Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Speciale "PRIMO CONSIGLIO COMUNALE" al Broletto di Novara.
Clicca e guarda lo Speciale dedicato al primo Consiglio Comunale con la nomina e l’insediamento della nuova Giunta novarese con riconferme ma anche nuovi Assessori, nuovo Vice Sindaco e la convalida dei Consiglieri comunali eletti. Giuramento del Sindaco di Novara Alessandro Canelli ed elezione del Presidente e del Vicepresidente del Consiglio Comunale di Novara.
Comune di Novara
#ComunediNovara
#amministrative2021 #Novara #Assessori #Consiglieri #Sindaco
Mario Teruggi
Per rimanere aggiornati seguiteci su Onda Novara TV canali del digitale terrestre 611 - 864 (Piemonte - Lombardia - Svizzera italiana)
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

Canelli 🤣🤣🤣🤣

ROMAGNANO - Maria Adriana Prolo: un museo, la sua fondatrice.

Il Museo Storico Etnografico - Villa Caccia - Romagnano Sesia  ricorda #MariaAdrianaProlo, comune fondatrice dell’istituzione romagnanese e del Museo Nazionale del Cinema di #Torino, ospitando la mostra fotografica “Maria Adriana Prolo: un museo, la sua fondatrice”, realizzata dal Museo del Cinema nel ricordare i trent’anni dalla morte.

Dopo una prima esposizione davanti alla Mole Antonelliana, sede del museo, dallo scorso 19 febbraio al 2 maggio, oggi la mostra approda a Romagnano, paese natio di Adriana, grazie a un gentile prestito del Museo del Cinema al Museo di Villa Caccia, quell’”altro museo” voluto e fondato da lei stessa nel 1973 per di mantenere in vita gli usi e le tradizioni della “sua” Bassa Valsesia.

Una vita, quella della Prolo, intrisa di passione, di impegno tenace, di indipendenza e di competenza, ripercorsa attraverso una serie di immagini che la ritraggono dagli anni Venti fino agli anni Ottanta: dagli scatti privati provenienti anche dall’archivio di famiglia, alle fotografie della Prolo alla prima sede del Museo del Cinema a Palazzo Chiablese, per arrivare alle immagini realizzate sul set del documentario “Occhi che videro” di Daniele Segre (Italia 1989, 50’), pellicola di cui Maria Adriana Prolo e il “suo” Museo furono protagonisti.

I due musei, vere e proprie “creature” di Adriana, ricordano insieme una donna straordinaria, pioniera del collezionismo e della storiografia del cinema, ma anche attenta alla trasmissione delle proprie radici. Le due istituzioni, legate non solo dalla comune fondatrice, ma anche dall’essere ospitate in due edifici -la Mole e Villa Caccia- di Alessandro Antonelli, hanno avviato nel 2021 una proficua collaborazione che prelude a ulteriori progetti comuni.

La mostra, che ha il patrocinio dell’ATL della Provincia di Novara e del Comune di Romagnano Sesia, vedrà una prima presentazione per la stampa martedì 26 ottobre alle ore 11.00, mentre sarà inaugurata al pubblico sabato 30 alle 16.00 e resterà visitabile fino al 21 novembre, negli orari di apertura del museo, oppure su prenotazione.
Museo Storico Etnografico - Villa Caccia - Romagnano Sesia
ROMAGNANO - Maria Adriana Prolo: un museo, la sua fondatrice.

Il Museo Storico Etnografico - Villa Caccia - Romagnano Sesia ricorda #MariaAdrianaProlo, comune fondatrice dell’istituzione romagnanese e del Museo Nazionale del Cinema di #Torino, ospitando la mostra fotografica “Maria Adriana Prolo: un museo, la sua fondatrice”, realizzata dal Museo del Cinema nel ricordare i trent’anni dalla morte.

Dopo una prima esposizione davanti alla Mole Antonelliana, sede del museo, dallo scorso 19 febbraio al 2 maggio, oggi la mostra approda a Romagnano, paese natio di Adriana, grazie a un gentile prestito del Museo del Cinema al Museo di Villa Caccia, quell’”altro museo” voluto e fondato da lei stessa nel 1973 per di mantenere in vita gli usi e le tradizioni della “sua” Bassa Valsesia.

Una vita, quella della Prolo, intrisa di passione, di impegno tenace, di indipendenza e di competenza, ripercorsa attraverso una serie di immagini che la ritraggono dagli anni Venti fino agli anni Ottanta: dagli scatti privati provenienti anche dall’archivio di famiglia, alle fotografie della Prolo alla prima sede del Museo del Cinema a Palazzo Chiablese, per arrivare alle immagini realizzate sul set del documentario “Occhi che videro” di Daniele Segre (Italia 1989, 50’), pellicola di cui Maria Adriana Prolo e il “suo” Museo furono protagonisti.

I due musei, vere e proprie “creature” di Adriana, ricordano insieme una donna straordinaria, pioniera del collezionismo e della storiografia del cinema, ma anche attenta alla trasmissione delle proprie radici. Le due istituzioni, legate non solo dalla comune fondatrice, ma anche dall’essere ospitate in due edifici -la Mole e Villa Caccia- di Alessandro Antonelli, hanno avviato nel 2021 una proficua collaborazione che prelude a ulteriori progetti comuni.

La mostra, che ha il patrocinio dell’ATL della Provincia di Novara e del Comune di Romagnano Sesia, vedrà una prima presentazione per la stampa martedì 26 ottobre alle ore 11.00, mentre sarà inaugurata al pubblico sabato 30 alle 16.00 e resterà visitabile fino al 21 novembre, negli orari di apertura del museo, oppure su prenotazione.
Museo Storico Etnografico - Villa Caccia - Romagnano Sesia
... Vedi altroVedi di meno
NOVARA - “FERMIAMO LO SQUID GAME, GIOCHI MORTALI EMULATI DAI BAMBINI”.

Fondazione Carolina, la Onlus per il benessere dei minori in Rete, lancia una petizione contro la serie coreana trasmessa su Netflix e si appella all’AgCom e al Garante dell’Infanzia e dell’adolescenza

Una petizione per bloccare la visione di #SquidGame. La proposta choc arriva da Fondazione Carolina, la Onlus dedicata a Carolina Picchio, prima vittima di cyberbullismo in Italia, che si occupa da anni del benessere dei minori sul web.
“Ci riteniamo una realtà propositiva, lo confermano le collaborazioni con i colossi del web nell’ottica della prevenzione e del supporto ai ragazzi e alle famiglie - spiega il Segretario generale, Ivano Zoppi - ma di fronte allo sgomento di mamme e maestre delle scuole materne non bastano i buoni propositi, serve un’azione concreta”. Quello di Fondazione Carolina non è un atto censorio, ma risponde alla necessità di far fronte alla sconfitta dei parental control e alla crisi della #genitorialità. Una debacle messa nudo dai social e, soprattutto, dalle decine di segnalazioni che gli esperti per la sicurezza e il benessere digitale delle nuove generazioni hanno raccolto da tutta Italia. “Mio figlio ha picchiato la sua amichetta mentre giocava a Squid Game”. “A mia figlia hanno rovesciato lo zaino fuori dalla finestra dell’aula perché ha perso a Squid Game, non vuole più uscire di casa. “I miei figli non sono stati invitati alla festa del loro compagno, perché non vogliono giocare a Squid Game”. Sono solo alcune delle testimonianze arrivate a Fondazione Carolina; un campione allarmante rispetto ad una serie che racconta violenza, alienazione e dipendenze con la semplicità dei giochi d’infanzia.
Non a caso la stessa Netflix suggerisce la visione della serie coreana per utenti sopra i 14 anni di età, eppure Squid Game impazza tra i giovanissimi. Il passaparola è inarrestabile, tanto che la serie diventa virale, anche tra i più piccoli. 
“Da oggi, sulla piattaforma Change.org è possibile firmare la petizione per bloccare questo contenuto, micidiale per gli utenti più giovani e fragili”, denuncia Ivano Zoppi. “Come Fondazione Carolina ci siamo già attivati con l’AgCom, nell’ambito della nostra collaborazione con #Corecom Lombardia, mentre abbiamo chiesto di incontrare il Garante Infanzia e Adolescenza per rappresentare il disagio vissuto da tante famiglie a fronte di questo fenomeno”. Un appello allargato anche alla Commissione Parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza. In qualità di educatore, Ivano Zoppi non entra nel merito del prodotto televisivo, ma giudica gli effetti preoccupanti di questa produzione sulle nuove generazioni. “Prima di capirne i motivi, però, è importante comprendere come mai, ancora una volta, quegli argini a tutela dei più piccoli non hanno retto. Ancora una volta”, prosegue il referente di Fondazione Carolina. Tanto vale domandarsi se davvero ha ancora senso indicare un limite di età alla visione di un contenuto. “A questo punto, l’unica soluzione possibile - sottolinea Zoppi - sembra la censura vecchio stampo. Qualcuno storcerà il naso, ma oramai sembra l’unico strumento possibile a difesa del principio di incolumità dei minori. Un’azione forte, finalizzata a sensibilizzare genitori e istituzioni, più che a censurare una pellicola.
Ma questi contenuti, che mettono a rischio i nostri figli, possiamo davvero fermarli? “La risposta è no - precisa laconicamente Zoppi - Perché abbiamo delegato al web la socialità dei nostri ragazzi, perché abbiamo smesso di essere il filtro tra linfanzia e l’età consapevole, creando da una parte dei piccoli adulti, ma dall’altra degli eterni adolescenti, che si formano sui social e faticano a trovare la propria indipendenza”. Una grande colpa generazionale tradottasi nel tempo in un vuoto educativo, colmato dalla possibilità, anche per i bambini di accedere in totale autonomia a qualsiasi contenuto, anche se a loro vietato. Basta poter contare sulla noncuranza dei genitori. “Una risorsa che - sottolinea Zoppi, non senza ironia - abbiamo in abbondanza”.
I grandi assenti sono proprio i genitori. Non solo in termini di presenza, ma anche in funzione di quel controllo e di quell’attenzione che hanno rinunciato ad esercitare. Ecco dunque che il percorso di crescita dei cittadini di domani rischia di essere affidato all’autarchia inanimata dei social, dove un algoritmo decide cosa un bambino, un teenager, una ragazza può guardare, emulare, comprare, pensare. Ancora prima di aver sviluppato un senso critico, una personalità, un giudizio.
Alcuni genitori, minoranza silenziosa, hanno impostato correttamente i parental control; sulle piattaforme streaming, sui device usati in famiglia e addirittura sul modem casalingo, eppure le informazioni viaggiano in rete con una facilità sconcertante. Così, anche se non hai l’abbonamento a Netflix, il fenomeno Squid Game pervade il quotidiano dei bambini attraverso i “per te” di TikTok; ovvero i contenuti consigliati dal social network più popolare tra i giovanissimi. Un accerchiamento che passa per tutte le principali media company, da Facebook a Youtube, da Twitch a Instagram, passando per WhatsApp e Telegram.
“App e social che gli under 14, per legge, non dovrebbero frequentare! Ed ecco che alle scuole materne i bambini giocano a 1,2,3 stella nella versione degli Squid Game”, denunciano da Fondazione Carolina. Questo, almeno, raccontano diverse mamme, preoccupate da una bomba sociale paragonabile solo ai Pokemon, ma molto più pericolosa. Bambini e bambine che, rimproverati a scuola o in famiglia, non riescono a smettere perché temono di essere esclusi.
“Tutto ciò - conclude Ivano Zoppi - insegna che il rispetto delle regole non ha senso se queste non sono applicate su un piano culturale condiviso, sull’insieme di valori e princìpi alla base di una comunità, che non ha più radici, se non qualche hashtag”.
Fondazione Carolina
NOVARA - “FERMIAMO LO SQUID GAME, GIOCHI MORTALI EMULATI DAI BAMBINI”.

