 (+11 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.381 (+144 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 25.364 I tamponi diagnostici finora processati sono 997.507 (+12.787 rispetto a ieri), di cui 544.895 risultati negativi. In allegato La tabella riassuntiva dei dati al 29 ottobre.

SCIOPERO NAZIONALE DEL 2 NOVEMBRE 2020
L’Associazione Sindacale Nursing UP ha proclamato sciopero nazionale di 24 ore per la giornata di lunedì 2 novembre 2020 degli infermieri e di tutto il personale sanitario non medico afferenti alle qualifiche contrattuali del Comparto della sanità, operanti nelle Aziende Sanitarie Locali, nelle Aziende Ospedaliere e negli Enti della Sanità Pubblica Italiana, ivi compresi i territori delle province autonome di Trento e Bolzano. Lo sciopero avverrà dalle 7:00 del 2 novembre 2020 alle 7:00 del giorno successivo. Allo sciopero aderiscono l’Associazione Sindacale COINA (Coordinamento Infermieristico autonomo) e l’Associazione ADI (Associazione di Diritto Infermieristico). I servizi erogati dall’ASL di Novara, fatti salvi quelli indispensabili garantiti per legge, in conseguenza di tale sciopero potranno, pertanto, subire interruzioni o ritardi.

SCIOPERO NAZIONALE DEL 2 NOVEMBRE 2020
L’Associazione Sindacale Nursing UP ha proclamato sciopero nazionale di 24 ore per la giornata di lunedì 2 novembre 2020 degli infermieri e di tutto il personale sanitario non medico afferenti alle qualifiche contrattuali del Comparto della sanità, operanti nelle Aziende Sanitarie Locali, nelle Aziende Ospedaliere e negli Enti della Sanità Pubblica Italiana, ivi compresi i territori delle province autonome di Trento e Bolzano. Lo sciopero avverrà dalle 7:00 del 2 novembre 2020 alle 7:00 del giorno successivo. Allo sciopero aderiscono l’Associazione Sindacale COINA (Coordinamento Infermieristico autonomo) e l’Associazione ADI (Associazione di Diritto Infermieristico). I servizi erogati dall’ASL di Novara, fatti salvi quelli indispensabili garantiti per legge, in conseguenza di tale sciopero potranno, pertanto, subire interruzioni o ritardi.
... Vedi altroVedi di meno

COVID-19: IL PIEMONTE POTENZIA GLI OSPEDALI
CON TENSOSTRUTTURE ESTERNE
Questa mattina si sono svolti i primi sopralluoghi in 9 ospedali del territorio piemontese per potenziare in particolare i posti Covid di bassa e media intensità, e in generale ridurre la pressione sui presidi ospedalieri e i pronto soccorso, con tensostrutture modulabili riscaldate nelle pertinenze esterne degli ospedali.
Tra oggi e domani la Regione Piemonte ultimerà questi primi 9 allestimenti grazie alla preziosa collaborazione delle Forze Armate e della Brigata Alpina “Taurinense”, nell’ambito del progetto di supporto alla Sanità Nazionale voluto dal Ministero della Difesa.
In provincia di Torino presso l’ospedale di Rivoli stamattina è stato già ultimato il montaggio di due tensostrutture che serviranno in particolare ad alleggerire la pressione sul pronto soccorso come area di pre-triage e sala d’attesa. Un altro allestimento è in programma entro stasera al San Giovanni Bosco di Torino e domani mattina al San Luigi di Orbassano.
In provincia di Cuneo è in corso l’allestimento presso l’ospedale di Savigliano, mentre in giornata verrà ultimato anche al Santa Croce di Cuneo. Domani si allestiranno le strutture modulabili anche presso l’ospedale di Asti. Sono invece ancora in corso dei sopralluoghi presso gli ospedali di Vercelli, Alessandria e Chivasso. La Regione sta valutando la possibilità di effettuare nelle prossime ore dei sopralluoghi anche presso il Maria Vittoria e il Martini di Torino.

COVID-19: IL PIEMONTE POTENZIA GLI OSPEDALI
CON TENSOSTRUTTURE ESTERNE
Questa mattina si sono svolti i primi sopralluoghi in 9 ospedali del territorio piemontese per potenziare in particolare i posti Covid di bassa e media intensità, e in generale ridurre la pressione sui presidi ospedalieri e i pronto soccorso, con tensostrutture modulabili riscaldate nelle pertinenze esterne degli ospedali.
Tra oggi e domani la Regione Piemonte ultimerà questi primi 9 allestimenti grazie alla preziosa collaborazione delle Forze Armate e della Brigata Alpina “Taurinense”, nell’ambito del progetto di supporto alla Sanità Nazionale voluto dal Ministero della Difesa.
In provincia di Torino presso l’ospedale di Rivoli stamattina è stato già ultimato il montaggio di due tensostrutture che serviranno in particolare ad alleggerire la pressione sul pronto soccorso come area di pre-triage e sala d’attesa. Un altro allestimento è in programma entro stasera al San Giovanni Bosco di Torino e domani mattina al San Luigi di Orbassano.
In provincia di Cuneo è in corso l’allestimento presso l’ospedale di Savigliano, mentre in giornata verrà ultimato anche al Santa Croce di Cuneo. Domani si allestiranno le strutture modulabili anche presso l’ospedale di Asti. Sono invece ancora in corso dei sopralluoghi presso gli ospedali di Vercelli, Alessandria e Chivasso. La Regione sta valutando la possibilità di effettuare nelle prossime ore dei sopralluoghi anche presso il Maria Vittoria e il Martini di Torino.
... Vedi altroVedi di meno

Appuntamento questa sera alle 20 su #OndaNovaraTV , canali Dtt 611 e 864 (Piemonte - Lombardia e Svizzera Italiana) con "La Novara del Bene", rubrica dedicata alle #Associazioni di volontariato.
Oggi parliamo di A.L.I.Ce Novara Odv, Associazione novarese per la Lotta all'Ictus Cerebrale della attivissima Presidenta Elena Codini.
Su Facebook: A.L.I.Ce Novara Odv
Mail: alicenovaraonlus@libero.it
Conduce in studio #MonicaCurino
#LaNovaradelBene
#ALICeNovaraOdv
#ElenaCodini
Mario Teruggi
... Vedi altroVedi di meno

