Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
AOU NOVARA: NUOVA DIRETTRICE DELLA STRUTTURA COMPLESSA DI TERAPIA INTENSIVA NEONATALE

Ha preso servizio lunedì la nuova direttrice della Struttura complessa di terapia intensiva dell’ Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di #Novara: si tratta della dott.ssa Maria Rita Gallina.
Novarese, si è laureata all’#Università di #Torino e sempre in quell’ateneo ha conseguito la specializzazione in pediatria; si è poi specializzata anche in anestesia e rianimazione presso l’Università del Piemonte Orientale e ha conseguito un master in terapia intensiva pediatrica alla “Sapienza” di Roma.
La sua attività professionale si è svolta principalmente presso l’AOU di Novara, prima in pediatria e poi in terapia intensiva neonatale. Dal novembre 2018 fino al 28 febbraio scorso ha diretto la Struttura complessa di pediatria e neonatologia dell’ospedale di Aosta.
AOU NOVARA: NUOVA DIRETTRICE DELLA STRUTTURA COMPLESSA DI TERAPIA INTENSIVA NEONATALE

Ha preso servizio lunedì la nuova direttrice della Struttura complessa di terapia intensiva dell’ Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di #Novara: si tratta della dott.ssa Maria Rita Gallina.
Novarese, si è laureata all’#Università di #Torino e sempre in quell’ateneo ha conseguito la specializzazione in pediatria; si è poi specializzata anche in anestesia e rianimazione presso l’Università del Piemonte Orientale e ha conseguito un master in terapia intensiva pediatrica alla “Sapienza” di Roma.
La sua attività professionale si è svolta principalmente presso l’AOU di Novara, prima in pediatria e poi in terapia intensiva neonatale. Dal novembre 2018 fino al 28 febbraio scorso ha diretto la Struttura complessa di pediatria e neonatologia dell’ospedale di Aosta.
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

Complimenti 👏👏

Complimenti Rita

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE #DONNE
Le iniziative del Comune di Novara

In occasione della #GiornataInternazionale delle #Donne, che si celebra l’8 marzo, il Comune di Novara, in collaborazione con le #associazioni e #fondazioni del #territorio, promuove una serie di iniziative finalizzate a dare voce al mondo femminile e a mantenere viva la memoria dei sacrifici e delle dure battaglie combattute, negli anni passati, dalle donne verso l’acquisizione dei propri diritti e della propria libertà.
- Nella notte tra il 7 e l’8 marzo, la Cupola di San Gaudenzio sarà illuminata di giallo
- Con il Circolo dei lettori / Novara torna la tradizionale rassegna “Voci di donna”. A causa delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria in corso, quest’anno il format consiste in 12 #podcast a cura di tante scrittrici in dialogo con quattro conduttrici. I temi affrontati riguarderanno la #maternità, la #famiglia, l’ #adolescenza e l’ #emarginazione. I podcast saranno disponibili dal 10 marzo. Il programma si può visionare sul sito circololettori.it
L’edizione 2021 di Voci di donne integra anche la collaborazione con un gruppo interclasse di allieve e allievi dai 16 ai 18 anni del Liceo scientifico Convitto Carlo Alberto nell’ambito del percorso formativo “Io amo leggere”, realizzato da Fondazione Circolo dei lettori, Comune di Novara-Biblioteca Negroni e Associazione Culturale Muse, con il contributo di Fondazione Cariplo. Un’inedita sezione del programma dalla prospettiva delle nuove generazioni ribattezzata “Voci di donna-Generazione Zeta”
- L’8 marzo alle 17.30 andrà in onda la consueta maratona di lettura delle giornaliste novaresi, in collaborazione con #METS Percorsi d’arte, quest’anno sul tema del voto alle donne. L’evento è dedicato alla memoria delle colleghe Cristina Meneghini e Valeria Balossini
- Il 15 marzo alle 18, su canale #YouTube A-Novara, verrà presentato il libro di Antonella Mollia “Non farti ingannare dall’età”, un manuale di auto-aiuto rivolto alle donne che racconta in modo ironico e disincantato un modo di intendere la vita e l’età e che fonde stile, femminilità e ironia
- Il 29 alle ore 18 chiude la rassegna Giuseppe Catozzella in dialogo con Lia Celi per la presentazione di “Italiana” (edito da Mondadori), la storia di Maria Oliverio, prima e unica donna che ha guidato una rivolta contro la schiavitù della terra
- Le rappresentanti del Consiglio comunale e della Giunta comunale promuovono, coordinate dall’assessorato alle Pari Opportunità, un evento che sarà pubblicato e diffuso sui vari canali social istituzionali e personali a partire dall’8 marzo e nei giorni successivi, con un messaggio che riassume il significato della Festa della Donna
- #ArteLab, con il Comune di Novara e diverse associazioni cittadine, promuove due week end dedicati alla #Donna, tratteggiata nelle più diverse sfaccettature. Il programma vuole essere un sostegno concreto alle donne in situazioni di difficoltà. La rassegna, intitolata “Di donne parlando...” sostiene il Fondo per la Dignità e la Libertà di ogni donna, costituito presso la Fondazione Comunità Novarese onlus. In allegato il comunicato con i dettagli del programma

“In un anno così particolare – dichiara l’assessore alle Pari Opportunità Marina Chiarelli – abbiamo comunque voluto promuovere una serie di eventi seppur nel rispetto delle misure di sicurezza del protocollo #antiCovid per confermare l’attenzione continua su quei temi e su quei traguardi che le donne, nel corso dei decenni, con fatica e spirito di sacrificio, sono riuscite a conquistare. Un lungo percorso che è costato parecchio in termini di energie, risorse e anche vite umane. Il ringraziamento va anche a tutte le associazioni, fondazioni ed enti che hanno collaborato alla predisposizione di un ricco calendario e naturalmente alle colleghe di giunta e di consiglio per l’evento social che promuoveremo sui nostri canali”.
Comune di Novara
Circolo dei lettori / Novara
Associazione "ArteLab"
#festadelladonna
#8marzo
#giornatainternazionaledelladonna
#mimosa
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

Grande iniziativa.

Terzo appuntamento questa sera, GIOVEDI’ 4 MARZO, alle 21 su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) con il #TeatroFaraggiana di #Novara che propone LINFINITO TRA PARENTESI: gli estremi della cultura umanistica e di quella scientifica si intrecciano in questo affascinante testo che parte dall’omonimo libro di #MarcoMalvaldi e attraverso vicende apparentemente quotidiane ci sfida a entrare nel complesso rapporto tra #letteratura, #poesia e #scienza.
 Nellambito di La cultura è essenziale, un progetto del Comune di Novara.
Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana
#teatrofaraggiana
#Laculturaèessenziale 
#infinitotraparentesi
#ondanovara #storia #realtà #fantasia #segreti #famiglia #certezze #culturaImage attachmentImage attachment
Terzo appuntamento questa sera, GIOVEDI’ 4 MARZO, alle 21 su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) con il #TeatroFaraggiana di #Novara che propone L'INFINITO TRA PARENTESI: gli estremi della cultura umanistica e di quella scientifica si intrecciano in questo affascinante testo che parte dall’omonimo libro di #MarcoMalvaldi e attraverso vicende apparentemente quotidiane ci sfida a entrare nel complesso rapporto tra #letteratura, #poesia e #scienza.
Nell'ambito di "La cultura è essenziale", un progetto del Comune di Novara.
Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana
#teatrofaraggiana
#Laculturaèessenziale
#infinitotraparentesi
#ondanovara #storia #realtà #fantasia #segreti #famiglia #certezze #cultura
... Vedi altroVedi di meno
#PROVINCIA DI #NOVARA - SETTORE #VIABILITA': AL LAVORO SU PIU' FRONTI PER DARE RISPOSTE ALL'INTERO TERRITORIO.

Sul tappeto del Settore #Viabilità << le questioni sono numerose: in questi mesi – spiega il consigliere delegato della Provincia di Novara Marzia Vicenzi – ci siamo misurati su problematiche che non riguardano solo gli investimenti che l’Ente ha programmato per i prossimi mesi e che ha inserito nel Bilancio pluriennale 2021-2023: ci sono infatti situazioni che sono state affrontate in emergenza, come quella del crollo del ponte di Romagnano Sesia con l’alluvione dello scorso ottobre, e che sono ora in via di soluzione. L’Amministrazione ha lavorato creando e mantenendo costantemente aperti diversi canali di dialogo con Enti sovraordinati e con le Istituzioni competenti per affrontare in maniera positiva le varie problematiche nell’interesse dell’intero territorio novarese>>.
Le questioni trattate sono:
#Stradaprovinciale11eGirodItalia2021
#RealizzazionedelponteprovvisoriosulSesia nel Comune di Romagnano Sesia
#ProgrammadegliinvestimentiperlaviabilitàprovincialeinPiemonte
#Interventipostalluvione