Fondazione Carolina, la Onlus per il benessere dei minori in Rete, lancia una petizione contro la serie coreana trasmessa su Netflix e si appella all’AgCom e al Garante dell’Infanzia e dell’adolescenza

Una petizione per bloccare la visione di #SquidGame. La proposta choc arriva da Fondazione Carolina, la Onlus dedicata a Carolina Picchio, prima vittima di cyberbullismo in Italia, che si occupa da anni del benessere dei minori sul web.
“Ci riteniamo una realtà propositiva, lo confermano le collaborazioni con i colossi del web nell’ottica della prevenzione e del supporto ai ragazzi e alle famiglie - spiega il Segretario generale, Ivano Zoppi - ma di fronte allo sgomento di mamme e maestre delle scuole materne non bastano i buoni propositi, serve un’azione concreta”. Quello di Fondazione Carolina non è un atto censorio, ma risponde alla necessità di far fronte alla sconfitta dei parental control e alla crisi della #genitorialità. Una debacle messa nudo dai social e, soprattutto, dalle decine di segnalazioni che gli esperti per la sicurezza e il benessere digitale delle nuove generazioni hanno raccolto da tutta Italia. “Mio figlio ha picchiato la sua amichetta mentre giocava a Squid Game”. “A mia figlia hanno rovesciato lo zaino fuori dalla finestra dell’aula perché ha perso a Squid Game, non vuole più uscire di casa. “I miei figli non sono stati invitati alla festa del loro compagno, perché non vogliono giocare a Squid Game”. Sono solo alcune delle testimonianze arrivate a Fondazione Carolina; un campione allarmante rispetto ad una serie che racconta violenza, alienazione e dipendenze con la semplicità dei giochi d’infanzia.
Non a caso la stessa Netflix suggerisce la visione della serie coreana per utenti sopra i 14 anni di età, eppure Squid Game impazza tra i giovanissimi. Il passaparola è inarrestabile, tanto che la serie diventa virale, anche tra i più piccoli.
“Da oggi, sulla piattaforma Change.org è possibile firmare la petizione per bloccare questo contenuto, micidiale per gli utenti più giovani e fragili”, denuncia Ivano Zoppi. “Come Fondazione Carolina ci siamo già attivati con l’AgCom, nell’ambito della nostra collaborazione con #Corecom Lombardia, mentre abbiamo chiesto di incontrare il Garante Infanzia e Adolescenza per rappresentare il disagio vissuto da tante famiglie a fronte di questo fenomeno”. Un appello allargato anche alla Commissione Parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza. In qualità di educatore, Ivano Zoppi non entra nel merito del prodotto televisivo, ma giudica gli effetti preoccupanti di questa produzione sulle nuove generazioni. “Prima di capirne i motivi, però, è importante comprendere come mai, ancora una volta, quegli argini a tutela dei più piccoli non hanno retto. Ancora una volta”, prosegue il referente di Fondazione Carolina. Tanto vale domandarsi se davvero ha ancora senso indicare un limite di età alla visione di un contenuto. “A questo punto, l’unica soluzione possibile - sottolinea Zoppi - sembra la censura vecchio stampo. Qualcuno storcerà il naso, ma oramai sembra l’unico strumento possibile a difesa del principio di incolumità dei minori". Un’azione forte, finalizzata a sensibilizzare genitori e istituzioni, più che a censurare una pellicola.
Ma questi contenuti, che mettono a rischio i nostri figli, possiamo davvero fermarli? “La risposta è no - precisa laconicamente Zoppi - Perché abbiamo delegato al web la socialità dei nostri ragazzi, perché abbiamo smesso di essere il filtro tra l'infanzia e l’età consapevole, creando da una parte dei piccoli adulti, ma dall’altra degli eterni adolescenti, che si formano sui social e faticano a trovare la propria indipendenza”. Una grande colpa generazionale tradottasi nel tempo in un vuoto educativo, colmato dalla possibilità, anche per i bambini di accedere in totale autonomia a qualsiasi contenuto, anche se a loro vietato. Basta poter contare sulla noncuranza dei genitori. “Una risorsa che - sottolinea Zoppi, non senza ironia - abbiamo in abbondanza”.
I grandi assenti sono proprio i genitori. Non solo in termini di presenza, ma anche in funzione di quel controllo e di quell’attenzione che hanno rinunciato ad esercitare. Ecco dunque che il percorso di crescita dei cittadini di domani rischia di essere affidato all’autarchia inanimata dei social, dove un algoritmo decide cosa un bambino, un teenager, una ragazza può guardare, emulare, comprare, pensare. Ancora prima di aver sviluppato un senso critico, una personalità, un giudizio.
Alcuni genitori, minoranza silenziosa, hanno impostato correttamente i parental control; sulle piattaforme streaming, sui device usati in famiglia e addirittura sul modem casalingo, eppure le informazioni viaggiano in rete con una facilità sconcertante. Così, anche se non hai l’abbonamento a Netflix, il fenomeno Squid Game pervade il quotidiano dei bambini attraverso i “per te” di TikTok; ovvero i contenuti consigliati dal social network più popolare tra i giovanissimi. Un accerchiamento che passa per tutte le principali media company, da Facebook a Youtube, da Twitch a Instagram, passando per WhatsApp e Telegram.
“App e social che gli under 14, per legge, non dovrebbero frequentare! Ed ecco che alle scuole materne i bambini giocano a 1,2,3 stella nella versione degli Squid Game”, denunciano da Fondazione Carolina. Questo, almeno, raccontano diverse mamme, preoccupate da una bomba sociale paragonabile solo ai Pokemon, ma molto più pericolosa. Bambini e bambine che, rimproverati a scuola o in famiglia, non riescono a smettere perché temono di essere esclusi.
“Tutto ciò - conclude Ivano Zoppi - insegna che il rispetto delle regole non ha senso se queste non sono applicate su un piano culturale condiviso, sull’insieme di valori e princìpi alla base di una comunità, che non ha più radici, se non qualche hashtag”.
Fondazione Carolina
... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

Eh certo, il problema è la serie Netflix, non i genitori per caso che da due anni in poi usano i cellulari come baby sitter...

Fermiamo i genitori idioti

NASTRO ROSA LILT NOVARA 2021

Continua e si arricchisce la campagna Nastro Rosa Lilt For Women 2021 per la prevenzione e la diagnosi precoce del tumore al seno sul territorio novarese. Il programma di iniziative promosso dalla Lega italiana per la lotta contro i tumori - sezione provinciale di Novara sta coinvolgendo un numero sempre più ampio di Comuni, associazioni, ristoranti, bar e attività commerciali. Un evento molto speciale è inoltre in programma a fine mese con protagonista Antonio Colasanto, finalista di Masterchef 10.

LE VISITE SENOLOGICHE
Partita da Galliate a inizio ottobre la campagna ha come punto centrale le visite senologiche gratuite con counseling informativo che sono in corso e continueranno fino a esaurimento delle prenotazioni (già in lista d'attesa oltre 200 donne) nella sede Lilt di Novara in via Pietro Micca 55. Le visite si sono svolte anche a Galliate presso l'ex biblioteca di via Matteotti 14 il 9 ottobre e si terranno anche il 23 e il 30 sempre dalle 9 alle 12. In occasione delle visite alla ex biblioteca, in sala d'attesa, le responsabili e le volontarie della biblioteca comunale proporranno delle letture speciali dedicate a tutti. Per i più piccoli dai 3 ai 6 anni il 23 ottobre l'appuntamento con la lettura è anche presso il negozio Papillon di Galliate in tre turni: alle 16, 16,45 e 17,30. Prenotazione obbligatoria da mercoledì 20 ottobre: basta mandare un messaggio WhatsApp al numero 3398757850 indicando
nome, cognome ed età del bambino. Visite sono state proposte a Sozzago e si terranno anche a Romentino, Momo, Varallo Pombia e Oleggio Castello.

PINK MY BIKE, PIATTI E MONUMENTI IN ROSA
Nel pomeriggio del 9 ottobre si è svolta a Novara la "Pink my bike", biciclettata non competitiva per le vie della città. In tanti si sono ritrovati alla sede Lilt in via Pietro Micca per poi seguire un itinerario che li ha portati in piazza Duomo. L'iniziativa è stata possibile grazie al Comune di Novara, la Polizia Via Pietro Micca, 55 28100 Novara Tel032135404 E-mail:letumnov@tin.it C.F. 80008690036 locale, il Gruppo ciclistico 95, Fiab Amici della Bici e la Croce Rossa Italiana di Galliate. Una manifestazione per colorare di rosa le vie di Novara e ricordare l'importanza di fare movimento ogni giorno per mantenersi in buona salute e fare prevenzione. Un'altra buonissima abitudine è quella di seguire un'alimentazione equilibrata: ecco allora i piatti in rosa pensati e realizzati in occasione della campagna contro il tumore al seno dai ristoranti di Novara e provincia. Nel capoluogo si possono provare le ricette speciali di Opificio, Tre Scalini, Bar Il Salottino, La Piazzetta, Caffè Rossanigo, Bar Corona, Cravero Osteria Contemporanea, Malnat Snack & Sea Food Bar, Osteria ai Vini, Paca Pasta e Caffè. A Galliate il Gallo d'oro, l'Hostaria D'Argascia, Puro Gusto Gelateria, Dorothy Cafè, Osteria del Borgo. A Galliate promozioni e raccolte fondi sono in corso anche in numerosi negozi, estetiste e parrucchieri. Anche i monumenti si tingono di rosa: a Novara la cupola di San Gaudenzio, a Galliate il castello sforzesco, a Cameri la nuova fontana di piazza Santa Maria, a Sozzago la Fondazione Rognoni, a Borgo Ticino, Romentino e Oleggio Castello il Municipio, la statua della dell'Immacolata a Borgomanero, e poi ancora Bellinzago Novarese, Gozzano, Mandello Vitta, San Nazzaro Sesia, Trecate, Arona, Bolzano Novarese, Borgomanero, Briga Novarese, Cressa, Oleggio, San Maurizio d'Opaglio, Varallo Pombia e Gattico.
Quest'anno inoltre grazie alla collaborazione dell'Ordine dei Farmacisti di Novara e Vco, la
campagna di sensibilizzazione ha coinvolto numerose farmacie che hanno distribuito materiale informativo e allestito i loro spazi in rosa.