PARCO ALLEA di #NOVARA: AL VIA IL PROGETTO PER LA SALVAGUARDIA DEI PLATANI

Parte il progetto di ricerca che vedrà in campo i ricercatori della Facoltà di Agraria, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (#DISAFA), coordinati dal Professor #PaoloGonthier finalizzato alla salvaguardia dei #platani monumentali del #ParcoAllea.
La collaborazione del Comune di Novara con l'#Università degli #Studi di #Torino prevede di verificare le motivazioni del deperimento organico ed estetico dei #platani. Il mandato conferito agli esperti serve ad avere una consulenza che possa chiarire di che tipo di patologia soffrono queste piante in modo da poter prevenire misure più drastiche.
Vengono prelevati dei campioni, sia a radice con un trapano a 45° e sia a livello strutturale dopo un'analisi visiva, poi repertati e analizzati in laboratorio per circa un mese per ottenere un quadro preciso.
"Novara ama il verde e il verde va mantenuto" conclude L’assessore a Lavori e Verde Pubblico Mario Paganini.
... Vedi altroVedi di meno

Il Comune di Novara e il Sindaco di Novara Alessandro Canelli, comunicano che:
Per dare una mano agli anziani, da 𝐋𝐔𝐍𝐄𝐃𝐈 𝟐 𝐍𝐎𝐕𝐄𝐌𝐁𝐑𝐄 riparte il Servizio di Assistenza Popolazione over 65 che sarà attivo lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12 al numero telefonico 𝟑𝟕𝟓𝟓𝟏𝟓𝟗𝟏𝟑𝟔. Il servizio consiste nella consegna di generi di prima necessità a domicilio (generi alimentari e ricette per medicinali) tramite personale dotato di apposito tesserino di riconoscimento. Le consegne a domicilio saranno effettuate dalle ore 15 alle ore 19.30. Un servizio che non sarebbe possibile promuovere senza laiuto prezioso di Croce Rossa Italiana-Comitato di Novara, CST Novara Vco e Scorpion Novara che ringraziamo Croce Rossa Italiana - Comitato di Novara CST Novara-Vco Associazione C.B. Gruppo Scorpion OdV

Il Comune di Novara e il Sindaco di Novara Alessandro Canelli, comunicano che:
"Per dare una mano agli anziani, da 𝐋𝐔𝐍𝐄𝐃𝐈' 𝟐 𝐍𝐎𝐕𝐄𝐌𝐁𝐑𝐄 riparte il Servizio di Assistenza Popolazione over 65 che sarà attivo lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12 al numero telefonico 𝟑𝟕𝟓𝟓𝟏𝟓𝟗𝟏𝟑𝟔. Il servizio consiste nella consegna di generi di prima necessità a domicilio (generi alimentari e ricette per medicinali) tramite personale dotato di apposito tesserino di riconoscimento. Le consegne a domicilio saranno effettuate dalle ore 15 alle ore 19.30. Un servizio che non sarebbe possibile promuovere senza l'aiuto prezioso di Croce Rossa Italiana-Comitato di Novara, CST Novara Vco e Scorpion Novara che ringraziamo Croce Rossa Italiana - Comitato di Novara CST Novara-Vco Associazione C.B. Gruppo Scorpion OdV"
... Vedi altroVedi di meno

Nellultimo rapporto diramato dallAzienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un nuovo aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus: 88 il numero dei #ricoverati #Covid, 3 ricoverati in #terapiaintensiva, 15 in terapia #subintensiva, 30 nel #repartoCovid, 14 nel reparto di #malattieinfettive, 26 nel reparto dell’#OspedaleSanRoccodiGalliate, di cui 2 provengono dalle province di Biella e Vercelli, 4 da fuori regione e 3 #decessi per Covid-19, (sono morte 3 persone, tutti uomini classe 1936, 1928, 1954).
Secondo i dati diffusi nellaggiornamento odierno dallUnità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 62.445 (+ 2.827) ieri erano 59.618, di cui  5.246 contro i 4.968 di ieri (+ 278) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 4,42% (ieri +5,04%), 12,50 % lincidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 12,61 %) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 24.991 rispetto agli 21.994 di ieri (+ 2.997), a fronte però di un nuovo aumento considerevole dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 198.952 contro i 174.398 di ieri (+ 24.554) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 589.769 contro i 564.778 di ieri (+ 24.991). In crescita il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 205 morti, ieri erano 221 (-16) e portano il totale delle vittime a 37.905. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 276.457   ieri erano 255.090  (+ 3.416) attualmente positivi: di cui 14.981, ieri erano 13.955, (+ 1.026) #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.536 ieri erano 1.411 (+ 125 rispetto a ieri) e 259.940 persone contro i 239.724 di ieri (+ 20.216) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dallinizio dellemergenza sale invece a 275.404, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 271.988 (+ 3.416).

Nell'ultimo rapporto diramato dall'Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un nuovo aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus: 88 il numero dei #ricoverati #Covid, 3 ricoverati in #terapiaintensiva, 15 in terapia #subintensiva, 30 nel #repartoCovid, 14 nel reparto di #malattieinfettive, 26 nel reparto dell’#OspedaleSanRoccodiGalliate, di cui 2 provengono dalle province di Biella e Vercelli, 4 da fuori regione e 3 #decessi per Covid-19, (sono morte 3 persone, tutti uomini classe 1936, 1928, 1954).
Secondo i dati diffusi nell'aggiornamento odierno dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 62.445 (+ 2.827) ieri erano 59.618, di cui 5.246 contro i 4.968 di ieri (+ 278) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 4,42% (ieri +5,04%), 12,50 % l'incidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 12,61 %) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 24.991 rispetto agli 21.994 di ieri (+ 2.997), a fronte però di un nuovo aumento considerevole dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 198.952 contro i 174.398 di ieri (+ 24.554) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 589.769 contro i 564.778 di ieri (+ 24.991). In crescita il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 205 morti, ieri erano 221 (-16) e portano il totale delle vittime a 37.905. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 276.457 ieri erano 255.090 (+ 3.416) attualmente positivi: di cui 14.981, ieri erano 13.955, (+ 1.026) #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.536 ieri erano 1.411 (+ 125 rispetto a ieri) e 259.940 persone contro i 239.724 di ieri (+ 20.216) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dall'inizio dell'emergenza sale invece a 275.404, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 271.988 (+ 3.416).
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