Provincia di Novara
#viabilità
#MarziaVincenzi
#Bilancio20212023
#territorionovarese
... Vedi altroVedi di meno
Appuntamento questa sera alle 20,00 e in replica alle 23 su #OndaNovaraTV , canali Dtt 611 e 864 (Piemonte - Lombardia e Svizzera Italiana) con "Block Notes - appunti in Onda", rubrica quotidiana dedicata alla #cultura, alle #tradizioni,alla #storia #novarese, al #sociale, all' #economia, agli #eventi e allo #sport. Oggi parliamo con #AlessioSchiavo che presenta il suo romanzo d’esordio “Molto a sud di Stoccolma”.
Conduce in studio #EmanuelaFortuna
#BlockNotesAppuntiinOnda
#MoltoasuddiStoccolma
Mario Teruggi
... Vedi altroVedi di meno
Questa sera alle 19,30 verrà trasmesso su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) in occasione della Quaresima, l’itinerario proposto dal #  dedicato ai Santi Segni. Dieci catechesi, ogni mercoledì e sabato, che ci accompagneranno verso Pasqua.
Diocesi di Novara
#Quaresima #SantiSegni #vescovoFrancoGiulioBrambilla
#ondanovaraTV
Questa sera alle 19,30 verrà trasmesso su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) in occasione della Quaresima, l’itinerario proposto dal # dedicato ai Santi Segni. Dieci catechesi, ogni mercoledì e sabato, che ci accompagneranno verso Pasqua.
Diocesi di Novara
#Quaresima #SantiSegni #vescovoFrancoGiulioBrambilla
#ondanovaraTV
... Vedi altroVedi di meno
Un altro appuntamento questa sera, GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO, alle 21 su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) con il #TeatroFaraggiana di Novara che propone ApPUNTI G...:
un viaggio nella sessualità vista con gli occhi ironici di Alessandra Faiella, Rita Pelusio, Lucia Vasini e Livia Grossi.
Nell'ambito di "La cultura è essenziale", un progetto del Comune di Novara.
#teatrofaraggiana
#Laculturaèessenziale
Comune di Novara
Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana
#ondanovara #storia #realtà #fantasia #segreti #famiglia #certezze #cultura
... Vedi altroVedi di meno
#SUN #NOVARA: NUOVA APP PER L'ACQUISTO DEI BIGLIETTI

Tra pochi giorni sarà possibile scaricare dall'app store, la nuova app di Sun che permette di gestire i percorsi, gli orari degli autobus di linea e l'acquisto, tramite carta di credito e paypal, del biglietto: singolo, multipli e abbonamenti. L'app è molto semplice e intuitiva, e sarà disponibile un tutorial con la procedura guidata per un corretto utilizzo.

Si possono avere informazioni tramite mail (segreteria@sun.novara.it) o al numero 0321482823.
“Questa nuova applicazione – spiega l’assessore alla Mobilità del Comune di Novara Luca Piantanida– si rivela oltremodo utile in un momento in cui le regole, soprattutto nel mondo dei trasporti, si sono irrigidite. Da una parte si va incontro al rispetto dell’attuale normativa, dall’altra si offre un servizio smart al cittadino e all’utente in generale. L’app sarà ulteriormente integrata attraverso un sistema che consentirà di creare i propri percorsi, coniugandoli anche ad esigenze di tipo turistico e informativo”.

Comune di Novara
S.U.N. Novara
... Vedi altroVedi di meno
Questa sera alle 19,30 verrà trasmesso su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) in occasione della Quaresima, l’itinerario proposto dal #  dedicato ai Santi Segni. Dieci catechesi, ogni mercoledì e sabato, che ci accompagneranno verso Pasqua.
Diocesi di Novara
#Quaresima #SantiSegni #vescovoFrancoGiulioBrambilla
#ondanovaraTV
Questa sera alle 19,30 verrà trasmesso su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) in occasione della Quaresima, l’itinerario proposto dal # dedicato ai Santi Segni. Dieci catechesi, ogni mercoledì e sabato, che ci accompagneranno verso Pasqua.
Diocesi di Novara
#Quaresima #SantiSegni #vescovoFrancoGiulioBrambilla
#ondanovaraTV
... Vedi altroVedi di meno
SANT’ANDREA #NOVARA:
si è svolta stamattina la sottoscrizione del secondo “Patto di collaborazione” tra Fondazione De Agostini, Comune di Novara, associazioni e enti del territorio per la gestione partecipata del “Giardino Marco Boroli” a Sant’Andrea.

Comune di Novara
Fondazione De Agostini
Alessandro Canelli
Riccardo Lanzo
Alberto Cirio
Regione Piemonte
... Vedi altroVedi di meno
#RESILIENZA - INVERNO/PRIMAVERA - IL #COCCIA ANNUNCIA LA NUOVA PROGRAMMAZIONE

A un anno dall’ultimo spettacolo ospitato in teatro, il #TeatroCoccia di #Novara annuncia i nuovi titoli della programmazione inverno/primavera e getta le basi per l’estate.

Gli spettacoli saranno messi in onda sul canale #YouTube del Teatro Coccia e sul canale del Comune di Novara A-Novara nel progetto #LaCulturaèEssenziale, fino al momento in cui non sarà riconsentito ospitare pubblico in sala.
Si invita a rimanere aggiornati tramite i canali di comunicazione del #teatro.

Fondazione Teatro Coccia
Regione Piemonte
Alberto Cirio
Alessandro Canelli
Riccardo Lanzo
... Vedi altroVedi di meno
Nuovo appuntamento questa sera, GIOVEDI’ 18 FEBBRAIO, alle 21 su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) con il #TeatroFaraggiana di Novara che propone #ITALIANI:
Un trio improbabile e radicale in un viaggio al limite delleresia in unItalia senza barriere, rilegge con approccio minimale ed elettronico alcune fondamentali canzoni italiane degli ultimi 40 anni: Enzo Del Re, Ricchi e Poveri, Dario Fo, De Andrè e Skiantos.
Nellambito di La cultura è essenziale, un progetto del Comune di Novara
Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana
#teatrofaraggiana
#italiani
#anni40
#Laculturaèessenziale
#ondanovara #storia #realtà #fantasia #segreti #famiglia #certezze #culturaImage attachment
Nuovo appuntamento questa sera, GIOVEDI’ 18 FEBBRAIO, alle 21 su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) con il #TeatroFaraggiana di Novara che propone #ITALIANI:
Un trio improbabile e radicale in un viaggio al limite dell'eresia in un'Italia senza barriere, rilegge con approccio minimale ed elettronico alcune fondamentali canzoni italiane degli ultimi 40 anni: Enzo Del Re, Ricchi e Poveri, Dario Fo, De Andrè e Skiantos.
Nell'ambito di "La cultura è essenziale", un progetto del Comune di Novara
Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana
#teatrofaraggiana
#italiani
#anni40
#Laculturaèessenziale
#ondanovara #storia #realtà #fantasia #segreti #famiglia #certezze #cultura
... Vedi altroVedi di meno
Appuntamento questa sera alle 19,30 e in replica alle 23 su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) con lo Speciale per il “Giorno del Ricordo”, per ricordare i massacri delle foibe e lesodo giuliano dalmata.
La videoconferenza Il ricordo per sempre, iniziativa organizzata in occasione del Giorno DEL Ricordo dal Settore #Cultura della Provincia di Novara in collaborazione con la sezione provinciale dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, il 
Comitato 10 Febbraio e l’Ufficio Scolastico Provinciale Di Novara e con il supporto tecnico di VIBRA, .

#GiornodelRicordo
#Ilricordopersempre
#foibe #esodogiulianodalmata
#ProvinciadiNovara
Ivan De Grandis
#AssociazionenazionaleVeneziaGiuliaeDalmazia
#Comitato10Febbraio 
#UfficioScolasticoProvincialeDiNovara.
#OndaNovaraTV
Appuntamento questa sera alle 19,30 e in replica alle 23 su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) con lo Speciale per il “Giorno del Ricordo”, per ricordare i massacri delle foibe e l'esodo giuliano dalmata.
La videoconferenza "Il ricordo per sempre", iniziativa organizzata in occasione del Giorno DEL Ricordo dal Settore #Cultura della Provincia di Novara in collaborazione con la sezione provinciale dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, il
Comitato 10 Febbraio e l’Ufficio Scolastico Provinciale Di Novara e con il supporto tecnico di VIBRA, <<torna anche in versione televisiva. Dopo il successo riscontrato con la pubblicazione sul canale YouTube e sulla pagina Facebook dell'Ente - annuncia il consigliere delegato Ivan De Grandis - questa sera la videoconferenza sarà infatti trasmessa alle 19.30 (in replica alle 23 e con repliche random anche nella giornata di domani) da Onda Novara TV, canali Dtt 611 Lombardia, Piemonte Orientale e Svizzera Italiana, canale 864 Piemonte, Lombardia e Svizzera italiana. Sabato 13 febbraio sarà trasmessa alle 20 da Video Novara, canali 86 e 185>>.

#GiornodelRicordo
#Ilricordopersempre
#foibe #esodogiulianodalmata
#ProvinciadiNovara
Ivan De Grandis
#AssociazionenazionaleVeneziaGiuliaeDalmazia
#Comitato10Febbraio
#UfficioScolasticoProvincialeDiNovara.
#OndaNovaraTV
... Vedi altroVedi di meno
#CST: Presentazione attività e servizi 2021

Si è svolta ieri mattina presso la sede legale di Domodossola la conferenza stampa di presentazione delle #attività e #servizi del  Centro per il 2021, alla presenza del Presidente Carlo Teruzzi, del Vicepresidente Daniele Giaime e del Direttore Caterina Mandarini.

In data 28 Gennaio è stato approvato dall’Organismo territoriale di controllo (OTC) il programma previsionale delle attività del CST Novara VCO del 2021 per un totale di 951.530 euro di cui 898.315 provenienti dal Fondo Unico Nazionale destinato all’erogazione gratuita di servizi per gli Enti del Terzo Settore (ETS).