ANTONIO COLASANTO PER IL NASTRO ROSA DI LILT NOVARA
Il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno si concluderà in bellezza con un evento
eccezionale: un esclusivo showcooking con il novarese Antonio Colasanto, finalista di Masterchef 10. L'appuntamento è per sabato 30 ottobre alle 16,30 al ristorante Opificio Cucina e Bottega di Novara. Antonio Colasanto preparerà due ricette in rosa pensate per l'occasione, un primo e un dolce, spiegando tutti i passaggi e dialogando con il pubblico. Al termine chi vorrà, potrà assaggiare i piatti realizzati accompagnati da un calice di vino rosé con un'offerta libera che andrà a favore di Lilt Novara. Per partecipare la prenotazione è obbligatoria al numero 032135404, i posti sono limitati.

LILT Novara
... Vedi altroVedi di meno
STRADE PROVINCIALI: Obbligo uso Pneumatici Invernali dal 15 Novembre Al 15 Aprile

Per il periodo compreso tra il 15 novembre e il 15 aprile prossimi, tutti i veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli, circolanti sulle strade provinciali devono essere muniti di pneumatici invernali o devono avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve e ghiaccio. Il testo dellordinanza dirigenziale della Provincia di Novara e lelenco delle strade interessate è disponibile al link https://www.provincia.novara.it/PrimoPiano/data/ordinanza%20neve%202021.pdf .
Provincia di Novara
STRADE PROVINCIALI: Obbligo uso Pneumatici Invernali dal 15 Novembre Al 15 Aprile

Per il periodo compreso tra il 15 novembre e il 15 aprile prossimi, tutti i veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli, circolanti sulle strade provinciali devono essere muniti di pneumatici invernali o devono avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve e ghiaccio. Il testo dell'ordinanza dirigenziale della Provincia di Novara e l'elenco delle strade interessate è disponibile al link https://provincia.novara.it/PrimoPiano/data/… .
Provincia di Novara
... Vedi altroVedi di meno
DANTE A NOVARA - Mostre ed Eventi

Prosegue con grande successo di pubblico la mostra “Dante a Novara: in mostra codici e libri antichi alla Negroni Edizioni e personaggi della Commedia tra Sesia e Ticino”, promossa da Comune di Novara- Biblioteca Civica Carlo Negroni e Centro Novarese di Studi Letterari. 

Oggi, giovedì 21 ottobre alle ore 18, in Biblioteca Civica Carlo Negroni, si svolgerà la presentazione del volume “La Collezione Dantesca di Carlo Negroni a Novara. Catalogo delle edizioni dei secoli XV-XVII”, a cura di Valentina Zanon, con un saluto di Paolo Testori. L’appuntamento si svolgerà nella sala Atelier di Palazzo Vochieri, in presenza e con prenotazione obbligatoria ( https://www.eventbrite.it/e/biglietti-giovedi-letterari-in-biblioteca-un-tesoro-novarese-da-scoprire-187963603197).

 Info allo 0321 1992282
Questo catalogo, pubblicato in occasione del VII centenario della morte di Dante Alighieri e di una mostra bibliografica dedicata alla Collezione Dantesca del senatore Carlo Negroni, a cui è intitolata la biblioteca civica di Novara grazie a un suo lascito, raccoglie le edizioni più preziose di tale raccolta. Si tratta di quelle relative a tre secoli: il XV, quando la stampa nasce e i libri sono detti “in culla” (“incunaboli”), il secolo XVI (il Cinquecento che dà il nome alle “cinquecentine”) e il secolo XVI (“seicentine”). Lo stesso Negroni era consapevole del valore della collezione, tanto che scrisse nel proprio testamento, lasciando le opere alla comunità novarese: «raccolta questa che è tra le più copiose che si conoscano, essendovi compresa una grande quantità di esemplari di somma rarità, di straordinario valore e mancanti anche a non poche delle primarie e più ricche Biblioteche pubbliche e private».
Dalla presentazione del volume di Paolo Testori: «Seguendo le linee guida vigenti Valentina Zanon ha scelto di considerare i vari volumi come se fossero dei singoli documenti storici, per questo non si è limitata all’identificazione dell’edizione, ma si è dedicata allo studio analitico di tutti quegli elementi propri del singolo esemplare, come legatura, decorazioni, ex libris, note di possesso e di studio. Questo ha permesso di impostare uno strumento, il catalogo appunto, dal quale esperti e studiosi possano trarre informazioni e spunti per vari filoni di ricerca, come la storia dei singoli esemplari, la ricostruzione di collezioni precedenti, lo sviluppo stilistico delle legature o di come Carlo Negroni stesso abbia studiato e si sia servito della sua biblioteca per i suoi scritti. Si spera in un prossimo futuro di poter proseguire il lavoro iniziato e concludere la catalogazione di tutti volumi.»

La presentazione del catalogo, in caso di superamento dei posti disponibili, si potrà seguire anche in diretta Facebook sulla pagina @novaraletteratura

Proseguiranno poi i #GiovedìLetterari secondo il seguente calendario:

GIOVEDÌ 28 OTTOBRE, ORE 16
Un poema al femminile: le donne dell’Alighieri
Libroforum a cura di Maria Adele Garavaglia su “Le donne di Dante” di Silvia Bragonzi (Manni)
Ingresso libero con Green Pass e previa prenotazione: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-un-poema-al-femminile-le-donne-dellalighieri-giovedi-letterari-188284161997
Info 0321 1992282

GIOVEDÌ 4 NOVEMBRE, ORE 18
L’inferno formato ragazzi
Inaugurazione della mostra Inferno junior: Dante da Topolino a Lavatelli con letture e laboratorio di Anna Lavatelli ed Enrico Machiavello dal libro “I mostri dell’Inferno”( edizione Le rane) con presentazione di Elena Mastretta
Ingresso libero con Green Pass e previa prenotazione: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-linferno-formato-ragazzi-giovedi-letterari-in-biblioteca-188306268117
Info 0321 1992282

GIOVEDÌ 11 NOVEMBRE, ORE 18
C’era una volta Dante
Sconfinamenti fra storia e letteratura a cura di Anna Cardano: presentazione di “Biondo era e bello” di Mario Tobino (Mondadori)
Ingresso libero con Green Pass e previa prenotazione: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-cera-una-volta-dante-giovedi-letterari-in-biblioteca-188349868527
Info 0321 1992282

GIOVEDÌ 18 NOVEMBRE, ORE 16
L’attualità di Dante
Libroforum a cura di Maria Adele Garavaglia su “Dante. Storia avventurosa della Divina commedia dalla selva oscura alla realtà aumentata” di Alberto Casadei (Il Saggiatore)
Ingresso libero con Green Pass e previa prenotazione: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-lattualita-di-dante-giovedi-letterari-in-biblioteca-188384100917
Info 0321 1992282

GIOVEDÌ 18 NOVEMBRE, ORE 18
Un poeta da Novara all’Inferno
Letture e immagini dal volume “Da eterna poesia. Un poeta sulle orme di Dante: Clemente Rebora” di Roberto Cicala, con presentazione di Alberto Casadei (Il Mulino)
Ingresso libero con Green Pass e previa prenotazione: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-un-poeta-da-novara-allinferno-giovedi-letterari-in-biblioteca-188392185097
Info 0321 1992282

GIOVEDÌ 25 NOVEMBRE, ORE 18
Dante pop
Presentazione di “Dante, tutti ne parlano!” (Educatt) con letture e proiezioni dei maggiori casi editoriali contemporanei, con Valentina Giusti e Martina Vodola
Ingresso libero con Green Pass e previa prenotazione: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-dante-pop-giovedi-letterari-in-biblioteca-188396818957
Info 0321 1992282

Le visite alla mostra si possono prenotare a questo link: : https://comune-novara.smartbooking.me/mostra-dante-a-novara/ 
Comune di Novara
DANTE A NOVARA - Mostre ed Eventi

Prosegue con grande successo di pubblico la mostra “Dante a Novara: in mostra codici e libri antichi alla Negroni Edizioni e personaggi della Commedia tra Sesia e Ticino”, promossa da Comune di Novara- Biblioteca Civica Carlo Negroni e Centro Novarese di Studi Letterari.

Oggi, giovedì 21 ottobre alle ore 18, in Biblioteca Civica Carlo Negroni, si svolgerà la presentazione del volume “La Collezione Dantesca di Carlo Negroni a Novara. Catalogo delle edizioni dei secoli XV-XVII”, a cura di Valentina Zanon, con un saluto di Paolo Testori. L’appuntamento si svolgerà nella sala Atelier di Palazzo Vochieri, in presenza e con prenotazione obbligatoria ( https://eventbrite.it/e/…).

Info allo 0321 1992282
Questo catalogo, pubblicato in occasione del VII centenario della morte di Dante Alighieri e di una mostra bibliografica dedicata alla Collezione Dantesca del senatore Carlo Negroni, a cui è intitolata la biblioteca civica di Novara grazie a un suo lascito, raccoglie le edizioni più preziose di tale raccolta. Si tratta di quelle relative a tre secoli: il XV, quando la stampa nasce e i libri sono detti “in culla” (“incunaboli”), il secolo XVI (il Cinquecento che dà il nome alle “cinquecentine”) e il secolo XVI (“seicentine”). Lo stesso Negroni era consapevole del valore della collezione, tanto che scrisse nel proprio testamento, lasciando le opere alla comunità novarese: «raccolta questa che è tra le più copiose che si conoscano, essendovi compresa una grande quantità di esemplari di somma rarità, di straordinario valore e mancanti anche a non poche delle primarie e più ricche Biblioteche pubbliche e private».
Dalla presentazione del volume di Paolo Testori: «Seguendo le linee guida vigenti Valentina Zanon ha scelto di considerare i vari volumi come se fossero dei singoli documenti storici, per questo non si è limitata all’identificazione dell’edizione, ma si è dedicata allo studio analitico di tutti quegli elementi propri del singolo esemplare, come legatura, decorazioni, ex libris, note di possesso e di studio. Questo ha permesso di impostare uno strumento, il catalogo appunto, dal quale esperti e studiosi possano trarre informazioni e spunti per vari filoni di ricerca, come la storia dei singoli esemplari, la ricostruzione di collezioni precedenti, lo sviluppo stilistico delle legature o di come Carlo Negroni stesso abbia studiato e si sia servito della sua biblioteca per i suoi scritti. Si spera in un prossimo futuro di poter proseguire il lavoro iniziato e concludere la catalogazione di tutti volumi.»