CORONAVIRUS PIEMONTE - IL BOLLETTINO DELLE ORE 17:30 32.353 PAZIENTI GUARITI: Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti guariti sono complessivamente 32.353 così suddivisi su base provinciale: Alessandria 3763, Asti 1742, Biella 1030, Cuneo 3335, Novara 3021, Torino 16.623, Vercelli 1515, Vco 1103, extraregione 218. I DECESSI SONO 4305: Sono 19 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 4 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale è ora 4305 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 703 Alessandria, 261 Asti, 224 Biella, 414 Cuneo, 406 Novara, 1891 Torino, 231 Vercelli, 133 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 42 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte. LA SITUAZIONE DEI CONTAGI: I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 62.445 (+ 2827 rispetto a ieri) di cui 1276 (45%) sono asintomatici. I casi sono così ripartiti: 1022 screening,, 915 contatti di caso, 890 con indagine in corso; per l’ambito: 189 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 374 scolastico, 2264 popolazione generale. La suddivisione complessiva su base provinciale diventa: 6125 Alessandria, 3130 Asti, 2038 Biella, 7664 Cuneo, 5246 Novara, 32921 Torino, 2422 Vercelli, 1814 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 449 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 636 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 135 (+14 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.237 (+221 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 23.415 I tamponi diagnostici finora processati sono 984.720 (+16.673 rispetto a ieri),di cui 536.779 risultati negativi.

Appuntamento questa sera alle 20,00 e in replica alle 23 su #OndaNovaraTV , canali Dtt 611 e 864 (Piemonte - Lombardia e Svizzera Italiana) con "Block Notes - appunti in Onda", rubrica quotidiana dedicata alla #cultura, alle #tradizioni,alla #storia #novarese, al #sociale, all' #economia, agli #eventi e allo #sport. Oggi parliamo con #MarinaCaccia #L'ArtigianaFotografa, di fotografia e del suo metodo molto personale di fotografare i vari soggetti, risaltandone gli umori, i sentimenti e i pensieri, come se ti vedesse dentro e ti facesse vedere con la sua fotografia quello che ha visto. Conduce in studio #EmanuelaFortuna #BlockNotesAppuntiinOnda Mario Teruggi ... Vedi altroVedi di meno

Clicca e guarda - "La Novara del Bene", rubrica dedicata alle #Associazioni di volontariato.
Abbiamo parlato di EDO'S SMAILE (associazione novarese) "Da soli si va veloci, insieme si va lontano"
Sito internet: edosmaile.org - mail: info@edosmaile.org
Ha condotto in studio #MonicaCurino
Per rimanere aggiornato seguici su #OndaNovaraTV canali del digitale terrestre 611 - 864 (Piemonte - Lombardia - Svizzera italiana)
#AMANovaraOnlus
#LaNovaradelBene
@Mario Teruggi
... Vedi altroVedi di meno

COMUNICATO URGENTE DI AVIS NOVARA:
Venite a donare! Il bisogno di sangue non si ferma mai: ogni giorno più di 2.000 persone necessitano di trasfusioni per poter sopravvivere. Perciò è importante dare il proprio contributo anche e soprattutto nei momenti di difficoltà come questo.
Prenota la tua donazione di sangue, plasma o piastrine chiamando il numero 0321628353 oppure inviando un sms a 3331348277 o 3331348330 o una mail a segreteria @avisnovara.it.
Qualora non fossi in condizione di poter passare o hai appena effettuato la donazione vi trasmettiamo l invito dei membri del nostro Consiglio Avis Novara a partecipare attivamente alla sensibilizzazione di nuovi donatori coinvolgendo parenti e amici. Siamo a vostra disposizione per qualsiasi dubbio o informazione. 😉
Paolo & Annalisa

COMUNICATO URGENTE DI AVIS NOVARA:
"Venite a donare! Il bisogno di sangue non si ferma mai: ogni giorno più di 2.000 persone necessitano di trasfusioni per poter sopravvivere. Perciò è importante dare il proprio contributo anche e soprattutto nei momenti di difficoltà come questo.
Prenota la tua donazione di sangue, plasma o piastrine chiamando il numero 0321628353 oppure inviando un sms a 3331348277 o 3331348330 o una mail a segreteria @avisnovara.it.
Qualora non fossi in condizione di poter passare o hai appena effettuato la donazione vi trasmettiamo l' invito dei membri del nostro Consiglio Avis Novara a partecipare attivamente alla sensibilizzazione di nuovi donatori coinvolgendo parenti e amici. Siamo a vostra disposizione per qualsiasi dubbio o informazione. 😉
Paolo & Annalisa"Venite a donare! Il bisogno di sangue non si ferma mai: ogni giorno più di 2.000 persone necessitano di trasfusioni per poter sopravvivere. Perciò è importante dare il proprio contributo anche e soprattutto nei momenti di difficoltà come questo.
Prenota la tua donazione di sangue, plasma o piastrine chiamando il numero 0321628353 oppure inviando un sms a 3331348277 o 3331348330 o una mail a segreteria @avisnovara.it.
Qualora non fossi in condizione di poter passare o hai appena effettuato la donazione vi trasmettiamo l' invito dei membri del nostro Consiglio Avis Novara a partecipare attivamente alla sensibilizzazione di nuovi donatori coinvolgendo parenti e amici. Siamo a vostra disposizione per qualsiasi dubbio o informazione. 😉
Paolo & Annalisa
... Vedi altroVedi di meno

CORONAVIRUS PIEMONTE: IL BOLLETTINO DELLE ORE 17:30

32.092 PAZIENTI GUARITI
Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti guariti sono complessivamente 32.092 così suddivisi su base provinciale: Alessandria 3749, Asti 1737, Biella 1030, Cuneo 3313, Novara 2977, Torino 16.458, Vercelli 1508, Vco 1102, extraregione 218

NB: A partire da oggi, viene diramato il numero complessivo dei casi guariti, analogamente a quanto comunicato a livello nazionale, dato aggiornato sulla base della nuova definizione del Ministero della Salute. Non è pertanto possibile un raffronto puntuale con i dati comunicati fino a ieri che comprendevano i guariti “virologicamente” e i guariti “clinicamente”.