Per il 2021 sono confermati tutti i servizi già forniti e consolidati negli anni precedenti cui si aggiungono alcune novità:

#Bando #Covid: un bando di 40.000 eu per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e materiale e attrezzature per l’igienizzazione e la sanificazione. Le associazioni accreditate possono presentare richieste fino ad un massimo di 1500 eu.
#Bando #servizi: un bando di 100.000 eu per il sostegno delle microprogettualità delle associazioni accreditate del territorio della provincia di Novara e del VCO, con la possibilità di richiedere sino ad un massimo di 2.000 eu per progetto.
La caratteristica di questi #bandi del #CST è che le associazioni non devono anticipare soldi, né mettere un cofinanziato, gli acquisti di beni e di servizi vengono fatti direttamente dal CST che si occupa della gestione amministrativa dei progetti e del pagamento delle relative fatture. “I nostri bandi sono uno strumento davvero importante – commenta il Presidente Carlo Teruzzi – perché ci permettono di sostenere il tessuto associativo sia per quanto riguarda le progettualità da realizzare in favore delle nostre comunità e delle persone più bisognose, sia per aiutarle a svolgere la propria attività in completa sicurezza nel perdurare dell’emergenza Covid. Siamo davvero felici di poter garantire anche per il 2021 questo sostegno alle nostre associazioni”

Protocollo con la Regione Piemonte per l’iscrizione al RUNTS per accompagnare le Odv e le APS nella trasmigrazione dai registri regionali al RUNTS e per sostenere l’adeguamento statutario anche degli altri ETS.

Per maggiori informazioni http://www.ciesseti.eu/CST 
CST Novara-Vco
#CST: Presentazione attività e servizi 2021

Si è svolta ieri mattina presso la sede legale di Domodossola la conferenza stampa di presentazione delle #attività e #servizi del Centro per il 2021, alla presenza del Presidente Carlo Teruzzi, del Vicepresidente Daniele Giaime e del Direttore Caterina Mandarini.

In data 28 Gennaio è stato approvato dall’Organismo territoriale di controllo (OTC) il programma previsionale delle attività del CST Novara VCO del 2021 per un totale di 951.530 euro di cui 898.315 provenienti dal Fondo Unico Nazionale destinato all’erogazione gratuita di servizi per gli Enti del Terzo Settore (ETS).

Per il 2021 sono confermati tutti i servizi già forniti e consolidati negli anni precedenti cui si aggiungono alcune novità:

#Bando #Covid: un bando di 40.000 eu per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e materiale e attrezzature per l’igienizzazione e la sanificazione. Le associazioni accreditate possono presentare richieste fino ad un massimo di 1500 eu.
#Bando #servizi: un bando di 100.000 eu per il sostegno delle microprogettualità delle associazioni accreditate del territorio della provincia di Novara e del VCO, con la possibilità di richiedere sino ad un massimo di 2.000 eu per progetto.
La caratteristica di questi #bandi del #CST è che le associazioni non devono anticipare soldi, né mettere un cofinanziato, gli acquisti di beni e di servizi vengono fatti direttamente dal CST che si occupa della gestione amministrativa dei progetti e del pagamento delle relative fatture. “I nostri bandi sono uno strumento davvero importante – commenta il Presidente Carlo Teruzzi – perché ci permettono di sostenere il tessuto associativo sia per quanto riguarda le progettualità da realizzare in favore delle nostre comunità e delle persone più bisognose, sia per aiutarle a svolgere la propria attività in completa sicurezza nel perdurare dell’emergenza Covid. Siamo davvero felici di poter garantire anche per il 2021 questo sostegno alle nostre associazioni”

Protocollo con la Regione Piemonte per l’iscrizione al RUNTS per accompagnare le Odv e le APS nella trasmigrazione dai registri regionali al RUNTS e per sostenere l’adeguamento statutario anche degli altri ETS.

Per maggiori informazioni
CST Novara-Vco
... Vedi altroVedi di meno
MANUTENZIONE DELLE STRADE PROVINCIALI: LIMPEGNO DELLAMMINISTRAZIONE PER IL 2021

Ammonta a 2.809.997,12 euro linvestimento attraverso fondi del Ministero delle Infrastrutture e il Ministero dellAmbiente, che nel 2021 la Provincia tradurrà in interventi sulla rete stradale di propria competenza. 
A questa somma si aggiungono 4.204.000 euro di fondi propri dellEnte individuati nel nostro bilancio di previsione - spiega il consigliere delegato ai Lavori pubblici e Viabilità #MarziaVicenzi - recentemente approvato e destinati a interventi di manutenzione di strade, #ponti e per i servizi di sgombero neve, #segnaletica e sfalci in capo al Settore #Viabilità: una somma di pari entità è già stata collocata nel bilancio pluriennale per il 2022 e il 2023. Segno questo - continua il consigliere - che lattenzione per le manutenzioni e la sicurezza della rete viaria resta sempre prioritaria e traduce concretamente lattenzione che la nostra Amministrazione riserva allintero territorio.
Provincia di NovaraImage attachment
MANUTENZIONE DELLE STRADE PROVINCIALI: L'IMPEGNO DELL'AMMINISTRAZIONE PER IL 2021

Ammonta a 2.809.997,12 euro l'investimento attraverso fondi del Ministero delle Infrastrutture e il Ministero dell'Ambiente, che nel 2021 la Provincia tradurrà in interventi sulla rete stradale di propria competenza.
"A questa somma si aggiungono 4.204.000 euro di fondi propri dell'Ente individuati nel nostro bilancio di previsione - spiega il consigliere delegato ai Lavori pubblici e Viabilità #MarziaVicenzi - recentemente approvato e destinati a interventi di manutenzione di strade, #ponti e per i servizi di sgombero neve, #segnaletica e sfalci in capo al Settore #Viabilità: una somma di pari entità è già stata collocata nel bilancio pluriennale per il 2022 e il 2023". "Segno questo - continua il consigliere - che l'attenzione per le manutenzioni e la sicurezza della rete viaria resta sempre prioritaria e traduce concretamente l'attenzione che la nostra Amministrazione riserva all'intero territorio."
Provincia di Novara
... Vedi altroVedi di meno
POLIZIA PROVINCIALE: BILANCIO POSITIVO DELLATTIVITA’ SVOLTA NEL 2020

Il consigliere delegato alla Polizia provinciale Andrea Bricco ha presentato questa mattina le attività, svolte dal Corpo durante il 2020, “attività – sottolinea il consigliere – che si sono regolarmente svolte per quanto riguarda i servizi ordinari e istituzionali e alle quali si sono aggiunti gli interventi legati a necessità dettate dalla pandemia.
Per la caccia sono stati eseguiti 39 controlli in materia di venatoria che si sono tradotti in 15 sanzioni amministrative; per la pesca sono state svolte attività di vigilanza nelle acque dei laghi Maggiore e d’Orta.  “Sono stati effettuati - continua Bricco - sopralluoghi per i lavori di messa in secca dell’alveo di corpi idrici che sono subordinati al rilascio di apposita autorizzazione della Provincia, oltre al recupero del pesce presente nell’alveo che viene prosciugato per la sua ricollocazione in altro sito”. Gli agenti hanno eseguito 24 controlli di cui 4 sanzioni amministrative.
“Anche per l’ambiente è stata svolta vigilanza in materia di rifiuti , - prosegue il consigliere - controlli delle aree soggette ad abbandono di rifiuti, controlli per scarichi delle acque reflue industriali e derivazioni, verifiche delle emissioni in atmosfera. Sono stati effettuati controlli sulle attività estrattive e nelle cave. I controlli sono stati complessivamente 54 che si sono tradotti in 17 verbali amministrativi. Per quanto riguarda la viabilità sono state svolte attività di prevenzione e controllo su tutta la rete viaria di competenza provinciale. E’ stato effettuato il controllo sulle principali strade provinciali delle installazioni pubblicitarie soggette ad autorizzazione provinciale con successiva diffida e programmazione della relativa rimozione.” Questa ultima attività ha permesso una maggior regolamentazione del posizionamento degli impianti pubblicitari.
“Personalmente e a nome dell’Amministrazione – conclude Bricco - non finirò mai di ringraziare gli agenti della Polizia provinciale per la disponibilità e la dedizione che hanno dimostrato nel 2020, lavorando costantemente sempre dalla parte dei cittadini e del territorio”.
Provincia di Novara
#poliziaprovincialeImage attachmentImage attachment
POLIZIA PROVINCIALE: BILANCIO POSITIVO DELL'ATTIVITA’ SVOLTA NEL 2020

Il consigliere delegato alla Polizia provinciale Andrea Bricco ha presentato questa mattina le attività, svolte dal Corpo durante il 2020, “attività – sottolinea il consigliere – che si sono regolarmente svolte per quanto riguarda i servizi ordinari e istituzionali e alle quali si sono aggiunti gli interventi legati a necessità dettate dalla pandemia."
Per la caccia sono stati eseguiti 39 controlli in materia di venatoria che si sono tradotti in 15 sanzioni amministrative; per la pesca sono state svolte attività di vigilanza nelle acque dei laghi Maggiore e d’Orta. “Sono stati effettuati - continua Bricco - sopralluoghi per i lavori di messa in secca dell’alveo di corpi idrici che sono subordinati al rilascio di apposita autorizzazione della Provincia, oltre al recupero del pesce presente nell’alveo che viene prosciugato per la sua ricollocazione in altro sito”. Gli agenti hanno eseguito 24 controlli di cui 4 sanzioni amministrative.
“Anche per l’ambiente è stata svolta vigilanza in materia di rifiuti , - prosegue il consigliere - controlli delle aree soggette ad abbandono di rifiuti, controlli per scarichi delle acque reflue industriali e derivazioni, verifiche delle emissioni in atmosfera. Sono stati effettuati controlli sulle attività estrattive e nelle cave. I controlli sono stati complessivamente 54 che si sono tradotti in 17 verbali amministrativi. Per quanto riguarda la viabilità sono state svolte attività di prevenzione e controllo su tutta la rete viaria di competenza provinciale. E’ stato effettuato il controllo sulle principali strade provinciali delle installazioni pubblicitarie soggette ad autorizzazione provinciale con successiva diffida e programmazione della relativa rimozione.” Questa ultima attività ha permesso una maggior regolamentazione del posizionamento degli impianti pubblicitari.
“Personalmente e a nome dell’Amministrazione – conclude Bricco - non finirò mai di ringraziare gli agenti della Polizia provinciale per la disponibilità e la dedizione che hanno dimostrato nel 2020, lavorando costantemente sempre dalla parte dei cittadini e del territorio”.
Provincia di Novara
#poliziaprovinciale
... Vedi altroVedi di meno
“IL RICORDO PER SEMPRE”: COSI’ LA PROVINCIA CELEBRA IL 10 FEBBRAIO

.