La presentazione del catalogo, in caso di superamento dei posti disponibili, si potrà seguire anche in diretta Facebook sulla pagina @novaraletteratura

Proseguiranno poi i #GiovedìLetterari secondo il seguente calendario:

GIOVEDÌ 28 OTTOBRE, ORE 16
Un poema al femminile: le donne dell’Alighieri
Libroforum a cura di Maria Adele Garavaglia su “Le donne di Dante” di Silvia Bragonzi (Manni)
Ingresso libero con Green Pass e previa prenotazione: https://eventbrite.it/e/…
Info 0321 1992282

GIOVEDÌ 4 NOVEMBRE, ORE 18
L’inferno formato ragazzi
Inaugurazione della mostra Inferno junior: Dante da Topolino a Lavatelli con letture e laboratorio di Anna Lavatelli ed Enrico Machiavello dal libro “I mostri dell’Inferno”( edizione Le rane) con presentazione di Elena Mastretta
Ingresso libero con Green Pass e previa prenotazione: https://eventbrite.it/e/…
Info 0321 1992282

GIOVEDÌ 11 NOVEMBRE, ORE 18
C’era una volta Dante
Sconfinamenti fra storia e letteratura a cura di Anna Cardano: presentazione di “Biondo era e bello” di Mario Tobino (Mondadori)
Ingresso libero con Green Pass e previa prenotazione: https://eventbrite.it/e/…
Info 0321 1992282

GIOVEDÌ 18 NOVEMBRE, ORE 16
L’attualità di Dante
Libroforum a cura di Maria Adele Garavaglia su “Dante. Storia avventurosa della Divina commedia dalla selva oscura alla realtà aumentata” di Alberto Casadei (Il Saggiatore)
Ingresso libero con Green Pass e previa prenotazione: https://eventbrite.it/e/…
Info 0321 1992282

GIOVEDÌ 18 NOVEMBRE, ORE 18
Un poeta da Novara all’Inferno
Letture e immagini dal volume “Da eterna poesia. Un poeta sulle orme di Dante: Clemente Rebora” di Roberto Cicala, con presentazione di Alberto Casadei (Il Mulino)
Ingresso libero con Green Pass e previa prenotazione: https://eventbrite.it/e/…
Info 0321 1992282

GIOVEDÌ 25 NOVEMBRE, ORE 18
Dante pop
Presentazione di “Dante, tutti ne parlano!” (Educatt) con letture e proiezioni dei maggiori casi editoriali contemporanei, con Valentina Giusti e Martina Vodola
Ingresso libero con Green Pass e previa prenotazione: https://eventbrite.it/e/…
Info 0321 1992282

Le visite alla mostra si possono prenotare a questo link: : https://comune-novara.smartbooking.me/mostra-dante…
Comune di Novara
... Vedi altroVedi di meno
ASL NOVARA: La nuova Terapia Intensiva dell’ospedale S.S. Trinità di Borgomanero

Nell’ambito degli interventi del Piano di Riorganizzazione della Rete Ospedaliera promosso dal Ministero della Salute – D.L. 34 del 19 maggio 2020 - Rilancio - per fare fronte all’epidemia Covid-19, l’Asl Novara ha previsto l'esecuzione di lavori per il nuovo reparto di Rianimazione, diretto dal dott. Davide Colombo.
I lavori sono iniziati il 18.12.2020 e sono terminati il 27.08.2021, rispettando i tempi previsti e con la realizzazione di 6 nuovi posti letto di terapia intensiva che raddoppiano la capacità ricettiva dell’ospedale di Borgomanero.
L’intervento è stato realizzato tramite la sopraelevazione di un piano del fabbricato interrato occupato dal servizio di Risonanza Magnetica, ricavando così l'ampliamento dell'attuale reparto di Anestesia e Rianimazione.
La sopraelevazione, realizzata in cemento armato antisismica, è dotata di idoneo sistema di isolamento per il contenimento dei consumi energetici.
Particolare attenzione è stata posta all’impatto ambientale dell’opera anche con l’utilizzo di materiali provenienti da riciclo.
Tra le principali innovazioni realizzate:
- l'impianto di condizionamento garantisce il proprio funzionamento in condizioni di sovrappressione o di depressione rispetto ai locali/aree circostanti a seconda delle esigenze sanitarie, per evitare contaminazioni degli ambienti (maggior sicurezza quindi per pazienti e per il personale), con tre gradi di filtrazione aria/ambiente, con sistema di filtraggio di tipo elettrostatico sull’aria immessa;
- l'impianto elettrico prevede un sistema di illuminazione modulabile anche su singolo paziente, oltre all'ambente di lavoro circostante con ulteriore possibilità di simulare in modo automatico i cicli di luce diurna e notturna, agevolando il ripristino del ritmo circadiano del paziente;
- la rete informatica è costituita da una infrastruttura che consente ampia flessibilità di gestione del paziente sia in termini di terapia che in termini di interfaccia con il mondo esterno (per esempio, relazioni tra gli operatori del reparto e operatori di altri reparti/ospedali, relazioni tra il paziente e i propri familiari). Tra le varie funzioni previste, la possibilità di visualizzare in tempo reale per ogni posto letto le immagini diagnostiche del paziente oltre al piano terapeutico dello stesso;
- ogni posto letto è stato predisposto per consentire videochiamate, per mettere in comunicazione il paziente con i propri famigliari, garantendo quindi una "terapia intensiva interattiva e aperta" nel massimo rispetto della privacy del paziente;
- le finiture dei locali favoriscono un adeguato equilibrio tra comfort alberghiero al paziente (colori, materiali, ambiente,...) ed alta tecnologia (ventilatori polmonari, pensili,..) per la cura dello stesso.
Il costo dell'intervento ammonta a € 1.446.488,95, comprensivo delle apparecchiature elettromedicali.
L’intervento è il primo realizzato dall’Asl Novara rispetto alla copertura dei posti letto previsti dal Piano Regionale di Riorganizzazione della Rete Ospedaliera in applicazione del D.L. Rilancio.
Nelle prossime settimane sarà avviato l'ampliamento del DEA/Pronto Soccorso per ricavare ulteriori 4 posti letto di terapia semintensiva.
Nei giorni scorsi è stato autorizzato dalla Regione il cofinanziamento (con utili di bilancio dell’Asl di Novara) del completamento degli ulteriori 4 posti letto di terapia intensiva che si aggiungeranno a quelli indicati: in tal modo l’Asl potrà garantire la copertura dei posti letto per emergenza Covid-19 così come previsto nel Piano Regionale.
La progettazione è stata realizzata dalla S.C. Tecnico Patrimoniale dell’Asl Novara diretta dall’arch. Silvano Bonelli, in collaborazione con una squadra di progettisti (ing. Lorenzo Rossi, ing. Sergio Alberti, ing. Livio Bongiovanni, geom. Pietro Valditara, ing. Valter Ricca, ing. Nico Cominetto). Per la realizzazione dei lavori del nuovo reparto di Terapia Intensiva l’Asl Novara ha utilizzato gli strumenti contrattuali messi a disposizione dal Commissario Straordinario attraverso l’adesione all’accordo quadro per l’esecuzione dei lavori con il Raggruppamento di imprese: A.B.P. NOCIVELLI SPA e dalla S.A.L.C. SPA che si è avvalsa della collaborazione di altre imprese anche locali.
<E’ una terapia intensiva che pone al centro il paziente, concetto nuovo per un reparto in cui storicamente i pazienti sono sedati – afferma Davide Colombo, Direttore S.C. Anestesia e Rianimazione - Molte le attenzioni per ridurre al minimo il disorientamento spazio-temporale, dalle luci che seguono il ritmo circadiano, la presenza degli orologi, schermi dedicati per interagire con i famigliari o vedere foto e video dei congiunti, tende auto-sanificanti per la privacy – prosegue - Importanti vantaggi anche per gli operatori che avranno l’accesso diretto alle informazioni del paziente dal posto letto, un ergonomia di lavoro pensata e migliorata per un facile accesso al posto letto, la presenza dei solleva-malati per il nursing e la movimentazione. Per tutti un ambiente bello, all’apparenza “poco ospedaliero” e più famigliare, più a misura d’uomo anche se tecnologicamente avanzatissimo>
<In questa nuova Terapia Intensiva si coniugano tecnologia e umanizzazione, garantendo un’offerta assistenziale e di cura sempre più adeguata ai bisogni del paziente – afferma Angelo Penna, Direttore Generale - Tale modello innovativo apre ad uno scenario di assistenza moderna che rispecchia gli ideali, i valori e gli obiettivi dell’Asl e rende concreto un nuovo concetto di rianimazione con al centro il paziente.
Un ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di quest’opera e in particolare a tutto il personale del Reparto di Rianimazione, all’Ufficio Tecnico, alla Direzione Medica Ospedaliera e alla Direzione delle Professioni Sanitarie
Grazie alla sinergia di tutti è stato possibile, in meno di un anno, utilizzare in modo efficace, efficiente e tempestivo le ingenti risorse pubbliche messe a disposizione dal Governo e dalla Regione a beneficio dei nostri cittadini e dei nostri operatori>.

Regione Piemonte
Asl Novara
Ospedale S.S. Trinità Di Borgomanero
... Vedi altroVedi di meno
NOVARA - Impronte spagnole a Novara - Percorso guidato teatralizzato

Sabato 30 ottobre 2021 alle ore 16.00 “ @rtelab ” ripropone, considerato il successo di partecipanti dell’evento del 15 ottobre appena passato, il percorso guidato teatralizzato “Impronte spagnole a Novara”. Si tratta di un percorso a ritroso nel tempo che racconta la Novara spagnola, tra monumenti, luoghi e racconti. Protagonista Federica Mingozzi (guida turistica autorizzata), accompagnata da Emanuela Fortuna , #MarcoToti e #AnitaVerta che si trasformeranno in personaggi della metà del 1500. Un’ambientazione spagnoleggiante (abiti e lingua) darà sapore alla visita. Il percorso previsto toccherà la Chiesa del Monserrato, la Basilica di San Gaudenzio (esterno), il Baluardo Quintino Sella, il Corso Cavallotti e le vie attigue, la Chiesa di Santa Eufemia (esterno).

Il ritrovo è alle ore 15.50 presso Piazza Cavour, Novara, di fronte alla chiesa del Monserrato.
Iscrizione gratuita. Massimo 20 partecipanti, obbligatorio indossare la mascherina.
Per info e prenotazioni cell. 349 3401575 / associazioneartelab@gmail.com.