I DECESSI SONO 4286
Sono 13 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).
Il totale è ora 4286 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 700 Alessandria, 261 Asti, 223 Biella, 412 Cuneo, 402 Novara, 1882 Torino, 231 Vercelli, 133 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 42 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI
I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 59.618 (+ 2458 rispetto a ieri) di cui 1171 (48%) sono asintomatici.
I casi sono così ripartiti: per il motivo del tampone 750 screening, 771 contatti di caso, 937 con indagine in corso; per l’ambito: 183 Rsa/Strutture socio-assistenziali, 295 scolastico, 1980 popolazione generale.
La suddivisione complessiva su base provinciale diventa: 5930 Alessandria, 3030 Asti, 1938 Biella, 7345 Cuneo, 4968 Novara, 31.305 Torino, 2362 Vercelli, 1702 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 430 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 608 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 121 (+19 rispetto a ieri).
I ricoverati non in terapia intensiva sono 2016 (+167 rispetto a ieri).
Le persone in isolamento domiciliare sono 21.103
I tamponi diagnostici finora processati sono 968. 047 (+12.547 rispetto a ieri), di cui 525.680 risultati negativi.

CORONAVIRUS PIEMONTE: IL BOLLETTINO DELLE ORE 17:30

32.092 PAZIENTI GUARITI
Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti guariti sono complessivamente 32.092 così suddivisi su base provinciale: Alessandria 3749, Asti 1737, Biella 1030, Cuneo 3313, Novara 2977, Torino 16.458, Vercelli 1508, Vco 1102, extraregione 218

NB: A partire da oggi, viene diramato il numero complessivo dei casi guariti, analogamente a quanto comunicato a livello nazionale, dato aggiornato sulla base della nuova definizione del Ministero della Salute. Non è pertanto possibile un raffronto puntuale con i dati comunicati fino a ieri che comprendevano i guariti “virologicamente” e i guariti “clinicamente”.

I DECESSI SONO 4286
Sono 13 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).
Il totale è ora 4286 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 700 Alessandria, 261 Asti, 223 Biella, 412 Cuneo, 402 Novara, 1882 Torino, 231 Vercelli, 133 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 42 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI
I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 59.618 (+ 2458 rispetto a ieri) di cui 1171 (48%) sono asintomatici.
I casi sono così ripartiti: per il motivo del tampone 750 screening, 771 contatti di caso, 937 con indagine in corso; per l’ambito: 183 Rsa/Strutture socio-assistenziali, 295 scolastico, 1980 popolazione generale.
La suddivisione complessiva su base provinciale diventa: 5930 Alessandria, 3030 Asti, 1938 Biella, 7345 Cuneo, 4968 Novara, 31.305 Torino, 2362 Vercelli, 1702 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 430 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 608 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 121 (+19 rispetto a ieri).
I ricoverati non in terapia intensiva sono 2016 (+167 rispetto a ieri).
Le persone in isolamento domiciliare sono 21.103
I tamponi diagnostici finora processati sono 968. 047 (+12.547 rispetto a ieri), di cui 525.680 risultati negativi.
... Vedi altroVedi di meno

Nellultimo rapporto diramato dallAzienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un nuovo lieve aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus: 86 il numero dei #ricoverati #Covid, 2 ricoverati in #terapiaintensiva, 14 in terapia #subintensiva, 28 nel #repartoCovid, 14 nel reparto di #malattieinfettive, 28 nel reparto dell’Ospedale San Rocco di Galliate  e 1 #decesso per Covid-19, (una donna del 1926).
Secondo i dati diffusi nellaggiornamento odierno dallUnità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 59.618 (+ 2458) ieri erano 57.160, di cui 4.968 contro i 4833 di ieri (+ 135) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 5,04% (ieri +3,24%), 12,61 % lincidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 13,64 %) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 21.994 rispetto agli 17.012  di ieri (+4.982), a fronte però di un aumento considerevole dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 174.398 contro i 124.686 di ieri ( +49.712) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a  564.778 contro i 524.789 di ieri (+21.994). In crescita il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 221 morti, ieri erano 141  (+ 80) e portano il totale delle vittime a 37.700. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 255.090 ieri erano 236.684 (+ 18.406) attualmente positivi: di cui 13.955, ieri erano 12.997, (+ 958)  #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.411 ieri erano 1.284   (+ 127 rispetto a ieri) e 239.724 persone contro i 222.403 di ieri (+ 17.321) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dallinizio dellemergenza sale invece a 271.988, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 268.626 (+3.362).

Nell'ultimo rapporto diramato dall'Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un nuovo lieve aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus: 86 il numero dei #ricoverati #Covid, 2 ricoverati in #terapiaintensiva, 14 in terapia #subintensiva, 28 nel #repartoCovid, 14 nel reparto di #malattieinfettive, 28 nel reparto dell’Ospedale San Rocco di Galliate e 1 #decesso per Covid-19, (una donna del 1926).
Secondo i dati diffusi nell'aggiornamento odierno dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 59.618 (+ 2458) ieri erano 57.160, di cui 4.968 contro i 4833 di ieri (+ 135) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 5,04% (ieri +3,24%), 12,61 % l'incidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 13,64 %) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 21.994 rispetto agli 17.012 di ieri (+4.982), a fronte però di un aumento considerevole dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 174.398 contro i 124.686 di ieri ( +49.712) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 564.778 contro i 524.789 di ieri (+21.994). In crescita il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 221 morti, ieri erano 141 (+ 80) e portano il totale delle vittime a 37.700. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 255.090 ieri erano 236.684 (+ 18.406) attualmente positivi: di cui 13.955, ieri erano 12.997, (+ 958) #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.411 ieri erano 1.284 (+ 127 rispetto a ieri) e 239.724 persone contro i 222.403 di ieri (+ 17.321) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dall'inizio dell'emergenza sale invece a 271.988, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 268.626 (+3.362).
... Vedi altroVedi di meno