Il consigliere delegato alla Cultura Ivan De Grandis presenta con queste parole le iniziative messe in atto in occasione della ricorrenza del 10 febbraio .

La Provincia, come anche in passato, . 
Provincia di Novara
#giornodelricordo
“IL RICORDO PER SEMPRE”: COSI’ LA PROVINCIA CELEBRA IL 10 FEBBRAIO

<<Purtroppo la pandemia ci ha costretti a non poter organizzare un evento pubblico o, come lo scorso anno, un viaggio per gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado del Novarese. Tuttavia la Provincia, com’è stato anche per il Giorno della Memoria, intende ricordare e celebrare il Giorno del Ricordo>>.

Il consigliere delegato alla Cultura Ivan De Grandis presenta con queste parole le iniziative messe in atto in occasione della ricorrenza del 10 febbraio <<istituita dalla legge 92 del 2004 – spiega - per ricordare, i massacri delle foibe e l'esodo giuliano dalmata. Lo scorso anno eravamo riusciti ad accompagnare un gruppo di studenti della Consulta alle celebrazioni istituzionali che ogni anno vengono organizzate presso la #foiba di #Basovizza: quest’anno siamo stati fermati dal #Covid19, ma abbiamo pensato di predisporre la videoconferenza “Il Ricordo per sempre” alla quale parteciperanno i rappresentanti dell’associazione Esuli istriani e dalmati della provincia di Novara, il ricercatore Silvano Olmi del Comitato 10 Febbraio, il regista e attore Davide Giandrini e la referente dell’Ufficio scolastico provinciale Gabriella Colla. La videoconferenza, realizzata con la collaborazione dell’agenzia “Vibra, sarà trasmessa il 10 febbraio sia attraverso il canale Youtube della Provincia, sia anche attraverso la pagina Facebook e sarà un’occasione di approfondimento e di riflessione su tragici fatti della storia del nostro Paese rimasti celati per tanti, troppo anni>>.

La Provincia, come anche in passato, <<contribuirà inoltre alla promozione delle iniziative che verranno organizzate dai singoli Comuni, dalle Biblioteche, dai centri culturali e dagli Istituti scolastici del Novarese in occasione del 10 febbraio. Abbiamo infatti raccolto gli appuntamenti che ci sono stati segnalati – annuncia a conclusione il consigliere - in un unico calendario che contribuiremo a diffondere attraverso i nostri canali di comunicazione affinché ogni iniziativa possa essere pubblicizzata al meglio>>.
Provincia di Novara
#giornodelricordo
... Vedi altroVedi di meno
AOU NOVARA: NUOVA SALA DI ELETTROFISIOLOGIA PRESSO IL DIPART. TORACO-CARDIO-VASCOLARE

Dal 1 febbraio è attiva la nuova sala di Elettrofisiologia presso il Dipartimento toraco-cardio-vascolare dell' Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di #Novara, diretto dal prof. Giuseppe Patti. La piattaforma di nuova generazione installata in questa nuova sala garantisce uno standard di cura d'eccellenza per i pazienti con aritmie. "L'angiografo - sottolinea il prof Patti - ha incorporate, e tra loro integrate, le tecnologie più innovative per fornire immagini nitide e prive di rumore di fondo, con ricostruzioni tridimensionali delle strutture cardiache. Ciò permette al cardiologo di identificare al meglio le zone del cuore sede di insorgenza delle aritmie e di procedere con le tecniche volte alla loro eliminazione , garantendo il massimo di efficacia e sicurezza per il paziente."
Grazie a questi sistemi all'avanguardia - aggiunge il prof. Patti - potrà essere ulteriormente incrementato il livello di prestazioni offerte ai pazienti dell'Aou di Novara, confermando il ruolo di "centro hub" per gli ospedali del Piemonte nord-orientale per tutte le patologie cardiache."
... Vedi altroVedi di meno
QUEST’ANNO, LA #GRF - GIORNATA DI RACCOLTA DEL FARMACO, SI FARÀ SABATO 13 FEBBRAIO MA DURERÀ DAL 9 AL 15 FEBBRAIO
Banco Farmaceutico invita i cittadini ad andare in #farmacia
per donare un medicinale per chi ha bisogno.

Anche quest’anno, la #GRF - Giornata di Raccolta del Farmaco, si farà. Durerà una settimana, da martedì 9 a lunedì 15 febbraio e avrà in sabato 13 il giorno di maggior proposta e partecipazione. Nelle oltre 5.000 farmacie che aderiscono in tutta Italia (riconoscibili perché espongono la locandina dell’iniziativa e il cui elenco è consultabile su ), sarà chiesto ai cittadini di donare uno o più medicinali da banco per i bisognosi. I farmaci raccolti (541.175 nel 2020, pari a 4.072.346 euro) saranno consegnati a oltre 1.800 realtà assistenziali che si prendono cura delle persone indigenti, offrendo loro, gratuitamente, cure e medicinali.
Si invitano i cittadini ad andare appositamente in farmacia per donare un farmaco.
L’iniziativa è possibile grazie al sostegno di oltre 17.000 farmacisti, titolari e non che, oltre ad ospitare la GRF, la sostengono con erogazioni liberali.

Nel 2020, 434.000 persone indigenti hanno avuto bisogno di medicinali, ma non hanno potuto acquistarli per ragioni economiche. 173.000 di essi hanno rinunciato a curarsi perché - impauriti dal Covid - non hanno chiesto aiuto agli enti assistenziali. Oppure, hanno chiesto aiuto ma, in molti casi, gli enti che fornivano loro sostegno, avevano subito l’impatto della pandemia: il 40,6% ha sospeso la propria attività o alcuni servizi. Il 6% ha chiuso e non ha ancora riaperto.
Gli indigenti, quindi, sono stati ulteriormente deprivati della necessaria protezione sociale. Non bisogna dimenticare che, chi è povero, può spendere, per le medicine, circa ¼ rispetto al resto della popolazione: solo 6,38 euro al mese, contro 28,18 euro. (Fonte: 8° Rapporto sulla Povertà Sanitaria di Banco Farmaceutico).
Quest’anno, la GRF si farà non solo nonostante la #pandemia, ma a motivo della pandemia: a causa della crisi economica innescata da quella sanitaria, tante persone hanno perso il lavoro, chiuso la propria attività o subito una riduzione del proprio reddito. Chi, poi, era già povero è stato spinto in una condizione di ulteriore marginalità.

Nelle province di #Novara e #VCO la Raccolta si svolgerà in 72 #farmacie (46 in provincia di Novara 26 nel VCO) con il Patrocinio di Ordine dei farmacisti e Associazione Titolari farmacie. I farmaci raccolti sosterranno l'attività di 22 realtà del territorio che si prendono cura di circa 7000 persone (in allegato elenco farmacie e enti assitenziali).

La GRF si volge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio di Aifa e in collaborazione con Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Federchimica Assosalute, Egualia – Industrie Farmaci Accessibili, Federsalus e BFResearch. Intesa Sanpaolo è Partner Istituzionale dell’iniziativa. La GRF è realizzata grazie all’importante contributo incondizionato di IBSA, Teva ed EG Stada Group, e al sostegno di DOC Generici, Zentiva, DHL Supply Chain e Piam Farmaceutici. La Giornata è supportata da Responsabilità Sociale Rai, Mediafriends, La7, Sky per il sociale, e Pubblicità Progresso.
Fondazione Banco Farmaceutico Onlus
##GRF21
#donaunfarmaco
... Vedi altroVedi di meno
Quando, all’inizio dello scorso anno avevamo finito la catalogazione delle foto di famiglia consegnateci dai Novaresi, avevamo ipotizzato di presentarle in una mostra così come avevamo fatto già in tre edizioni di successo svoltesi a partire dal 2013 (la prima all’Archivio di Stato, la seconda nella Sala d’Onore della Prefettura e a seguire presso la Sala Borsa di Palazzo Orelli e la terza nel Salone dell’Arengo del Broletto e a seguire presso le sale del piano terra a Casa Bossi).
Ma come sappiamo poi è arrivata la Pandemia e tutti i progetti sono prima stati sospesi e poi annullati.
L’apertura di un Bando del CST dedicato a progetti legati al COVID19 ci ha dato lo spunto per creare una Mostra virtuale che superasse l’impasse e, anzi, permettesse di migliorare la fruibilità del nostro lavoro.
Novaresi negli scatti d’epoca, il cui progetto è stato presentato nel 2010, ha raccolto negli anni oltre 2100 immagini scelte dagli archivi privati di oltre 50 famiglie di Novara.
Le foto rappresentano la vita dei novaresi in circa 100 anni di storia, dall’unità d’Italia al 1960. Le immagini sono divise e presentate in 8 Collezioni: bambini, cerimonie, lavoro, militari, ritratti, sport, tempo libero e vita quotidiana.
Quando la Mostra era “fisica” le foto presentate (in formato 20 x 30 cm) erano circa 125. Con la Mostra “virtuale” invece sono tutte quelle raccolte in quest’ultima tornata: circa 570.
Ma non è solo questa la differenza: di ogni foto si possono avere informazioni e soprattutto si possono ammirare per collezioni o per cognome del proprietario dell’immagine, per data di scatto o per descrizione. Ogni foto è stata poi caratterizzata con un certo numero di tag (Soggetti) la qual cosa rende la ricerca ancor più approfondita permettendo di trovare, ad esempio, le foto di una coppia in bicicletta o dei bimbi in colonia, oppure delle persone celebri (c’è una foto inedita di Guido Cantelli) o quelle pubblicate su “NOVARA è” del luglio scorso.
Il progetto è stato pensato per essere ampliabile a tutte le 2100 foto (anche quelle raccolte precedentemente). La catalogazione, grazie ad Emanuela Fortuna, e così pure le foto, grazie a Gabriele Gile Moggia, hanno sempre mantenuto le stesse caratteristiche.
Prossimamente i fruitori potranno così accedere a tutte le 2.100 immagini (cosa assolutamente inedita) vedendo quelle scattate durante i primi anni del ‘900, oppure del ventennio o, ancora, del dopoguerra.