L’iniziativa sostiene il Fondo Valori Condivisi, costituito presso la Fondazione Comunità Novarese Onlus .
Associazione "ArteLab"
... Vedi altroVedi di meno
ASL di VESPOLATE - MODIFICA ORARI ATTIVITA’
SEDE DISTRETTUALE

Si comunica che, a partire dal 19 ottobre 2021, le attività del Centro Prelievi e le attività dello sportello per la prenotazione/ritiro referti e dell’ambulatorio infermieristico della sede distrettuale di Vespolate, saranno svolte nei seguenti giorni ed orari:

Ambulatorio Infermieristico/ Prenotazione/ Ritiro referti:
Via Tonale, 16 martedì dalle 11.00 alle 12.00 - Pagamento ticket tramite Pago PA

Centro Prelievi: Via Tonale, 16 martedì, dalle 8.10 alle 9.00 su prenotazione Pagamento ticket tramite Pago PA

In alternativa negli altri giorni, per i prelievi ematici sarà possibile rivolgersi, muniti di impegnativa del medico, presso:
1. Centro Prelievi di Novara - viale Roma 7 dalle 7,30 alle 9,30 ad accesso diretto senza prenotazione;
2. Centro Prelievi di Trecate - via Rugiada 20 previa prenotazione al CUP, nei seguenti giorni ed orari: da lunedì a venerdì dalle ore 8.10 alle ore 12.30 e dalle13.30 alle 15.30.
Per la prenotazioni di prelievi domiciliari, negli altri giorni, sarà possibile rivolgersi allo sportello Cure Domiciliari sito a Novara, in viale Roma 7, il martedì e il giovedì dalle 10,00 alle 12,00, telefono 0321-374462
Asl Novara
... Vedi altroVedi di meno
ASL NOVARA: Al via la “terza dose” di vaccino anticovid per gli over 60 e i soggetti “fragili”

Lunedì 18 ottobre è partita la nuova fase della campagna #vaccinale #anticovid nell’Asl Novara con la somministrazione cosiddetta “terza dose” agli over 60 ai soggetti con elevata fragilità, come da indicazioni ministeriale.

Per agevolare le persone che rientrano nelle categorie della popolazione interessata alla terza dose, da lunedì 18 fino al 31 ottobre p.v. potranno presentarsi in accesso diretto (senza prenotazione) negli hub vaccinali del territorio:
Si ricorda che tra la seconda e la terza dose devono essere passati almeno 6 mesi.
Dal mese di novembre verrà ampliato la fascia della popolazione interessata e perciò sarà possibile prenotare l’appuntamento sul portale .
Per gli over80 che hanno ricevuto il messaggio di convocazione per la terza, in caso di necessità, è possibile modificare la data dell’appuntamento accedendo alla propria sezione sulla piattaforma regionale ().
Questa nuova fase vaccinale perché contribuisce a mettere in sicurezza una delle fasce più fragili della popolazione.
.piemonte.it/sanita
... Vedi altroVedi di meno
ATC PIEMONTE NORD: Riaprono al pubblico gli sportelli delle sedi di
Novara, Biella, Gravellona Toce e Vercelli
 
Hanno riaperto al pubblico, da martedì 19
ottobre, gli sportelli delle sedi di Atc Piemonte Nord di Novara,
Biella, Gravellona Toce e Vercelli, che erano stati chiusi a causa
dell’emergenza pandemica. Una buona notizia per tutti gli utenti
dell’Agenzia territoriale per la casa del Piemonte Nord. 

“Seppur in remoto, anche in questi difficili mesi non abbiamo mai smesso di fornire
le indicazioni e il supporto richiestoci – dicono dall’ente –, la
riapertura al pubblico dei quattro uffici rappresenta un valore aggiunto
per tutti coloro che da martedì prossimo potranno nuovamente usufruire
dei servizi che Atc offriva in presenza, prima dell’avvento del
Coronavirus”. Alle strutture potranno accedere due persone per volta,
previo controllo della temperatura, utilizzo della mascherina e
applicando tutto quanto previsto dalla normativa anti Covid. Su
richiesta, sarà possibile ottenere appuntamenti in video conferenza. 

Gli orari di riapertura al pubblico, validi fino alla fine dell’anno: a
Novara, in viale Verdi 3/a, il martedì dalle 9 alle 11, il mercoledì
dalle 9 alle 11 e dalle 14.30 alle 16, il giovedì dalle 9 alle 11; a
Biella, in via Schiapparelli 13, il martedì dalle 9 alle 11 e il
mercoledì dalle 9 alle 11 e dalle 14.30 alle 16; a Gravellona Toce, in
corso Marconi 22, il martedì dalle 9 alle 11 e il mercoledì dalle 9 alle
11 e dalle 14.30 alle 16; a Vercelli, in corso Palestro 21/a, il martedì
dalle 9 alle 11 e dalle 14.30 alle 16, il mercoledì dalle 9 alle 11.
http://www.atcpiemontenord.it/
ATC PIEMONTE NORD: Riaprono al pubblico gli sportelli delle sedi di
Novara, Biella, Gravellona Toce e Vercelli

Hanno riaperto al pubblico, da martedì 19
ottobre, gli sportelli delle sedi di Atc Piemonte Nord di Novara,
Biella, Gravellona Toce e Vercelli, che erano stati chiusi a causa
dell’emergenza pandemica. Una buona notizia per tutti gli utenti
dell’Agenzia territoriale per la casa del Piemonte Nord.

“Seppur in remoto, anche in questi difficili mesi non abbiamo mai smesso di fornire
le indicazioni e il supporto richiestoci – dicono dall’ente –, la
riapertura al pubblico dei quattro uffici rappresenta un valore aggiunto
per tutti coloro che da martedì prossimo potranno nuovamente usufruire
dei servizi che Atc offriva in presenza, prima dell’avvento del
Coronavirus”. Alle strutture potranno accedere due persone per volta,
previo controllo della temperatura, utilizzo della mascherina e
applicando tutto quanto previsto dalla normativa anti Covid. Su
richiesta, sarà possibile ottenere appuntamenti in video conferenza.

Gli orari di riapertura al pubblico, validi fino alla fine dell’anno: a
Novara, in viale Verdi 3/a, il martedì dalle 9 alle 11, il mercoledì
dalle 9 alle 11 e dalle 14.30 alle 16, il giovedì dalle 9 alle 11; a
Biella, in via Schiapparelli 13, il martedì dalle 9 alle 11 e il
mercoledì dalle 9 alle 11 e dalle 14.30 alle 16; a Gravellona Toce, in
corso Marconi 22, il martedì dalle 9 alle 11 e il mercoledì dalle 9 alle
11 e dalle 14.30 alle 16; a Vercelli, in corso Palestro 21/a, il martedì
dalle 9 alle 11 e dalle 14.30 alle 16, il mercoledì dalle 9 alle 11.
... Vedi altroVedi di meno
CAMERI - Iniziative Ama Novara Odv -  21 e 23 ottobre 2021

Appuntamento a Cameri con la prevenzione e l’educazione al buon invecchiamento! A.M.A. (Associazione Malati Alzheimer) Novara ODV propone due iniziative, in due giorni diversi, alla popolazione camerese.

• GIOVEDì 21 OTTOBRE 2021 – ORE 21.00 – SALA POLIVALENTE COMUNE DI CAMERI (p.ZZA DANTE ALIGHERI 25): INVECCHIARE BENE – ISTRUZIONI PER L’USO. Si tratta di una conferenza pubblica, aperta a tutti (basta avere il GREEN PASS), con gli interventi del dott. Aldo Biolcati (geriatra), del dott. Federico D’Andrea (nutrizionista clinico) e del dott. Francesco Monti (neuropsicologo).
 
• SABATO 23 OTTOBRE 2021 – ORE 9.30/12.30 – CIRCOLO CENTRO INCONTRO ANZIANI - CAMERI (VIA NOVARA 45): MISURA LA TUA MEMORIA COME MISURI LA TUA PRESSIONE! Verranno somministrati test #neuropsicologici alla popolazione #ultrasessantenne per valutare lo stato di salute della memoria. Chi vuole sottoporsi ai test, deve prenotarsi al 377/1698513 oppure con una mail a: amanovaraonlus@gmail.com (si possono prendere prenotazioni anche la sera del 21 ottobre durante la conferenza). I test saranno somministrati dai nostri professionisti (medici e psicologi).
• 
La partecipazione agli eventi è gratuita! Il GREEN PASS è obbligatorio!

Il link al sito è: http://www.amanovaraonlus.it/invecchiare-non-e-una-malattia-ma-2-giornate-sul-buon-invecchiamento-a-cameri-no/

Ama Associazione Malati Alzheimer Novara ODV   
CST Novara-Vco   
#perricordartichinonpuoricordare
CAMERI - Iniziative Ama Novara Odv - 21 e 23 ottobre 2021

Appuntamento a Cameri con la prevenzione e l’educazione al buon invecchiamento! A.M.A. (Associazione Malati Alzheimer) Novara ODV propone due iniziative, in due giorni diversi, alla popolazione camerese.

• GIOVEDì 21 OTTOBRE 2021 – ORE 21.00 – SALA POLIVALENTE COMUNE DI CAMERI (p.ZZA DANTE ALIGHERI 25): INVECCHIARE BENE – ISTRUZIONI PER L’USO. Si tratta di una conferenza pubblica, aperta a tutti (basta avere il GREEN PASS), con gli interventi del dott. Aldo Biolcati (geriatra), del dott. Federico D’Andrea (nutrizionista clinico) e del dott. Francesco Monti (neuropsicologo).

• SABATO 23 OTTOBRE 2021 – ORE 9.30/12.30 – CIRCOLO CENTRO INCONTRO ANZIANI - CAMERI (VIA NOVARA 45): MISURA LA TUA MEMORIA COME MISURI LA TUA PRESSIONE! Verranno somministrati test #neuropsicologici alla popolazione #ultrasessantenne per valutare lo stato di salute della memoria. Chi vuole sottoporsi ai test, deve prenotarsi al 377/1698513 oppure con una mail a: amanovaraonlus@gmail.com (si possono prendere prenotazioni anche la sera del 21 ottobre durante la conferenza). I test saranno somministrati dai nostri professionisti (medici e psicologi).

La partecipazione agli eventi è gratuita! Il GREEN PASS è obbligatorio!

Il link al sito è: http://amanovaraonlus.it/invecchiare-non-e-una-mal…

Ama Associazione Malati Alzheimer Novara ODV
CST Novara-Vco
#perricordartichinonpuoricordare
... Vedi altroVedi di meno
NOVARA - Teatro Coccia- Il Castello di Barbablù

Il Teatro Coccia di Novara presenta una prima assoluta. L' unica opera scritta da Bèla Bartok, "Il Castello di Barbablù", Sabato 23 Ottobre alle 20.30 e Domenica 24 Ottobre alle 16.

Un allestimento inedito, concepito per un organico orchestrale a 23 elementi, con orchestrazione a cura degli studenti di AMO - Accademia dei Mestieri dell'Opera del Teatro Coccia. In scena due debutti importanti: nel ruolo del Principe Barbablù Andrea Mastroni e in quello di Judith il soprano statunitense Mary Elizabeth Williams.

Fondazione Teatro Coccia
... Vedi altroVedi di meno
Castello in Love 2021 ... Vedi altroVedi di meno

Commenta su Facebook

Speciale "Castello in Love" - Edizione 2021
Clicca e guarda Speciale "#CastelloInLove" - Edizione 2021 una due giorni dedicati alle nuove tendenze #wedding
L’evento è patrocinato dal Comune di Novara, organizzato da Nova Eventi e MelaG-eventi, in collaborazione con Fondazione Castello di Novara , #RadioOndaNovara e #OndaNovaraTv.
Nova Eventi


Castello InLove - 3ª edizione
Mario Teruggi
Per rimanere aggiornati seguiteci su Onda Novara TV canali del digitale terrestre 611 - 864 (Piemonte - Lombardia - Svizzera italiana)
... Vedi altroVedi di meno
NOVARA - le Rane di Interlinea: progetto Storia di Natale per i bambini in ospedale

Non tutti i bambini hanno la fortuna di passare il Natale nella propria casa circondati dallaffetto della famiglia. Ed è per questo che dal 2019 Le rane di Interlinea,  grazie al sostegno di CORSICEF , dona nel periodo natalizio libri per bambini a reparti e ospedali pediatrici in tutta Italia (oltre 2400 libri donati).
Da questanno vorremmo fare ancora di più e per questo chiediamo anche il tuo aiuto: dona anche tu un libro in ospedale!