Nellultimo rapporto diramato dallAzienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un altro aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus: 84 il numero dei #ricoverati #Covid19, 2 ricoverati in #terapiaintensiva, 14 in terapia #subintensiva, 12 nel reparto di #malattieinfettive, 32 nel #repartoCovid, 24 nel reparto dell’Ospedale San Rocco di Galliate e 1 #decesso, (una donna del 1925).
Secondo i dati diffusi nellaggiornamento odierno dallUnità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 57.160 (+1625) ieri erano 55.535, di cui 4833 contro i 4758 di ieri (+ 75) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 3,24% (ieri +4,22%), 13,64 % lincidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 13,14%) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 17.012 rispetto agli 21.269 di ieri (-4.257), a fronte però di una diminuzione importante dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 124.686 contro i 161.880 di ieri (-37.194) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a  524.789 contro i 505.782 di ieri (-4.257). In crescita il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 141 morti, ieri erano 128 (+13) e portano il totale delle vittime a 37.479. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 236.684 ieri erano 222.241 (+ 14.443) attualmente positivi: di cui 12.997, ieri erano 12.006, (+ 991) #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.284 ieri erano 1.208 (+ 76 rispetto a ieri) e 222.403 persone contro i 209.027 di ieri (+ 13.376) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dallinizio dellemergenza sale invece a 268.626, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 266.203 (+2.423).

Nell'ultimo rapporto diramato dall'Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un altro aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus: 84 il numero dei #ricoverati #Covid19, 2 ricoverati in #terapiaintensiva, 14 in terapia #subintensiva, 12 nel reparto di #malattieinfettive, 32 nel #repartoCovid, 24 nel reparto dell’Ospedale San Rocco di Galliate e 1 #decesso, (una donna del 1925).
Secondo i dati diffusi nell'aggiornamento odierno dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 57.160 (+1625) ieri erano 55.535, di cui 4833 contro i 4758 di ieri (+ 75) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 3,24% (ieri +4,22%), 13,64 % l'incidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 13,14%) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 17.012 rispetto agli 21.269 di ieri (-4.257), a fronte però di una diminuzione importante dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 124.686 contro i 161.880 di ieri (-37.194) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 524.789 contro i 505.782 di ieri (-4.257). In crescita il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 141 morti, ieri erano 128 (+13) e portano il totale delle vittime a 37.479. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 236.684 ieri erano 222.241 (+ 14.443) attualmente positivi: di cui 12.997, ieri erano 12.006, (+ 991) #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.284 ieri erano 1.208 (+ 76 rispetto a ieri) e 222.403 persone contro i 209.027 di ieri (+ 13.376) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dall'inizio dell'emergenza sale invece a 268.626, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 266.203 (+2.423).
... Vedi altroVedi di meno

✅ PROGETTO SUPER ABILITÀ SOSTENUTO DA FONDAZIONE COMUNITÀ NOVARESE

Al via il nuovo #progetto di #formazione digitale e supporto psicologico per disabili, famiglie e operatori della Fondazione Apri le Braccia onlus di #Galliate. Le misure restrittive vissute a causa dell’emergenza #Covid19 hanno comportato conseguenze negative per i #disabili, le loro #famiglie e per le loro organizzazioni che si occupano di erogare servizi #socio - #educativi.
Noi come voi - Fondazione apri le braccia onlus di Galliate ha studiato un percorso di formazione che permetta di:
• sfruttare le nuove tecnologie
• realizzare nuovi laboratori inclusivi
• fornire sostegno e supporto educativo, a distanza, alle famiglie.
Il progetto è sostenuto da Fondazione Comunità Novarese Onlus con un contributo di 20.000€.

‼️SE VUOI AIUTARE CON UNA DONAZIONE puoi farlo tramite questi strumenti:
•Bollettino postale
•Banco posta
•Conto PayPal
RICORDATI DI INDICARE SEMPRE NELLA CAUSALE “SUPER ABILITÀ”

▶️ Per maggiori informazioni:
Fondazione Apri le Braccia
Galliate (No)
Tel.0321.863004
... Vedi altroVedi di meno

Parte da oggi in #Piemonte la campagna di #vaccinazioneantinfluenzale. In base alle indicazioni del Ministero della Salute e in considerazione dell’#emergenzaCovid19, quest’anno la vaccinazione è fortemente #raccomandata ai cittadini nella fascia di età dai #60anni, per tutti gli adulti e i bambini con #patologiearischio. Per tutti questi soggetti la vaccinazione è gratuita. Coinvolti nella campagna di vaccinazione, i #medici di #Medicinagenerale, i #pediatridiliberascelta (vaccino gratuito per bambini a rischio) e le #farmacie, alle quali sarà destinata una quota delle scorte disponibili per consentire lacquisto del vaccino da parte di altri soggetti che intendano vaccinarsi. Per agevolare medici e pediatri nella somministrazione del vaccino, l’assessorato alla Salute della Regione Piemonte mette a disposizione, attraverso la rete delle #Asl, anche locali nei quali è possibile effettuare le vaccinazioni, oltre agli studi dei medici: i locali saranno aperti solo qualora i medici ne facciano richiesta. La Regione ha ordinato 1.100.000 dosi di vaccino, il 54 per cento delle dosi in più rispetto a quelle utilizzate l’anno scorso (700.000), con l’intento di allargare il più possibile il numero delle persone che si vaccinano. Il vaccino antinfluenzale disponibile per la #campagnadivaccinazione20202021 è il Vaxigrip Tetra (inattivato tetravalente), disponibile in maggior quantità in formato monodose. La prima tranche di fornitura è di 400 mila dosi, alla quale seguiranno altre tre tranche nelle settimane del 2, del 9 e del 16 novembre.