Tutto questo lo si può visionare sul sito di Nuares.it ODV all’indirizzo che è appunto il frutto del progetto prescelto e finanziato dal CST che ringraziamo.
La sua creazione è stata fatta da Marco Casieri con il lavoro di preparazione di Anna Rosa Borioli, Ester Milani, Giorgio Ravizzotti, Emanuela Fortuna e Gabriele Gile Moggia.

Al termine di tutto questo lavoro di presentazione i files (immagini e schede di catalogazione) saranno affidati all’Istituto Storico della Resistenza e della civiltà contemporanea di Novara in modo che siano a disposizione degli studiosi che ne fossero interessati.

Giorgio Ravizzotti
... Vedi altroVedi di meno
#ASL : L'ATTIVITA' DEGLI STUDENTI DI MEDICINA A SUPPORTO DELL'ATTIVITÀ DI CONTACT TRACING

Presentata oggi pomeriggio l'iniziativa promossa dal Comune di Novara in collaborazione con l’ Università del Piemonte Orientale e Asl Novara sull’attività svolta, in questi mesi, dagli studenti universitari che stanno lavorando con il Sisp sul #contact #tracing.
Tale attività viene effettuata dagli uffici di Viale Roma tramite una piattaforma dedicata fornita dall’Asl. I laureandi, che ricoprono un rulo fondamentale, tracciano i contatti delle persone risultate positive, fornendo loro tutte le informazioni sanitarie necessarie e i servizi utili messi a disposizione dal Comune.
Gli studenti, di Medicina presso l’Upo di Novara, hanno espresso le loro emozioni, i sentimenti, le loro impressioni, lavorando con grande entusiasmo su un tipo di attività che sarà una fondamentale esperienza per la loro professione futura.
#contacttracing
#aslnovara
#covid19
... Vedi altroVedi di meno
Appuntamento questa sera alle 19,30 su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) con lo Speciale sul Progetto Strehler, curato dalla Pro Loco Novara, in particolare da Caterina Zadra e Gabrio Mambrini e da Clarissa Egle Mambrini, autrice del libro “Il giovane Strehler”.
#ProgettoStrehler
#IlgiovaneStrehler
#ProlocoNovara
#CaterinaZadra #GabrioMambrini #ClarissaEgleMambrini,
#teatro #cultura #Novara
Appuntamento questa sera alle 19,30 su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) con lo Speciale sul Progetto Strehler, curato dalla Pro Loco Novara, in particolare da Caterina Zadra e Gabrio Mambrini e da Clarissa Egle Mambrini, autrice del libro “Il giovane Strehler”.
#ProgettoStrehler
#IlgiovaneStrehler
#ProlocoNovara
#CaterinaZadra #GabrioMambrini #ClarissaEgleMambrini,
#teatro #cultura #Novara
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

Regia e riprese video del nostro partner Teatro Totale di Salvo Manganaro

FARAGGIANA – LUCILLA GIAGNONI DA’ VOCE E VOLTO ALLA DIVINA COMMEDIA DI DANTE

Lucilla Giagnoni con il supporto del Teatro Faraggiana di cui è direttrice artistica e del Comune di Novara, ha utilizzato il periodo del locdown per mettere in scena la #DivinaCommedia. I 100 canti letti dalla Giagnoni debuttano” in #televisione, integralmente, per la prima volta. E, per la prima volta, letti e interpretati da una #donna.
Dal 21 febbraio al 25 marzo, tutti giorni in seconda serata su Rai5, canale 23, la Giagnoni interpreterà tre canti al giorno, per circa 30 minuti, fino ad arrivare a quel 25 marzo che, nel 1300, fu il giorno della partenza del viaggio dantesco.

“Si tratta – dice Giagnoni – di un‘impresa mai realizzata al mondo, in video: non un attraversamento mentale, intellettuale, ma fisico, corporeo, che restituisce la carnalità, il respiro, la voce, lo sguardo del racconto della Commedia. E soprattutto, un percorso compiuto fino in fondo da una donna, perché, forse non si è mai detto, la Divina Commedia ha una voce femminile”.
Perché, nella sua interpretazione, dagli abissi dell’Inferno alla faticosa conversione della salita del Purgatorio alla coralità e alla sinfonia del Paradiso,tutto converge verso quella figura umana, la “Vergine madre” che informa di sguardo femminile l’intera Commedia e indica la sola possibilità di salvezza e
felicità per l’essere umano, come rivelano i memorabili versi a lei dedicati “Vergine madre, figlia del tuo figlio, umile e alta”. Un messaggio che – aggiunge Giagnoni – è ancora attualissimo: “non cercare il dominio o il possesso, non vincere sopra le cose, ma unire gli opposti, dare armonia ai contrari. E anche se oggi sembra impossibile agire o compiere scelte di cambiamento di sguardo e di rotta, sono tempi, i nostri, in cui siamo chiamati a questa rivoluzione, siamo chiamati a sognare, immaginare e a fare
l’impossibile. Abbiamo già dimostrato che si può fare”.
La ripresa video della lettura dantesca è affidata a Bianca Pizzimenti, mentre le musiche sono firmate da Antonio Paolo Pizzimenti.
Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana
Comune di Novara
#Rai5 #secondaserata #dantealighieri #inferno #purgatorio #paradiso
... Vedi altroVedi di meno
Clicca e guarda lo Speciale sulla Mostra d'Arte “Militari del ‘900 - Un secolo di Forze Armate” dell'artista Raffaele Iacaruso, che è stata esposta al Museo Storico Novarese Aldo Rossini.
Per rimanere aggiornato seguici su #OndaNovaraTV canali del digitale terrestre 611 - 864 (Piemonte - Lombardia - Svizzera italiana).

Museo Storico Novarese Aldo Rossini
Raffaele Iacaruso Raffaele Iacaruso
Antonio Poggi Steffanina
#ClaudioViviani
#Militaridel900UnsecolodiForzeArmate
Mario Teruggi
... Vedi altroVedi di meno
IL COMITATO D’AMORE PER #CASABOSSI RAPPRESENTA IL #PIEMONTE NELL’AMBITO DEL PROGETTO SI PUÒ FARE”.

“Si può fare” è il nome del progetto che offre un contributo a #giovani dai 16 ai 30 anni che vorranno mettersi in gioco e realizzare iniziative, attività ed eventi per lo sviluppo della propria #comunità. È sufficiente digitare il sito www.sipuofare.net e cliccare sulla propria #regione per scoprire come partecipare. Sono 14 i soggetti del terzo settore (ognuno in regioni italiane diverse) che seguiranno i gruppi di ragazze e ragazzi che intendono cogliere quest’opportunità. L’obiettivo dell’iniziativa è di stimolare l’attivismo dei giovani verso la propria comunità e di facilitare la loro cooperazione con il territorio e le realtà del terzo settore. In più, si premia la collaborazione tra gli stessi ragazzi: il contributo concesso, da valutarsi sempre in base a criteri qualitativi, può variare anche in base al numero di partecipanti alla singola proposta.

Attraverso il finanziamento dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, attivato grazie ad un bando del 2017, è finalmente in attuazione dall’autunno del 2020 questo progetto con il coordinamento di Cantiere Giovani (Campania) e il relativo partenariato costituito da: Comitato d’Amore per Casa Bossi (Piemonte), Comunica Sociale (Campania), Circolo Cas’aupa (Friuli Venezia Giulia), Goodwill (Calabria), Arcoiris (Sardegna), Opera Segno dellAlta Marroggia (Umbria), Gruppo di volontariato Solidarietà Onlus (Basilicata), Comunità Sulla Strada di Emmaus (Puglia), Differenza Donna Onlus (Lazio), Piazza Viva (Trentino Alto Adige), Spazio Pieno (Abruzzo), La Goccia onlus (Marche), , YouNet (Emilia Romagna), Cieli Aperti (Toscana). Inoltre, si avvale del supporto di Rete Iter e della Fondazione Riusiamo L’Italia.