Di seguito il link alla campagna di crowdfunding:
https://www.eppela.com/storiadinatale

Le Rane di Interlinea 
#natale
#bambini
NOVARA - le Rane di Interlinea: progetto "Storia di Natale per i bambini in ospedale"

"Non tutti i bambini hanno la fortuna di passare il Natale nella propria casa circondati dall'affetto della famiglia. Ed è per questo che dal 2019 Le rane di Interlinea, grazie al sostegno di CORSICEF , dona nel periodo natalizio libri per bambini a reparti e ospedali pediatrici in tutta Italia (oltre 2400 libri donati).
Da quest'anno vorremmo fare ancora di più e per questo chiediamo anche il tuo aiuto: dona anche tu un libro in ospedale!"

Di seguito il link alla campagna di crowdfunding:


Le Rane di Interlinea
#natale
#bambini
... Vedi altroVedi di meno
TEATRO FARAGGIANA - Il giardino dei ciliegi: giovedì 21 ottobre – ore 21,00

Il Giardino dei Ciliegi di Anton Cechov
Regia Mariano Arenella e Elena Ferrari
Con Mariano Arenella e Elena Ferrari
Disegno luci/ aiuto regia Davide Rigodanza
Produzione Cabiria Teatro e Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana

“Il giardino dei ciliegi” è forse l’opera più famosa di Cechov, tantissime le versioni proposte dal 1903, l’anno del suo debutto fno ad oggi. Quella proposta da Cabiria Teatro prevede una veste nuova e inedita a partire dalla distribuzione dei personaggi. La scelta è infatti quella di afdare volto e voce di tutti i protagonisti a due soli attori che daranno vita a tutte le anime di questa commedia. L’idea è quella di creare una nuova partitura fsico- vocale che possa raccontare in maniera nuova e originale questa storia. Una storia che ha come centro il tema della separazione. Ci si trova solitamente impreparati su come afrontarla qualunque essa sia e capita spesso che non si dica nulla fno a quando non si possa più evitarlo. Così nel giardino tutti si trovano ad abbandonare una parte importante di sé e del proprio passato, ma in maniera inconsapevole. Sarà la realtà poi ad arrivare addosso ai personaggi, imponendosi nelle loro vite nascosta sotto il nome di “progresso”. Non è un caso che la storia si apra proprio con la celebre stanza dei bambini, luogo per eccellenza intriso di ricordi, metafora del distacco a cui tutti saranno soggetti. Ed è questo il motivo della scelta di rappresentarlo con soli due attori, per dare la possibilità al pubblico di immedesimarsi in tutti i personaggi, sentirli propri come li sentono gli attori e riconoscere tra questi il proprio giardino da abbandonare.

Da lunedì 18 ottobre i biglietti saranno disponibili anche online.
Per ora si possono acquistare in biglietteria ogni giorno dalle 17,00 alle 19,00.
Info
#stagione20212022
#chebellezza
... Vedi altroVedi di meno
NOVARA - #CastelloInLove: al Castello Sforzesco di Novara una due giorni dedicati alle nuove tendenze #wedding

L’evento è patrocinato dal Comune Di Novara, organizzato da Nova Eventi e MelaG-eventi, in collaborazione con Fondazione Castello di Novara , #RadioOndaNovara e #OndaNovaraTv.

Date e orari
Sabato 16 ottobre 10.00 – 20.00
Domenica 17 ottobre 10.00 – 20.00

Ingresso Gratuito

Info


Castello InLove
segreteria@castelloinlove.it
... Vedi altroVedi di meno
NOVARA - Castello InLove: al Castello Sforzesco di Novara torna l’evento dedicato alle nuove tendenze #wedding 

Parte da oggi, Sabato 16 ottobre, dalle ore 10 presso la suggestiva e storica location del Castello Sforzesco di Novara che aprirà le sue porte ai futuri sposi, ospitando la terza edizione di Castello InLove, l’evento che vuole esporre le nuove tendenze del matrimonio per l’anno 2022.
L’evento ‘Castello InLove’ nasce principalmente per diventare uno scrigno di novità, idee e creatività e per dare la possibilità ai promessi sposi, di trovare ispirazioni e contatti, in un ambiente accogliente dove si respira l’aria della cultura ed echeggiano racconti e leggende del passato.
Le sale del Castello Sforzesco, con le sue antiche mura medievali e romane, saranno allestite per celebrare la magia dell’amore, l’arte, la creatività e lo stile del ricevimento e l’eleganza all’italiana, rispondendo alle tendenze pensate per la stagione 2022: una due giorni in cui i futuri sposi entreranno in uno spazio magico per conoscere professionisti e realtà creative del mondo wedding.
Le aziende del settore presenti a Castello InLove hanno elaborato una proposta di servizi ad hoc per stupire i visitatori: Atelier, location per eventi e matrimoni, catering e food truck per eventi, flower e graphic designer, make up artist, wedding planner, photo e video maker, entertainment e aziende automotive.
Lo stesso fil rouge caratterizzato da atmosfere hippy e colori vibranti viene riproposto da ciascun espositore, questo stile richiama alla mente il famoso festival californiano Coachella, quindi allegro e spensierato, ma con grande attenzione alleleganza di pizzi e macramè. 
L’obiettivo è quello di accompagnare i futuri sposi in un percorso stimolante e ricco d’ispirazione, per creare il matrimonio da sempre desiderato. 
L’evento è patrocinato dal Comune Di Novara  , organizzato da Nova Eventi   e MelaG-eventi   , in collaborazione con Fondazione Castello di Novara , #RadioOndaNovara e #OndaNovaraTv.
Date e orari
Sabato 16 ottobre 10.00 – 20.00
Domenica 17 ottobre 10.00 – 20.00
Ingresso Gratuito
Info
www.castelloinlove.it
https://www.instagram.com/castelloinlove/
Castello InLove  
segreteria@castelloinlove.it
NOVARA - Castello InLove: al Castello Sforzesco di Novara torna l’evento dedicato alle nuove tendenze #wedding

Parte da oggi, Sabato 16 ottobre, dalle ore 10 presso la suggestiva e storica location del Castello Sforzesco di Novara che aprirà le sue porte ai futuri sposi, ospitando la terza edizione di Castello InLove, l’evento che vuole esporre le nuove tendenze del matrimonio per l’anno 2022.
L’evento ‘Castello InLove’ nasce principalmente per diventare uno scrigno di novità, idee e creatività e per dare la possibilità ai promessi sposi, di trovare ispirazioni e contatti, in un ambiente accogliente dove si respira l’aria della cultura ed echeggiano racconti e leggende del passato.
Le sale del Castello Sforzesco, con le sue antiche mura medievali e romane, saranno allestite per celebrare la magia dell’amore, l’arte, la creatività e lo stile del ricevimento e l’eleganza all’italiana, rispondendo alle tendenze pensate per la stagione 2022: una due giorni in cui i futuri sposi entreranno in uno spazio magico per conoscere professionisti e realtà creative del mondo wedding.
Le aziende del settore presenti a Castello InLove hanno elaborato una proposta di servizi ad hoc per stupire i visitatori: Atelier, location per eventi e matrimoni, catering e food truck per eventi, flower e graphic designer, make up artist, wedding planner, photo e video maker, entertainment e aziende automotive.
Lo stesso fil rouge caratterizzato da atmosfere hippy e colori vibranti viene riproposto da ciascun espositore, questo stile richiama alla mente il famoso festival californiano Coachella, quindi allegro e spensierato, ma con grande attenzione all'eleganza di pizzi e macramè.
L’obiettivo è quello di accompagnare i futuri sposi in un percorso stimolante e ricco d’ispirazione, per creare il matrimonio da sempre desiderato.
L’evento è patrocinato dal Comune Di Novara , organizzato da Nova Eventi e MelaG-eventi , in collaborazione con Fondazione Castello di Novara , #RadioOndaNovara e #OndaNovaraTv.
Date e orari
Sabato 16 ottobre 10.00 – 20.00
Domenica 17 ottobre 10.00 – 20.00
Ingresso Gratuito
Info


Castello InLove
segreteria@castelloinlove.it
... Vedi altroVedi di meno
NOVARA - INTERLINEA: Una domenica allinsegna di Dante al femminile al Salone
   
Domenica 17 ottobre al Salone del libro di Torino due appuntamenti al #femminile per celebrare il genio di #DanteAlighieri. Alle ore 12 presso il Laboratorio 2, Padiglione 2 la scrittrice per ragazzi #AnnaLavatelli e lillustratore #EnricoMacchiavello proveranno a rispondere a Come sono i mostri dell’Inferno di Dante? con una lettura-laboratorio per scoprire i mostri della Divina Commedia a partire dal volume I mostri dell’Inferno. In viaggio con Dante. 
Una speciale occasione per far conoscere le storie delle inquietanti creature della prima cantica senza rinunciare al divertimento; l’incontro prevede infatti la creazione di nuovi mostri, con delle vere e proprie carte di identità, un appuntamento inedito per dar voce all’immaginazione e alla creatività dei giovani ospiti.
Il libro è un inaspettato viaggio nell’Inferno di Dante alla scoperta dei suoi mostri, da Cerbero a Caronte, da Minosse al Minotauro, che riprendono vita e si lamentano, lanciano invettive, raccontano il loro duro lavoro. Un libro “mostruoso” che cattura il lettore più giovane: «Quello che vi voglio raccontare potrà sembrarvi una storia inventata. Non siete obbligati a credermi e io non voglio convincervi a tutti i costi».
 
#AnnaLavatelli inizia a dedicarsi ai libri per ragazzi nel 1986, cimentandosi con i generi più diversi, sempre con un occhio rivolto ai problemi della società. Ha vinto molti premi tra cui l’Andersen nel 2005 come migliore autrice italiana con #Bimbambel (Interlinea). Con “Le rane” di Interlinea ha pubblicato molti libri, tra cui Il giallo del sorriso scomparso, Chi ha incendiato la biblioteca?, Filastrane e Il violino di Auschwitz. Enrico Macchiavello è illustratore, autore di fumetti e di cinema d’animazione. Le sue incursioni nel mondo della pubblicità e del merchandising lo hanno portato a creare fortunati spot animati (quelli della birra Ceres) e la collezione delle carte Skifidol. Del 2000 è il premio Andersen per il miglior prodotto multimediale per ragazzi.
 