Parte da oggi in #Piemonte la campagna di #vaccinazioneantinfluenzale. In base alle indicazioni del Ministero della Salute e in considerazione dell’#emergenzaCovid19, quest’anno la vaccinazione è fortemente #raccomandata ai cittadini nella fascia di età dai #60anni, per tutti gli adulti e i bambini con #patologiearischio. Per tutti questi soggetti la vaccinazione è gratuita. Coinvolti nella campagna di vaccinazione, i #medici di #Medicinagenerale, i #pediatridiliberascelta (vaccino gratuito per bambini a rischio) e le #farmacie, alle quali sarà destinata una quota delle scorte disponibili per consentire l'acquisto del vaccino da parte di altri soggetti che intendano vaccinarsi. Per agevolare medici e pediatri nella somministrazione del vaccino, l’assessorato alla Salute della Regione Piemonte mette a disposizione, attraverso la rete delle #Asl, anche locali nei quali è possibile effettuare le vaccinazioni, oltre agli studi dei medici: i locali saranno aperti solo qualora i medici ne facciano richiesta. La Regione ha ordinato 1.100.000 dosi di vaccino, il 54 per cento delle dosi in più rispetto a quelle utilizzate l’anno scorso (700.000), con l’intento di allargare il più possibile il numero delle persone che si vaccinano. Il vaccino antinfluenzale disponibile per la #campagnadivaccinazione20202021 è il "Vaxigrip Tetra" (inattivato tetravalente), disponibile in maggior quantità in formato monodose. La prima tranche di fornitura è di 400 mila dosi, alla quale seguiranno altre tre tranche nelle settimane del 2, del 9 e del 16 novembre. ... Vedi altroVedi di meno

Foto dal post di ENPA - Sezione di Novara ... Vedi altroVedi di meno

Caricamenti dal cellulare ... Vedi altroVedi di meno

Nellultimo rapporto diramato dallAzienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un altro aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus:76 il numero dei #ricoverati #Covid19, nessun ricoverato in #terapiaintensiva, 10 in terapia #subintensiva, 13 nel reparto di #malattieinfettive, 27 nel nuovo #repartoCovid, 26 nel reparto dell’Ospedale San Rocco di Galliate e 2 #decessi, due uomini , uno di 90 anni e l’altro di 77.
Secondo i dati diffusi nellaggiornamento odierno dallUnità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 55.535 (+2287) ieri erano 53.248, di cui 4758 contro i 4668 di ieri (+ 90) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 4,22% (ieri +4,05%), 13,14% lincidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 11,05%) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 21.269 rispetto agli 19.640 di ieri (+ 1.629), con una diminuzione dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 161.880 contro i 177.669 di ieri (-15.789) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 505.782 contro i 504.509 di ieri (+ 1.629). In diminuzione il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 128 morti, ieri erano 151 (-23 ) e portano il totale delle vittime a 37.338. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono  222.241 ieri erano 203.182 (+ 19.059) attualmente positivi: di cui 12.006, ieri erano 11.287, (+ 719)  #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.208  ieri erano 1.128 (+ 80 rispetto a ieri) e  209.027 persone contro i 190.767 di ieri (+  18.260) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dallinizio dellemergenza sale invece a 266.203, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 264.117 (+2.086).

Nell'ultimo rapporto diramato dall'Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un altro aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus:76 il numero dei #ricoverati #Covid19, nessun ricoverato in #terapiaintensiva, 10 in terapia #subintensiva, 13 nel reparto di #malattieinfettive, 27 nel nuovo #repartoCovid, 26 nel reparto dell’Ospedale San Rocco di Galliate e 2 #decessi, due uomini , uno di 90 anni e l’altro di 77.
Secondo i dati diffusi nell'aggiornamento odierno dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 55.535 (+2287) ieri erano 53.248, di cui 4758 contro i 4668 di ieri (+ 90) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 4,22% (ieri +4,05%), 13,14% l'incidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 11,05%) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 21.269 rispetto agli 19.640 di ieri (+ 1.629), con una diminuzione dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 161.880 contro i 177.669 di ieri (-15.789) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 505.782 contro i 504.509 di ieri (+ 1.629). In diminuzione il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 128 morti, ieri erano 151 (-23 ) e portano il totale delle vittime a 37.338. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 222.241 ieri erano 203.182 (+ 19.059) attualmente positivi: di cui 12.006, ieri erano 11.287, (+ 719) #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.208 ieri erano 1.128 (+ 80 rispetto a ieri) e 209.027 persone contro i 190.767 di ieri (+ 18.260) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dall'inizio dell'emergenza sale invece a 266.203, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 264.117 (+2.086).
... Vedi altroVedi di meno

Covid, Conte ha firmato nuovo Dpcm, in vigore da domani.
Conferenza stampa alle 13,30 a Palazzo Chigi del Premier sul #Dpcm per spiegare le nuove misure anti #Covid19

Il premier Giuseppe Conte ha firmato questa notte, secondo fonti di governo, il nuovo Dpcm con le misure restrittive anti-Covid, che sarà in vigore da domani 24 ottobre fino al 24 novembre, tra le quali la chiusura alle ore 18 di tutti i ristoranti, bar e gelaterie, teatri, cinema,casinò, sale scommesse, palestre, piscine e centri benessere e centri termali. Dopo le 18 non sarà possibile consumare né cibi né bevande nei luoghi pubblici,resta la possibilità di consegna a domicilio e di servizio da asporto, quest’ultimo fino alle 24.I centri commerciali resteranno aperti nel weekend. Sospese anche le feste dopo i matrimoni. Dalle materne alle medie la scuola resta in presenza. Dad - La didattica a distanza alle superiori potrà arrivare, secondo quanto prevede il nuovo Dpcm in vigore da domani, anche al 100%. La versione definitiva del Dpcm "raccomanda fortemente" di "non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità, per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi". Non c'è invece la chiusura dei confini regionali.Per quanto riguarda lo sport confermata la possibilità di "svolgere attività sportiva o attività motoria all'aperto". Per quanto riguarda gli sport di contatto, viene sospesa anche l'attività di base e le scuole giovanili. Gli eventi sportivi torneranno a svolgersi senza la presenza del pubblico. Resta l’obbligo di utilizzare le mascherine anche all’aperto, con la raccomandazione di indossarle anche all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi, inoltre, si raccomanda di non ospitare nelle abitazioni private persone non conviventi, se non per necessità.
Allo studio misure di sostegno economico tra 1,5 e 2 miliardi per le categorie più colpite dalle misure restrittive.
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

Ma c’è comunque il coprifuoco dalla 23 alle 5 in Piemonte ??