“Si può fare” è da intendersi come una sperimentazione legata a un modo nuovo di coinvolgere le giovani e i giovani, nata dalla necessità di interessare anche chi non ha esperienze di volontariato e di impegno sociale. L’obiettivo a lungo termine, invece, è di far diventare sipuofare.net una piattaforma che continui negli anni a raccogliere adesioni di altre realtà non profit d’Italia, creando un matching tra terzo settore, istituzioni e privati, per continuare a sviluppare questo tipo di opportunità d’impegno civile per i giovani.

Il Comitato d’Amore per Casa Bossi nello sviluppo del progetto ha così l’opportunità di rappresentare la propria regione (come entità geografica) e di essere così il riferimento per tutte le ragazze e ragazzi piemontesi che si vorranno cimentare con questa sfida. Le specifiche azioni previste vedono come primaria cornice delle attività #CasaBossi, ovvero il palinsesto di eventi e iniziative del 2021 che si vorrebbe intitolare “TORNARE A SOGNARE”.
Il progetto ammette le azioni di #volontariato e di #cittadinanza #attiva che contribuiscano all’animazione e alla rigenerazione dello spazio monumentale di Casa Bossi, incrementando la sensibilità, la consapevolezza e l’attenzione di #giovani e della cittadinanza tutta sul valore e il significato della valorizzazione del #patrimonio #culturale. Nello specifico, le proposte devono far riferimento alle seguenti linee di attività:

1. Sperimentazione di linguaggi del contemporaneo (forme sociali, partecipative, audiovisive espositive e installative di arte contemporanea);
2. Espressioni nelle arti performative (forme sociali, partecipative, educative delle arti performative in ambito soprattutto teatrale);
3. Novara neoclassica (Casa Bossi come spazio di apprendimento e di esperienza relazionale immaginifica ed immersiva con stretto riferimento alla figura di Alessandro Antonelli e alle atmosfere del neoclassicismo novarese).

Tre sono le fasi in cui è suddiviso il progetto:
- Fase 1 (gennaio – febbraio)
Si invitano i/le candidati/e a contattare l’organizzazione locale di riferimento per qualsiasi tipo di supporto o chiarimento relativo all’Avviso.
- Fase 2 (marzo)
I/le candidati/e preselezionati/e saranno contattati dall’associazione responsabile, per un confronto sulla fattibilità e sostenibilità delle proposte e per completare la procedura necessaria alla valutazione finale.
- Fase 3 (aprile)
Comunicazione dei progetti vincitori, stipula dell’accordo per l’avvio del progetto, nel quale verranno specificate le modalità di tutoraggio e monitoraggio da parte dell’organizzazione locale.
Fase 4 (maggio - ottobre)
Attuazione dei progetti in armonia con il palinsesto di attività di #CasaBossi.

Le selezioni non saranno condotte attraverso il mero criterio analitico della proposta scritta, ma prevedono momenti di confronto e di dialogo con i proponenti, anche attraverso specifiche iniziative di supporto e accompagnamento.

Il bando per il Piemonte è disponibile al seguente link https://www.cantieregiovani.org/wp-content/uploads/2020/12/Modalit%C3%A0-partecipazione_Piemonte-CasaBossi.pdf

CASA BOSSI
#Piemonte
#SipuofareImage attachmentImage attachment
IL COMITATO D’AMORE PER #CASABOSSI RAPPRESENTA IL #PIEMONTE NELL’AMBITO DEL PROGETTO "SI PUÒ FARE”.

“Si può fare” è il nome del progetto che offre un contributo a #giovani dai 16 ai 30 anni che vorranno mettersi in gioco e realizzare iniziative, attività ed eventi per lo sviluppo della propria #comunità. È sufficiente digitare il sito e cliccare sulla propria #regione per scoprire come partecipare. Sono 14 i soggetti del terzo settore (ognuno in regioni italiane diverse) che seguiranno i gruppi di ragazze e ragazzi che intendono cogliere quest’opportunità. L’obiettivo dell’iniziativa è di stimolare l’attivismo dei giovani verso la propria comunità e di facilitare la loro cooperazione con il territorio e le realtà del terzo settore. In più, si premia la collaborazione tra gli stessi ragazzi: il contributo concesso, da valutarsi sempre in base a criteri qualitativi, può variare anche in base al numero di partecipanti alla singola proposta.

Attraverso il finanziamento dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, attivato grazie ad un bando del 2017, è finalmente in attuazione dall’autunno del 2020 questo progetto con il coordinamento di Cantiere Giovani (Campania) e il relativo partenariato costituito da: Comitato d’Amore per Casa Bossi (Piemonte), Comunica Sociale (Campania), Circolo Cas’aupa (Friuli Venezia Giulia), Goodwill (Calabria), Arcoiris (Sardegna), Opera Segno dell'Alta Marroggia (Umbria), Gruppo di volontariato Solidarietà Onlus (Basilicata), Comunità Sulla Strada di Emmaus (Puglia), Differenza Donna Onlus (Lazio), Piazza Viva (Trentino Alto Adige), Spazio Pieno (Abruzzo), La Goccia onlus (Marche), , YouNet (Emilia Romagna), Cieli Aperti (Toscana). Inoltre, si avvale del supporto di Rete Iter e della Fondazione Riusiamo L’Italia.

“Si può fare” è da intendersi come una sperimentazione legata a un modo nuovo di coinvolgere le giovani e i giovani, nata dalla necessità di interessare anche chi non ha esperienze di volontariato e di impegno sociale. L’obiettivo a lungo termine, invece, è di far diventare sipuofare.net una piattaforma che continui negli anni a raccogliere adesioni di altre realtà non profit d’Italia, creando un matching tra terzo settore, istituzioni e privati, per continuare a sviluppare questo tipo di opportunità d’impegno civile per i giovani.

Il Comitato d’Amore per Casa Bossi nello sviluppo del progetto ha così l’opportunità di rappresentare la propria regione (come entità geografica) e di essere così il riferimento per tutte le ragazze e ragazzi piemontesi che si vorranno cimentare con questa sfida. Le specifiche azioni previste vedono come primaria cornice delle attività #CasaBossi, ovvero il palinsesto di eventi e iniziative del 2021 che si vorrebbe intitolare “TORNARE A SOGNARE”.
Il progetto ammette le azioni di #volontariato e di #cittadinanza #attiva che contribuiscano all’animazione e alla rigenerazione dello spazio monumentale di Casa Bossi, incrementando la sensibilità, la consapevolezza e l’attenzione di #giovani e della cittadinanza tutta sul valore e il significato della valorizzazione del #patrimonio #culturale. Nello specifico, le proposte devono far riferimento alle seguenti linee di attività:

1. Sperimentazione di linguaggi del contemporaneo (forme sociali, partecipative, audiovisive espositive e installative di arte contemporanea);
2. Espressioni nelle arti performative (forme sociali, partecipative, educative delle arti performative in ambito soprattutto teatrale);
3. Novara neoclassica (Casa Bossi come spazio di apprendimento e di esperienza relazionale immaginifica ed immersiva con stretto riferimento alla figura di Alessandro Antonelli e alle atmosfere del neoclassicismo novarese).

Tre sono le fasi in cui è suddiviso il progetto:
- Fase 1 (gennaio – febbraio)
Si invitano i/le candidati/e a contattare l’organizzazione locale di riferimento per qualsiasi tipo di supporto o chiarimento relativo all’Avviso.
- Fase 2 (marzo)
I/le candidati/e preselezionati/e saranno contattati dall’associazione responsabile, per un confronto sulla fattibilità e sostenibilità delle proposte e per completare la procedura necessaria alla valutazione finale.
- Fase 3 (aprile)
Comunicazione dei progetti vincitori, stipula dell’accordo per l’avvio del progetto, nel quale verranno specificate le modalità di tutoraggio e monitoraggio da parte dell’organizzazione locale.
Fase 4 (maggio - ottobre)
Attuazione dei progetti in armonia con il palinsesto di attività di #CasaBossi.

Le selezioni non saranno condotte attraverso il mero criterio analitico della proposta scritta, ma prevedono momenti di confronto e di dialogo con i proponenti, anche attraverso specifiche iniziative di supporto e accompagnamento.

Il bando per il Piemonte è disponibile al seguente link https://cantieregiovani.org/wp-content/uploads/…

CASA BOSSI
#Piemonte
#Sipuofare
... Vedi altroVedi di meno
DIOCESI DI NOVARA - ATTESTATO DI RICONOSCENZA ALLA COMUNITÀ ECCLESIALE PER LEMERGENZA COVID

Il #vescovo Franco Giulio #Brambilla ha incontrato il #sindaco di #Novara Alessandro Canelli dal quale ha ricevuto un attestato di riconoscenza per l’impegno e il lavoro di tutta la comunità ecclesiale novarese in questi mesi di #pandemia.
«Nell’edizione 2021 della patronale di San Gaudenzio abbiamo deciso di non consegnare il #Sigillum ai #novaresi dell’anno – ha detto il sindaco Canelli -. Ma abbiamo voluto comunque dare un riconoscimento simbolico a quelle categorie che durante i mesi più duri dell’emergenza hanno dato il loro contributo. A partire dai sacerdoti e dai volontari delle parrocchie, con cui abbiamo collaborato strettamente e che sono stati al fianco di chi si è trovato in difficoltà. Nei prossimi giorni lo consegneremo anche ai rappresentanti delle forze dell’ordine, del mondo della sanità, dell’associazionismo e delle realtà della solidarietà, come la Caritas diocesana».