Le letture dantesche continuano alle ore 18,15 presso la Sala Bianca, Padiglione 3 con Lucilla Giagnoni che presenterà Vergine madre. Voce di donna nella Commedia di Dante con interventi di Roberto Cicala e Gian Luca Favetto tracciando un percorso dal punto di vista delle donne del poema sacro con le storie delle donne di Dante per riascoltare, senza mediazioni, il desiderio di salvezza e di pace.
La «Vergine madre» del titolo viene dal Paradiso: la sua grandezza è posta accanto alla lussuria di tutte le donne come Francesca, al lato oscuro di Ulisse, allaspetto meraviglioso e terribile di un padre come Ugolino, alla santità dei bambini come Piccarda: è la “commedia umana” di Dante, un percorso costeggiato da figure che compongono il disegno di una famiglia. Dalla lettura delle parole di Dante (eternamente ripetute, come le preghiere) scaturiscono storie. E a cantarle e raccontarle è qui una donna, perché più spesso sono le donne a pronunciare, senza mediazioni, il desiderio di salvezza e di pace.
 
#LucillaGiagnoni è nata a Firenze nel 1964. Dopo la formazione alla Bottega teatrale di Vittorio Gassman, dal 1984 lavora come attrice ed entra a far parte della compagnia Laboratorio teatro Settimo partecipando agli spettacoli più significativi del gruppo tra i quali La Storia di Romeo e Giulietta (1990). Ha lavorato inoltre con Paola Borboni, Luigi Squarzina e con Alessandro Baricco e Gabriele Vacis ha realizzato nel 1998 Totem. È autrice di trasmissioni radiofoniche e dal 1996 scrive testi teatrali che interpreta sola in scena nel segno del teatro di narrazione: In risaia (1996), Atlante (2000), Chimera (2003).

Interlinea Edizioni 
Salone Internazionale del LibroImage attachmentImage attachment
NOVARA - INTERLINEA: Una domenica all'insegna di Dante al femminile al Salone

Domenica 17 ottobre al Salone del libro di Torino due appuntamenti al #femminile per celebrare il genio di #DanteAlighieri. Alle ore 12 presso il Laboratorio 2, Padiglione 2 la scrittrice per ragazzi #AnnaLavatelli e l'illustratore #EnricoMacchiavello proveranno a rispondere a "Come sono i mostri dell’Inferno di Dante?" con una lettura-laboratorio per scoprire i mostri della Divina Commedia a partire dal volume I mostri dell’Inferno. In viaggio con Dante.
Una speciale occasione per far conoscere le storie delle inquietanti creature della prima cantica senza rinunciare al divertimento; l’incontro prevede infatti la creazione di nuovi mostri, con delle vere e proprie carte di identità, un appuntamento inedito per dar voce all’immaginazione e alla creatività dei giovani ospiti.
Il libro è un inaspettato viaggio nell’Inferno di Dante alla scoperta dei suoi mostri, da Cerbero a Caronte, da Minosse al Minotauro, che riprendono vita e si lamentano, lanciano invettive, raccontano il loro duro lavoro. Un libro “mostruoso” che cattura il lettore più giovane: «Quello che vi voglio raccontare potrà sembrarvi una storia inventata. Non siete obbligati a credermi e io non voglio convincervi a tutti i costi».

#AnnaLavatelli inizia a dedicarsi ai libri per ragazzi nel 1986, cimentandosi con i generi più diversi, sempre con un occhio rivolto ai problemi della società. Ha vinto molti premi tra cui l’Andersen nel 2005 come migliore autrice italiana con #Bimbambel (Interlinea). Con “Le rane” di Interlinea ha pubblicato molti libri, tra cui Il giallo del sorriso scomparso, Chi ha incendiato la biblioteca?, Filastrane e Il violino di Auschwitz. Enrico Macchiavello è illustratore, autore di fumetti e di cinema d’animazione. Le sue incursioni nel mondo della pubblicità e del merchandising lo hanno portato a creare fortunati spot animati (quelli della birra Ceres) e la collezione delle carte Skifidol. Del 2000 è il premio Andersen per il miglior prodotto multimediale per ragazzi.

Le letture dantesche continuano alle ore 18,15 presso la Sala Bianca, Padiglione 3 con Lucilla Giagnoni che presenterà Vergine madre. Voce di donna nella Commedia di Dante con interventi di Roberto Cicala e Gian Luca Favetto tracciando un percorso dal punto di vista delle donne del poema sacro con le storie delle donne di Dante per riascoltare, senza mediazioni, il desiderio di salvezza e di pace.
La «Vergine madre» del titolo viene dal Paradiso: la sua grandezza è posta accanto alla lussuria di tutte le donne come Francesca, al lato oscuro di Ulisse, all'aspetto meraviglioso e terribile di un padre come Ugolino, alla santità dei bambini come Piccarda: è la “commedia umana” di Dante, un percorso costeggiato da figure che compongono il disegno di una famiglia. Dalla lettura delle parole di Dante (eternamente ripetute, come le preghiere) scaturiscono storie. E a cantarle e raccontarle è qui una donna, perché più spesso sono le donne a pronunciare, senza mediazioni, il desiderio di salvezza e di pace.

#LucillaGiagnoni è nata a Firenze nel 1964. Dopo la formazione alla Bottega teatrale di Vittorio Gassman, dal 1984 lavora come attrice ed entra a far parte della compagnia Laboratorio teatro Settimo partecipando agli spettacoli più significativi del gruppo tra i quali La Storia di Romeo e Giulietta (1990). Ha lavorato inoltre con Paola Borboni, Luigi Squarzina e con Alessandro Baricco e Gabriele Vacis ha realizzato nel 1998 Totem. È autrice di trasmissioni radiofoniche e dal 1996 scrive testi teatrali che interpreta sola in scena nel segno del teatro di narrazione: In risaia (1996), Atlante (2000), Chimera (2003).

Interlinea Edizioni
Salone Internazionale del Libro
... Vedi altroVedi di meno
NOVARA - Castello InLove: al Castello Sforzesco di Novara torna l’evento dedicato alle nuove tendenze #wedding 

Sabato 16 e domenica 17 ottobre, la suggestiva e storica location del Castello Sforzesco di Novara aprirà le sue porte ai futuri sposi, ospitando la terza edizione di Castello InLove, l’evento che vuole esporre le nuove tendenze del matrimonio per l’anno 2022.
L’evento ‘Castello InLove’ nasce principalmente per diventare uno scrigno di novità, idee e creatività e per dare la possibilità ai promessi sposi, di trovare ispirazioni e contatti, in un ambiente accogliente dove si respira l’aria della cultura ed echeggiano racconti e leggende del passato.
Le sale del Castello Sforzesco, con le sue antiche mura medievali e romane, saranno allestite per celebrare la magia dell’amore, l’arte, la creatività e lo stile del ricevimento e l’eleganza all’italiana, rispondendo alle tendenze pensate per la stagione 2022: una due giorni in cui i futuri sposi entreranno in uno spazio magico per conoscere professionisti e realtà creative del mondo wedding.
Le aziende del settore presenti a Castello InLove hanno elaborato una proposta di servizi ad hoc per stupire i visitatori: Atelier, location per eventi e matrimoni, catering e food truck per eventi, flower e graphic designer, make up artist, wedding planner, photo e video maker, entertainment e aziende automotive.
Lo stesso fil rouge caratterizzato da atmosfere hippy e colori vibranti viene riproposto da ciascun espositore, questo stile richiama alla mente il famoso festival californiano Coachella, quindi allegro e spensierato, ma con grande attenzione alleleganza di pizzi e macramè. 
L’obiettivo è quello di accompagnare i futuri sposi in un percorso stimolante e ricco d’ispirazione, per creare il matrimonio da sempre desiderato. 
L’evento è patrocinato dal Comune Di Novara , organizzato da Nova Eventi  e MelaG-eventi  , in collaborazione con Fondazione Castello di Novara , #RadioOndaNovara e #OndaNovaraTv.
Date e orari
Sabato 16 ottobre 10.00 – 20.00
Domenica 17 ottobre 10.00 – 20.00
Ingresso Gratuito
Info
www.castelloinlove.it
https://www.instagram.com/castelloinlove/
Castello InLove 
segreteria@castelloinlove.it
NOVARA - Castello InLove: al Castello Sforzesco di Novara torna l’evento dedicato alle nuove tendenze #wedding

Sabato 16 e domenica 17 ottobre, la suggestiva e storica location del Castello Sforzesco di Novara aprirà le sue porte ai futuri sposi, ospitando la terza edizione di Castello InLove, l’evento che vuole esporre le nuove tendenze del matrimonio per l’anno 2022.
L’evento ‘Castello InLove’ nasce principalmente per diventare uno scrigno di novità, idee e creatività e per dare la possibilità ai promessi sposi, di trovare ispirazioni e contatti, in un ambiente accogliente dove si respira l’aria della cultura ed echeggiano racconti e leggende del passato.
Le sale del Castello Sforzesco, con le sue antiche mura medievali e romane, saranno allestite per celebrare la magia dell’amore, l’arte, la creatività e lo stile del ricevimento e l’eleganza all’italiana, rispondendo alle tendenze pensate per la stagione 2022: una due giorni in cui i futuri sposi entreranno in uno spazio magico per conoscere professionisti e realtà creative del mondo wedding.
Le aziende del settore presenti a Castello InLove hanno elaborato una proposta di servizi ad hoc per stupire i visitatori: Atelier, location per eventi e matrimoni, catering e food truck per eventi, flower e graphic designer, make up artist, wedding planner, photo e video maker, entertainment e aziende automotive.
Lo stesso fil rouge caratterizzato da atmosfere hippy e colori vibranti viene riproposto da ciascun espositore, questo stile richiama alla mente il famoso festival californiano Coachella, quindi allegro e spensierato, ma con grande attenzione all'eleganza di pizzi e macramè.
L’obiettivo è quello di accompagnare i futuri sposi in un percorso stimolante e ricco d’ispirazione, per creare il matrimonio da sempre desiderato.
L’evento è patrocinato dal Comune Di Novara , organizzato da Nova Eventi e MelaG-eventi , in collaborazione con Fondazione Castello di Novara , #RadioOndaNovara e #OndaNovaraTv.
Date e orari
Sabato 16 ottobre 10.00 – 20.00
Domenica 17 ottobre 10.00 – 20.00
Ingresso Gratuito
Info


Castello InLove
segreteria@castelloinlove.it
... Vedi altroVedi di meno
NOVARA - IIS Bonfantini al Festival dello Sviluppo Sostenibile 2021