Clicca e guarda - "Block Notes- Appunti in Onda".
Abbiamo parlato con #SoniaTurcato e #PaoloViana del #NovaraGospelFestival
Ha condotto in studio #EmanuelaFortuna
Per rimanere aggiornato seguici su #OndaNovaraTV canali del digitale terrestre 611 - 864 (Piemonte - Lombardia - Svizzera italiana)
#BlockNotesAppuntiinOnda
Novara Gospel Festival
Mario Teruggi
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

Grazie di cuore per l'invito e per la bellissima intervista! ❤️

Nellultimo rapporto diramato dallAzienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un altro aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus: 58 il numero dei #ricoverati #Covid19, nessun ricoverato in #terapiaintensiva, 10 in terapia #subintensiva, 10 nel reparto di #malattieinfettive, 26 nel nuovo #repartoCovid, 12 nel reparto di Galliate e nessun #decesso.
Secondo i dati diffusi nellaggiornamento odierno dallUnità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 53.248 (+1548) ieri erano  51.700, di cui 4668  contro i 4616 di ieri (+52) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 4,05% (ieri +4,11 %), 11,05% lincidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 10,51%) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 19.640 rispetto agli 19.143 di ieri (+ 497), con una lieve diminuzione dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 177.669 contro i 182.032 di ieri (+ 4.363) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 504.509 contro i 484.869 di ieri (+ 19.640). In aumento il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 151 morti, ieri erano 91 (+ 60) e portano il totale delle vittime a 37.210. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 203.182 ieri erano 186.002 (+ 17.180) attualmente positivi: di cui  11.287, ieri erano 10.549, (+738)  #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari,  sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono  1.128 ieri erano 1.049 (+79 rispetto a ieri) e 190.767 persone contro i 174.404 di ieri (+16.363) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dallinizio dellemergenza sale invece a 264.117, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 261.808 (+2.309).

Nell'ultimo rapporto diramato dall'Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, si evidenzia un altro aumento dei casi rispetto a ieri relativo ai pazienti positivi al Coronavirus: 58 il numero dei #ricoverati #Covid19, nessun ricoverato in #terapiaintensiva, 10 in terapia #subintensiva, 10 nel reparto di #malattieinfettive, 26 nel nuovo #repartoCovid, 12 nel reparto di Galliate e nessun #decesso.
Secondo i dati diffusi nell'aggiornamento odierno dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte le persone risultate #Covidpositive in #Piemonte sono 53.248 (+1548) ieri erano 51.700, di cui 4668 contro i 4616 di ieri (+52) nella #provincia #novarese (ancora in aumento nelle ultime 24 ore).
A #livellonazionale i dati comunicati dal Ministero della Salute evidenziano che l’incremento nazionale dei casi oggi è + 4,05% (ieri +4,11 %), 11,05% l'incidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri era il 10,51%) e che le persone positive al #Coronavirus nelle ultime 24 ore sono 19.640 rispetto agli 19.143 di ieri (+ 497), con una lieve diminuzione dei #tamponi eseguiti, sono stati infatti 177.669 contro i 182.032 di ieri (+ 4.363) .
Il #numerocomplessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 504.509 contro i 484.869 di ieri (+ 19.640). In aumento il numero delle #vittime nelle ultime 24 ore: si registrano 151 morti, ieri erano 91 (+ 60) e portano il totale delle vittime a 37.210. Continua ad aumentare anche il numero dei ricoveri nei reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del Ministero della Salute emerge che ci sono 203.182 ieri erano 186.002 (+ 17.180) attualmente positivi: di cui 11.287, ieri erano 10.549, (+738) #ricoverati con #sintomi nei reparti ordinari, sale il numero dei ricoverati nelle nelle #terapieintensive che sono 1.128 ieri erano 1.049 (+79 rispetto a ieri) e 190.767 persone contro i 174.404 di ieri (+16.363) si trovano in #isolamento #domiciliare.Il totale dei #dimessi e dei #guariti dall'inizio dell'emergenza sale invece a 264.117, con un incremento rispetto a ieri che i casi erano 261.808 (+2.309).
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

se possiamo usciamo il meno possibile e sempre con mascherina www.youtube.com/watch?v=DVpZyMzmUr4&t=37s

COMUNICATO URGENTE DELLAZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA MAGGIORE DI NOVARA

COVID, DA LUNEDI’ SCATTA IL PIANO DI EMERGENZA INTERNO ALL’AOU: SOLO PRESTAZIONI AMBULATORIALI NON PROCRASTINABILI

A seguito dellaumento dei ricoveri Covid+, seguendo le indicazioni regionali, l’Aou di Novara ha attivato il Piano di Emergenza interno,  rimodulando le attività programmate.
Pertanto, al fine di concentrare le risorse per fronteggiare lincremento dei ricoveri, da lunedì 26 ottobre sono garantite le prestazioni ambulatoriali non procrastinabili :
• di classe U ( da eseguire nel più breve tempo possibile, comunque entro le 72 ore)
• di classe B ( da eseguire entro 10 giorni)

Sono inoltre garantiti i ricoveri in regime di urgenza, i ricoveri oncologici e quelli di alta specialità.
Sono di conseguenza temporaneamente sospesi i ricoveri e le prestazioni ambulatoriali che non rientrano nelle categorie suddette.

Seguiranno puntuali aggiornamenti a seguito delle iniziative che si dovranno assumere per la riorganizzazione dellattività sia di ricovero che ambulatoriale.

COMUNICATO URGENTE DELL'AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA MAGGIORE DI NOVARA

COVID, DA LUNEDI’ SCATTA IL PIANO DI EMERGENZA INTERNO ALL’AOU: SOLO PRESTAZIONI AMBULATORIALI NON PROCRASTINABILI

A seguito dell'aumento dei ricoveri Covid+, seguendo le indicazioni regionali, l’Aou di Novara ha attivato il Piano di Emergenza interno, rimodulando le attività programmate.
Pertanto, al fine di concentrare le risorse per fronteggiare l'incremento dei ricoveri, da lunedì 26 ottobre sono garantite le prestazioni ambulatoriali non procrastinabili :
• di classe U ( da eseguire nel più breve tempo possibile, comunque entro le 72 ore)
• di classe B ( da eseguire entro 10 giorni)

Sono inoltre garantiti i ricoveri in regime di urgenza, i ricoveri oncologici e quelli di alta specialità.
Sono di conseguenza temporaneamente sospesi i ricoveri e le prestazioni ambulatoriali che non rientrano nelle categorie suddette.