Nel ricevere l’attestato, il vescovo ha ricordato in particolare due sacerdoti. 
«Don Giorgio Borroni, direttore della Caritas diocesana, e con lui tutti i suoi collaboratori e i gruppi della carità delle nostre parrocchie, che sono stati capaci di accompagnare le fragilità e di essere al fianco delle vittime di questa emergenza», ha detto. E poi, «don Andrea Mancini, parroco della Bicocca, che durante il lockdown ha celebrato il rito delle esequie al Cimitero cittadino, accogliendo anche i feretri delle vittime Covid dalla Lombardia. Una presenza che ha permesso, anche con le regole che impedivano ai parenti di accompagnare i propri defunti nell’ultimo saluto, di non lasciare solo nessuno».
Comune di Novara
Diocesi di Novara
DIOCESI DI NOVARA - ATTESTATO DI RICONOSCENZA ALLA COMUNITÀ ECCLESIALE PER L'EMERGENZA COVID

Il #vescovo Franco Giulio #Brambilla ha incontrato il #sindaco di #Novara Alessandro Canelli dal quale ha ricevuto un attestato di riconoscenza per l’impegno e il lavoro di tutta la comunità ecclesiale novarese in questi mesi di #pandemia.
«Nell’edizione 2021 della patronale di San Gaudenzio abbiamo deciso di non consegnare il #Sigillum ai #novaresi dell’anno – ha detto il sindaco Canelli -. Ma abbiamo voluto comunque dare un riconoscimento simbolico a quelle categorie che durante i mesi più duri dell’emergenza hanno dato il loro contributo. A partire dai sacerdoti e dai volontari delle parrocchie, con cui abbiamo collaborato strettamente e che sono stati al fianco di chi si è trovato in difficoltà. Nei prossimi giorni lo consegneremo anche ai rappresentanti delle forze dell’ordine, del mondo della sanità, dell’associazionismo e delle realtà della solidarietà, come la Caritas diocesana».

Nel ricevere l’attestato, il vescovo ha ricordato in particolare due sacerdoti.
«Don Giorgio Borroni, direttore della Caritas diocesana, e con lui tutti i suoi collaboratori e i gruppi della carità delle nostre parrocchie, che sono stati capaci di accompagnare le fragilità e di essere al fianco delle vittime di questa emergenza», ha detto. E poi, «don Andrea Mancini, parroco della Bicocca, che durante il lockdown ha celebrato il rito delle esequie al Cimitero cittadino, accogliendo anche i feretri delle vittime Covid dalla Lombardia. Una presenza che ha permesso, anche con le regole che impedivano ai parenti di accompagnare i propri defunti nell’ultimo saluto, di non lasciare solo nessuno».
Comune di Novara
Diocesi di Novara
... Vedi altroVedi di meno
PROVINCIA DI NOVARA - EDILIZIA SCOLASTICA: SICUREZZA, MANUTENZIONI, PROGETTAZIONI GLI OBIETTIVI DEL 2021

.

Il consigliere delegato Andrea Crivelli illustra gli obiettivi per il 2021, .

Innanzitutto sul lato progettuale il Servizio Edilzia sta lavorando per il 2021 a progetti che riguardano il tetto dell’Itt “#Fauser” di Novara, la realizzazione dell’aula per attività motorie all’interno dell’ex-falegnameria dell’“#Omar”, di spazi per le attività didattiche presso l’Iis “#Bonfantini” di Novara. Vi sono poi i progetti per opere di importo maggiore: dalla sede del liceo artistico “#Casorati” al progetto complessivo sulla sede dell’Iti “Omar”, che permetteranno la completa messa a norma dell’edificio.

.

Un altro importante intervento è quello che riguarda il progetto pilota .

Proseguiranno inoltre gli interventi . Interventi, questi, che si sommano alle attività di aggiornamento delle pratiche di certificazione antincendio sugli edifici già dotati di Cpi: l’Ite Mossotti e l’Iis “Bonfantini”>>.

Infine l’attenzione sulle centrali termiche e sugli impianti di riscaldamento: con uno stanziamento di 430.000 euro più Iva si provvederà a interventi di sicurezza su molti edifici scolatici, oltre che al completo rifacimento della centrale termica del #Liceo di #Gozzano: un intervento atteso da tempo e resosi ormai indifferibile.

Tanti progetti realizzati, tanti progetti in campo, .
Provincia di Novara
#ediliziascolastica
PROVINCIA DI NOVARA - EDILIZIA SCOLASTICA: SICUREZZA, MANUTENZIONI, PROGETTAZIONI GLI OBIETTIVI DEL 2021

<<Anche quest’anno il Servizio #Edliziascolastica sarà impegnato in diversi progetti: sul tappeto cospicui interventi per quanto riguarda le manutenzioni e la messa in sicurezza degli edifici di nostra competenza, con nuove progettazioni e opere, oltre che la conclusione di interventi già in corso>>.

Il consigliere delegato Andrea Crivelli illustra gli obiettivi per il 2021, <<obiettivi – ricorda – che proseguono nel solco di quanto indicato dal Documento unico di programmazione pluriennale dell’Ente già approvato dal Consiglio>>.

Innanzitutto sul lato progettuale il Servizio Edilzia sta lavorando per il 2021 a progetti che riguardano il tetto dell’Itt “#Fauser” di Novara, la realizzazione dell’aula per attività motorie all’interno dell’ex-falegnameria dell’“#Omar”, di spazi per le attività didattiche presso l’Iis “#Bonfantini” di Novara. Vi sono poi i progetti per opere di importo maggiore: dalla sede del liceo artistico “#Casorati” al progetto complessivo sulla sede dell’Iti “Omar”, che permetteranno la completa messa a norma dell’edificio.

<<Il vero punto d’orgoglio – precisa il consigliere Crivelli – riguarda le manutenzioni: abbiamo infatti in campo complessivamente 324.000 euro di interventi manutentivi, grazie a uno sforzo davvero significativo: gli interventi sono triplicati in due anni e ci permettono di raggiungere poco meno della metà della spesa storica prima della riforma Delrio, che rappresenterebbe il nostro reale fabbisogno>>.

Un altro importante intervento è quello che riguarda il progetto pilota <<per la posa di telecamere di videosorveglianza su quattro scuole della città di Novara, ovvero il Liceo scientifico “#Antonelli”, l’Ipsia “#Bellini”, l’Ips “#Ravizza” e la sede di via Camoletti che ospita le attività del “Fauser” e della sezione musicale del Liceo “Casorati”. Con una spesa di circa 40.000 euro andremo a rendere ancora più sicuri questi Istituti, con l’obiettivo di estendere nei prossimi anni il progetto anche ad altre scuole di nostra competenza>>.

Proseguiranno inoltre gli interventi <<per il completamento delle dotazioni anti-incendio al #Liceoclassicoelinguistico “#CarloAlberto”, al #Liceoscientifico “#Antonelli” di #Novara e nella sede del #LiceoartisticoCasorati di #Romagnano, con una spesa pari a 124.000 euro totali>>. Interventi, questi, che si sommano alle attività di aggiornamento delle pratiche di certificazione antincendio sugli edifici già dotati di Cpi: l’Ite Mossotti e l’Iis “Bonfantini”>>.

Infine l’attenzione sulle centrali termiche e sugli impianti di riscaldamento: con uno stanziamento di 430.000 euro più Iva si provvederà a interventi di sicurezza su molti edifici scolatici, oltre che al completo rifacimento della centrale termica del #Liceo di #Gozzano: un intervento atteso da tempo e resosi ormai indifferibile.

Tanti progetti realizzati, tanti progetti in campo, <<resi possibili – conclude il consigliere Crivelli – da una gestione oculata delle risorse, dalla partecipazione a bandi, da una precisa scelta politica che ha dato priorità alla #Scuola. L’Amministrazione riuscirà a intervenire per sanare finalmente problematiche che attendevano da anni una soluzione efficace>>.
Provincia di Novara
#ediliziascolastica
... Vedi altroVedi di meno
“STREET ASSA”: UNA STATUA ECOLOGICA NASCE NEI LOCALI LABORATORIO DELL’AZIENDA

Il presidente dell#Assa Yari Negri ha pensato di rendere omaggio al grande Nini Udovicich, un campione novarese, con una statua totalmente “ecologica”. Il Sindaco, accolto nei locali laboratorio di Assa, in Via Sforzesca, ha potuto ammirare in tutta la sua imponenza la statua realizzata con il consenso del figlio Diego e della famiglia Udovicich e d’intesa con il Novara Calcio.
“Quest’opera d’arte, commissionata da Assa ad un artista novarese a mio avviso eclettico e geniale quale è Cosimo Bertone, – sottolinea il presidente Negri –   apre ai nuovi scenari dell’economia circolare, in quanto nemmeno la minima parte di questa statua è stata realizzata senza l’utilizzo di materiale da riciclo a chilometro zero, e si colloca in “Street Assa”, logo che ricomprende tutte le azioni di Assa volte ad introdurre il “bello” nelle strade di Novara, attraverso la manutenzione del verde, il decoro delle rotonde, il recupero e funzionamento delle fontane, l’arredo urbano”.   
Per Cosimo Bertone è la prima opera pubblica. “Si tratta di un prototipo e per questo è stato un lavoro molto complesso – spiega - La forma scultorea in legno è ricoperta con un involucro in plastica fusa a sua volta rivestito in plastica colorata, il tutto progettato e realizzato con un procedimento che tiene conto della dinamica dei materiali stessi in maniera da ottenere l’effetto voluto. Dalle viti, ai materiali, alle resine, tutto è da recupero”.  
Alessandro Canelli
Comune di Novara
Assa Novara
#NiniUdovicichImage attachmentImage attachment
“STREET ASSA”: UNA STATUA ECOLOGICA NASCE NEI LOCALI LABORATORIO DELL’AZIENDA

Il presidente dell'#Assa Yari Negri ha pensato di rendere omaggio al grande Nini Udovicich, un campione novarese, con una statua totalmente “ecologica”. Il Sindaco, accolto nei locali laboratorio di Assa, in Via Sforzesca, ha potuto ammirare in tutta la sua imponenza la statua realizzata con il consenso del figlio Diego e della famiglia Udovicich e d’intesa con il Novara Calcio.
“Quest’opera d’arte, commissionata da Assa ad un artista novarese a mio avviso eclettico e geniale quale è Cosimo Bertone, – sottolinea il presidente Negri – apre ai nuovi scenari dell’economia circolare, in quanto nemmeno la minima parte di questa statua è stata realizzata senza l’utilizzo di materiale da riciclo a chilometro zero, e si colloca in “Street Assa”, logo che ricomprende tutte le azioni di Assa volte ad introdurre il “bello” nelle strade di Novara, attraverso la manutenzione del verde, il decoro delle rotonde, il recupero e funzionamento delle fontane, l’arredo urbano”.
Per Cosimo Bertone è la prima opera pubblica. “Si tratta di un prototipo e per questo è stato un lavoro molto complesso – spiega - La forma scultorea in legno è ricoperta con un involucro in plastica fusa a sua volta rivestito in plastica colorata, il tutto progettato e realizzato con un procedimento che tiene conto della dinamica dei materiali stessi in maniera da ottenere l’effetto voluto. Dalle viti, ai materiali, alle resine, tutto è da recupero”.
Alessandro Canelli
Comune di Novara
Assa Novara
#NiniUdovicich
... Vedi altroVedi di meno
Appuntamento questa sera alle 19,30 su Onda Novara TV, canali 611 e 864 del digitale terrestre (Piemonte - Lombardia e Svizzera italiana) con lo Speciale sulla mostra “Militari del ‘900 - Un secolo di Forze Armate” dell'artista Raffaele Iacaruso, che è stata esposta al Museo Storico Novarese Aldo Rossini.

Museo Storico Novarese Aldo Rossini
Raffaele Iacaruso Raffaele Iacaruso
#Militaridel900UnsecolodiForzeArmate
... Vedi altroVedi di meno
GIORNO DELLA #MEMORIA: IL RICORDO DELLE VITTIME DELLA SHOAH

Nel Giorno della Memoria, il Comune di Novara, nel rispetto delle restrizioni legate all’emergenza sanitaria in corso, promuove la tradizionale cerimonia commemorativa alla presenza delle sole autorità cittadine in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti. 
Mercoledì 27 gennaio, alle ore 11, verrà deposta la corona al reparto #ebraico del #Cimitero urbano, omaggio al Monumento degli Internati.

In collaborazione con le associazioni e fondazioni del territorio, vengono promosse inoltre alcune iniziative di approfondimento che verranno trasmesse sul canale YouTube di A-Novara. 

- Mercoledì 27 Gennaio 2021, ore 21 Concerto della Memoria (musiche di Felix Mendelssohn-Bartholdy a cura del Conservatorio Guido Cantelli di Novara) diretta streaming sul canale YouTube del Conservatorio  
- Giovedì 28 Gennaio 2021, ore 18 La Shoah raccontata ai più giovani: Antonio Ferrara presenta “La guerra di Becky. L’Olocausto del lago Maggiore” (Le rane) in dialogo con Elena Mastretta a cura del Centro Novarese di Studi Letterari in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza Novara VCO Piero Fornara. Evento online sulla pagina Facebook Centro Novarese di Studi Letterari  e sul canale YouTube A-Novara 
- Giovedì 28 Gennaio 2021, ore 21 Condividere la memoria. Nel cammino di Primo Levi. Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario: letture di Fabrizio Gifuni in dialogo con Ernesto Ferrero; introduzione al testo di Roberta Mori a cura della Fondazione Circolo dei Lettori in collaborazione con MIUR – Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e Giulio Einaudi editore. Evento Online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori 
- Lunedì 1 Febbraio 2021, ore 18 Il mistero di Ettore Barzini, ucciso a Mauthausen a partire da Il fratello minore (Solferino) di e con Andrea Barzini con Giuseppe Cederna a cura della Fondazione Circolo dei Lettori. Evento online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori  
- Lunedì 1 Febbraio 2021, ore 21 Se non io, chi? Se non ora, quando?: letture di Lucilla Giagnoni dalle pagine di La tregua e dell’ultimo romanzo di Primo Levi Se non ora, quando? a cura della Fondazione Circolo dei Lettori. Evento online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori Evento Online sul canale YouTube A-Novara 
- Martedì 2 Febbraio 2021, ore 18 Primo Levi e Leonardo Sinisgalli tra scienza e letteratura con Marco Belpoliti, Claudia Durastanti e Claudio Bartocci introduzione di Mimmo Sammartino a cura della Fondazione Circolo dei Lettori in collaborazione con Fondazione Sinisgalli, Giulio Einaudi editore e con Comune di Settimo – Fondazione ECM. Evento online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori.  
- Martedì 9 Febbraio 2021, ore 18 Vuoti di memoria Il 27 gennaio tra istituzionalizzazione e consapevolezza con Diego Guzzi, Anna Mastromarino e Luca Rolandi a cura della Fondazione Circolo dei Lettori in collaborazione con Polo del ‘900. Evento online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori 
- Giovedì 11 Febbraio 2021, ore 18 Il mio Primo Levi: lezione di Jhumpa Lahiri a cura della Fondazione Circolo dei Lettori. Evento online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori 
- Martedì 16 Febbraio 2021, ore 18 La lingua di Primo Levi con Ann Goldstein e Gian Luigi Beccaria a cura della Fondazione Circolo dei Lettori. Evento online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori 

#giornodellamemoria
#27gennaio
#novara
#pernondimenticareImage attachment
GIORNO DELLA #MEMORIA: IL RICORDO DELLE VITTIME DELLA SHOAH

Nel Giorno della Memoria, il Comune di Novara, nel rispetto delle restrizioni legate all’emergenza sanitaria in corso, promuove la tradizionale cerimonia commemorativa alla presenza delle sole autorità cittadine in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.
Mercoledì 27 gennaio, alle ore 11, verrà deposta la corona al reparto #ebraico del #Cimitero urbano, omaggio al Monumento degli Internati.

In collaborazione con le associazioni e fondazioni del territorio, vengono promosse inoltre alcune iniziative di approfondimento che verranno trasmesse sul canale YouTube di A-Novara.

- Mercoledì 27 Gennaio 2021, ore 21 Concerto della Memoria (musiche di Felix Mendelssohn-Bartholdy a cura del Conservatorio Guido Cantelli di Novara) diretta streaming sul canale YouTube del Conservatorio
- Giovedì 28 Gennaio 2021, ore 18 La Shoah raccontata ai più giovani: Antonio Ferrara presenta “La guerra di Becky. L’Olocausto del lago Maggiore” (Le rane) in dialogo con Elena Mastretta a cura del Centro Novarese di Studi Letterari in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza Novara VCO Piero Fornara. Evento online sulla pagina Facebook Centro Novarese di Studi Letterari e sul canale YouTube A-Novara
- Giovedì 28 Gennaio 2021, ore 21 Condividere la memoria. Nel cammino di Primo Levi. Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario: letture di Fabrizio Gifuni in dialogo con Ernesto Ferrero; introduzione al testo di Roberta Mori a cura della Fondazione Circolo dei Lettori in collaborazione con MIUR – Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e Giulio Einaudi editore. Evento Online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori
- Lunedì 1 Febbraio 2021, ore 18 Il mistero di Ettore Barzini, ucciso a Mauthausen a partire da Il fratello minore (Solferino) di e con Andrea Barzini con Giuseppe Cederna a cura della Fondazione Circolo dei Lettori. Evento online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori
- Lunedì 1 Febbraio 2021, ore 21 Se non io, chi? Se non ora, quando?: letture di Lucilla Giagnoni dalle pagine di La tregua e dell’ultimo romanzo di Primo Levi Se non ora, quando? a cura della Fondazione Circolo dei Lettori. Evento online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori Evento Online sul canale YouTube A-Novara
- Martedì 2 Febbraio 2021, ore 18 Primo Levi e Leonardo Sinisgalli tra scienza e letteratura con Marco Belpoliti, Claudia Durastanti e Claudio Bartocci introduzione di Mimmo Sammartino a cura della Fondazione Circolo dei Lettori in collaborazione con Fondazione Sinisgalli, Giulio Einaudi editore e con Comune di Settimo – Fondazione ECM. Evento online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori.
- Martedì 9 Febbraio 2021, ore 18 Vuoti di memoria Il 27 gennaio tra istituzionalizzazione e consapevolezza con Diego Guzzi, Anna Mastromarino e Luca Rolandi a cura della Fondazione Circolo dei Lettori in collaborazione con Polo del ‘900. Evento online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori
- Giovedì 11 Febbraio 2021, ore 18 Il mio Primo Levi: lezione di Jhumpa Lahiri a cura della Fondazione Circolo dei Lettori. Evento online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori
- Martedì 16 Febbraio 2021, ore 18 La lingua di Primo Levi con Ann Goldstein e Gian Luigi Beccaria a cura della Fondazione Circolo dei Lettori. Evento online sul sito web e le pagine facebook del Circolo dei Lettori

#giornodellamemoria
#27gennaio
#novara
#pernondimenticare
... Vedi altroVedi di meno
Leggi altro

Copyright All right reserved