Seguiranno puntuali aggiornamenti a seguito delle iniziative che si dovranno assumere per la riorganizzazione dell'attività sia di ricovero che ambulatoriale.
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

Bello l'annuncio, si spera sia anche veritiero poiché finora le classi U e B venivano puntualmente rimbalzate e vergognosamente indirizzate presso altre strutture non meglio identificate, contravvenendo quindi all'essenza stessa delle classi di urgenza che meriterebbero immediata considerazione presso i pronto soccorsi. In definitiva si spera che dopo il bell'annuncio si passi ai fatti.

Il personale è poco e chiaramente viene dedicato all'emergenza covid... Non per egoismo o cattiveria! Ma purtroppo siamo in emergenza e le altre prestazioni sanitarie vanno in secondo piano. Fa schifo tutto questo ma purtroppo è così! Perché sono mesi che dicono di stare attenti, portare la mascherina ecc???? Mancano medici, infermieri, oss... Non perché non vogliano assumerli, ma perché non sono disponibili sul territorio!!!! Bisogna sempre chiedersi il perché delle situazioni....

In pratica non ammalatevi che non possono curarvii. Troppi Covid e non c'è posto.. io l"ho capita così.

Benissimo, appena in tempo. Fatto mammografia ed ecografia di prevenzione giovedì, per non averla potuta fare in aprile causa chiusura. Tempismo perfetto

Le persone più avanti negli anni ormai non contano più ...perché sono di peso alla società

Nessun problema, visto il basso livello eravamo abituati ad andare in strutture private oltre regione e oltre confine.

Assurdo!!!!!!

Speriamo in bene

View more comments

DA LUNEDÌ 26 OTTOBRE DIVIETO DI SPOSTAMENTO IN PIEMONTE DALLE 23 ALLE 5 DEL MATTINO

Ordinanza del ministro della Salute d’intesa con il presidente della Regione Cirio che spiega: “Gli ultimi dati ci costringono a questa decisione”

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi della pandemia, su tutto il territorio della Regione Piemonte a partire da lunedì 26 ottobre sono vietati gli spostamenti dalle 23 alle 5 del mattino, ad eccezione di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e urgenza, motivi di salute oppure il rientro a casa o presso la propria dimora, che dovranno essere certificate attraverso una autodichiarazione.
Lo definisce l’ordinanza appena firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza d’intesa con il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.
«D’accordo con i sindaci del territorio, abbiamo cercato di evitarlo intervenendo con misure chirurgiche, ma gli ultimi dati ci costringono a questa decisione», spiega il presidente Cirio al termine di una lunga giornata di confronto in costante contatto con il Ministero della Salute e con il territorio.
Fin da stamattina il presidente e la Giunta sono stati impegnati nel dialogo con i sindaci dei Comuni capoluogo, i presidenti delle Province, le Prefetture, i rappresentanti degli enti locali e delle forze economiche e produttive, per valutare la situazione e decidere le misure da adottare e tutti hanno condiviso questa decisione.
«Sono misure dolorose, ma condivise - sostiene il presidente Cirio -, perché l’aumento del contagio degli ultimi giorni impone regole più rigide. Il sistema sanitario regionale piemontese e tutto il personale stanno facendo il massimo. ll potenziamento dei posti letto, delle terapie intensive e dei laboratori ci permette di combattere questa battaglia con maggior forza, ma servono comunque misure di contenimento modulate sull’evolversi dell’epidemia. Per questo lavoriamo ogni giorno con gli altri Presidenti, il Ministero della Salute e i nostri epidemiologi, monitorando ora per ora la situazione, pronti ad assumere, con la prudenza che ci ha contraddistinto fin dall’inizio, ogni decisione si renda necessaria per tutelare la salute pubblica».
Il modulo dell’autodichiarazione per certificare il motivo degli spostamenti indifferibili e urgenti è scaricabile sul sito del Ministero dell’Interno: http://www.interno.gov.it/sites/default/files/2020-10/modello_autodichiarazione_editabile_ottobre_2020.pdf) 
o della Regione Piemonte.
L’ordinanza sarà valida fino al 13 novembre 2020.

DA LUNEDÌ 26 OTTOBRE DIVIETO DI SPOSTAMENTO IN PIEMONTE DALLE 23 ALLE 5 DEL MATTINO

Ordinanza del ministro della Salute d’intesa con il presidente della Regione Cirio che spiega: “Gli ultimi dati ci costringono a questa decisione”

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi della pandemia, su tutto il territorio della Regione Piemonte a partire da lunedì 26 ottobre sono vietati gli spostamenti dalle 23 alle 5 del mattino, ad eccezione di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e urgenza, motivi di salute oppure il rientro a casa o presso la propria dimora, che dovranno essere certificate attraverso una autodichiarazione.
Lo definisce l’ordinanza appena firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza d’intesa con il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.
«D’accordo con i sindaci del territorio, abbiamo cercato di evitarlo intervenendo con misure chirurgiche, ma gli ultimi dati ci costringono a questa decisione», spiega il presidente Cirio al termine di una lunga giornata di confronto in costante contatto con il Ministero della Salute e con il territorio.
Fin da stamattina il presidente e la Giunta sono stati impegnati nel dialogo con i sindaci dei Comuni capoluogo, i presidenti delle Province, le Prefetture, i rappresentanti degli enti locali e delle forze economiche e produttive, per valutare la situazione e decidere le misure da adottare e tutti hanno condiviso questa decisione.
«Sono misure dolorose, ma condivise - sostiene il presidente Cirio -, perché l’aumento del contagio degli ultimi giorni impone regole più rigide. Il sistema sanitario regionale piemontese e tutto il personale stanno facendo il massimo. ll potenziamento dei posti letto, delle terapie intensive e dei laboratori ci permette di combattere questa battaglia con maggior forza, ma servono comunque misure di contenimento modulate sull’evolversi dell’epidemia. Per questo lavoriamo ogni giorno con gli altri Presidenti, il Ministero della Salute e i nostri epidemiologi, monitorando ora per ora la situazione, pronti ad assumere, con la prudenza che ci ha contraddistinto fin dall’inizio, ogni decisione si renda necessaria per tutelare la salute pubblica».
Il modulo dell’autodichiarazione per certificare il motivo degli spostamenti indifferibili e urgenti è scaricabile sul sito del Ministero dell’Interno: http://interno.gov.it/sites/default/…)
o della Regione Piemonte.
L’ordinanza sarà valida fino al 13 novembre 2020.
... Vedi altroVedi di meno

Copyright All right reserved