Si è conclusa venerdì 8 ottobre la quattro giorni di eventi con cui IIS Bonfantini ha aderito al Festival dello Sviluppo sostenibile che, con Mettilo in Agenda #STIAMOAGENDO, porta avanti il suo programma per richiamare l’attenzione della leadership del Paese agli impegni presi in sede Onu con l’Agenda 2030.
Per l’anno 2021 listituto novarese, da anni impegnato nell’educazione alla sostenibilità del comparto agroalimentare, ha proposto attività legate alle disposizioni Agenda2030 ONU e destinate a sensibilizzare i partecipanti nei confronti dei goal selezionati.
Goal 2 (sconfiggere la fame), Goal 3 (Salute e benessere) Goal 12 (consumo e produzioni responsabili) sono i focus che “AliMentAzione” ha voluto approfondire, prendendo le mosse dalla dichiarazione ONU: 2021 è l’Anno Internazionale della Frutta e della Verdura.
Frutta e Verdura sono fonti di essenziali elementi nutritivi e il loro consumo quotidiano è raccomandato nelle dosi di almeno 5 porzioni al giorno, poichè comporta molti vantaggi, tra cui il fondamentale: una variazione naturale delle scelte dietetiche in linea con la sostenibilità di filiera e la salvaguardia della #biodiversità.
La correlazione tra alimentazione e benessere psicofisico è una tematica importante nella transizione da un sistema alimentare “industriale” verso uno stile ecosostenibile. Questa matura, infatti, nell’individuo scelte consapevoli che stimolano gli organi di senso e che permettono a corpo e mente di affrontare le normali attività svolte con più slancio ed energia. Le scelte alimentari agiscono, infatti, sui vari livelli metabolici, favorendo la biodisponibiltà del nutriente naturale che, come tale, non dovendo essere ulteriormente elaborato si presenta pronto all’uso là dove necessario, stimolando positivamente anche il complesso sistema ormonale alla base delle capacità cognitivo relazionali.
Crediamo che debba partire soprattutto dalle istituzioni scolastiche - afferma il Ds Vincenzo Zappia- una generazione di consumatori consapevoli, poichè così si permette ai produttori di affermare le linee di coltivazione, trasformazione e difesa mirate alla tutela dell’ambiente e alla conservazione della biodiversità. L’impegno dell’IIS Bonfantini in questa direzione è più che delineato e si concretizza nelle numerose iniziative in essere a partire dalla nostra proposta Scuola Campus 2030 che ne rappresenta uno dei pilastri di base.
AliMentAzione è stato quindi il fil rouge di una serie di attività formative, rivolte ai ragazzi di ogni ordine e grado, che hanno fatto riflettere sulle varie opzioni alimentari così da sviluppare scelte
consapevoli, privilegiando prodotti stagionali di qualità e certificati e rifuggere dalle continue pressioni pubblicitarie che tendono a sponsorizzare il “junk food”. 

Gli appuntamenti sono stati così articolati:
● Venerdì 1 ottobre: IIS Bonfantini ha accolto quattro classi dell’I.C. Rita Levi Montalcini guidandole, con la collaborazione di Associazione Psicologia Utile Nutriziopoli, attraverso un percorso sulle colture e alimentazione.
● Mercoledì 6 ottobre: è stata la volta della scuola primaria. Studenti e docenti della sede di Novara hanno incontrato gli alunni dell’Istituto Sacro Cuore, presentando loro il primo appuntamento di un progetto molto più ampio e articolato su tutto il quadrimestre. I primi tre incontri dal titolo, appunto, “Dimmi come mangi” propongono attività laboratoriali con l’obiettivo di migliorare la conoscenza di prodotti frutticoli e orticoli diversi in varietà e tipologia, e di far orientare i bambini fra le continue pressioni pubblicitarie, sviluppando una capacità di scelta consapevole e privilegiando prodotti stagionali di qualità certificati.
● Giovedì 7 e venerdì 8 ottobre: si sono invece svolti alcuni momenti formativi per le classi seconde e terze dell’IIS Bonfantini. La Dott.ssa Barbara Camilli per l’Associazione psicologia Utile- Nutriziopoli ha affrontato i temi del benessere psico-fisico legato alle scelte alimentari, mentre l’Associazione PiùInForma, già fornitore di vending sostenibile, con l’intervento del tecnologo alimentare dott. Francesco Cappelletto, ha proposto un dibattito per sensibilizzare i ragazzi sui consumi consapevoli legati alla salute e alla sostenibilità ambientale.
I.I.S. G. BonfantiniImage attachment
NOVARA - IIS Bonfantini al Festival dello Sviluppo Sostenibile 2021

Si è conclusa venerdì 8 ottobre la quattro giorni di eventi con cui IIS Bonfantini ha aderito al Festival dello Sviluppo sostenibile che, con Mettilo in Agenda #STIAMOAGENDO, porta avanti il suo programma per richiamare l’attenzione della leadership del Paese agli impegni presi in sede Onu con l’Agenda 2030.
Per l’anno 2021 l'istituto novarese, da anni impegnato nell’educazione alla sostenibilità del comparto agroalimentare, ha proposto attività legate alle disposizioni Agenda2030 ONU e destinate a sensibilizzare i partecipanti nei confronti dei goal selezionati.
Goal 2 (sconfiggere la fame), Goal 3 (Salute e benessere) Goal 12 (consumo e produzioni responsabili) sono i focus che “AliMentAzione” ha voluto approfondire, prendendo le mosse dalla dichiarazione ONU: 2021 è l’Anno Internazionale della Frutta e della Verdura.
Frutta e Verdura sono fonti di essenziali elementi nutritivi e il loro consumo quotidiano è raccomandato nelle dosi di almeno 5 porzioni al giorno, poichè comporta molti vantaggi, tra cui il fondamentale: una variazione naturale delle scelte dietetiche in linea con la sostenibilità di filiera e la salvaguardia della #biodiversità.
La correlazione tra alimentazione e benessere psicofisico è una tematica importante nella transizione da un sistema alimentare “industriale” verso uno stile ecosostenibile. Questa matura, infatti, nell’individuo scelte consapevoli che stimolano gli organi di senso e che permettono a corpo e mente di affrontare le normali attività svolte con più slancio ed energia. Le scelte alimentari agiscono, infatti, sui vari livelli metabolici, favorendo la biodisponibiltà del nutriente naturale che, come tale, non dovendo essere ulteriormente elaborato si presenta pronto all’uso là dove necessario, stimolando positivamente anche il complesso sistema ormonale alla base delle capacità cognitivo relazionali.
Crediamo che debba partire soprattutto dalle istituzioni scolastiche - afferma il Ds Vincenzo Zappia- una generazione di consumatori consapevoli, poichè così si permette ai produttori di affermare le linee di coltivazione, trasformazione e difesa mirate alla tutela dell’ambiente e alla conservazione della biodiversità. L’impegno dell’IIS Bonfantini in questa direzione è più che delineato e si concretizza nelle numerose iniziative in essere a partire dalla nostra proposta Scuola Campus 2030 che ne rappresenta uno dei pilastri di base.
AliMentAzione è stato quindi il fil rouge di una serie di attività formative, rivolte ai ragazzi di ogni ordine e grado, che hanno fatto riflettere sulle varie opzioni alimentari così da sviluppare scelte
consapevoli, privilegiando prodotti stagionali di qualità e certificati e rifuggere dalle continue pressioni pubblicitarie che tendono a sponsorizzare il “junk food”.

Gli appuntamenti sono stati così articolati:
● Venerdì 1 ottobre: IIS Bonfantini ha accolto quattro classi dell’I.C. Rita Levi Montalcini guidandole, con la collaborazione di Associazione Psicologia Utile Nutriziopoli, attraverso un percorso sulle colture e alimentazione.
● Mercoledì 6 ottobre: è stata la volta della scuola primaria. Studenti e docenti della sede di Novara hanno incontrato gli alunni dell’Istituto Sacro Cuore, presentando loro il primo appuntamento di un progetto molto più ampio e articolato su tutto il quadrimestre. I primi tre incontri dal titolo, appunto, “Dimmi come mangi” propongono attività laboratoriali con l’obiettivo di migliorare la conoscenza di prodotti frutticoli e orticoli diversi in varietà e tipologia, e di far orientare i bambini fra le continue pressioni pubblicitarie, sviluppando una capacità di scelta consapevole e privilegiando prodotti stagionali di qualità certificati.
● Giovedì 7 e venerdì 8 ottobre: si sono invece svolti alcuni momenti formativi per le classi seconde e terze dell’IIS Bonfantini. La Dott.ssa Barbara Camilli per l’Associazione psicologia Utile- Nutriziopoli ha affrontato i temi del benessere psico-fisico legato alle scelte alimentari, mentre l’Associazione PiùInForma, già fornitore di vending sostenibile, con l’intervento del tecnologo alimentare dott. Francesco Cappelletto, ha proposto un dibattito per sensibilizzare i ragazzi sui consumi consapevoli legati alla salute e alla sostenibilità ambientale.
I.I.S. "G. Bonfantini"
... Vedi altroVedi di meno
AOU NOVARA - SCIOPERO GENERALE

l’Associazione Sindacale F.I.S.I. – Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali ha proclamato cinque giorni di sciopero generale di tutti i settori pubblici e privati ad oltranza dalle ore 00.00 del 15 ottobre 2021 alle ore 00.00 del 20 ottobre 2021.
L’Azienda cercherà di sopperire, ove possibile, ai disagi che potrebbero verificarsi durante lo sciopero.

Saranno assicurate tutte le prestazioni indispensabili garantite per legge a salvaguardia dell’emergenza-urgenza e della salute dei cittadini.

Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità
#scioperogenerale
AOU NOVARA - SCIOPERO GENERALE

l’Associazione Sindacale F.I.S.I. – Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali ha proclamato cinque giorni di sciopero generale di tutti i settori pubblici e privati ad oltranza dalle ore 00.00 del 15 ottobre 2021 alle ore 00.00 del 20 ottobre 2021.
L’Azienda cercherà di sopperire, ove possibile, ai disagi che potrebbero verificarsi durante lo sciopero.

Saranno assicurate tutte le prestazioni indispensabili garantite per legge a salvaguardia dell’emergenza-urgenza e della salute dei cittadini.

Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità
#scioperogenerale
... Vedi altroVedi di meno
NOVARA: TEATRO COCCIA - Viaggio nel Mondo di Barbablù e Barbablù tra realtà e finzione

Da Martedì 19 Ottobre le iniziative per avvicinarsi all’opera di Bartòk in scena il 23 e 24 Ottobre

Dopo Le Ore delle Spose l’opera da camera scritta da Claudio Scannavini, con la regia di Deda Cristina Colonna, che lo scorso fine settimana a Casa Bossi ha introdotto il pubblico nelle atmosfere e nella storia de Il Castello di Barbablù, il #TeatroCoccia di #Novara propone due iniziative di avvicinamento e approfondimento dell’opera.

Martedì 19, Mercoledì 20 e Venerdì 22 Ottobre dalle 15 alle 18 (ultimo ingresso alle 17) sarà possibile assistere a parte delle prove dell’allestimento che sarà in scena Sabato 23 e Domenica 24 Ottobre, sempre con la regia di Deda Cristina Colonna, visitare il Teatro e lo storico Retropalco del Conte Caccia, allestito per l’occasione da Matteo Capobianco (che firma scene e costumi dell’opera di Bartòk) e infine partecipare a una originale messa in scena del Barbablù, al Piccolo Coccia con un allestimento di teatro d’ombre a cura di ControLuce. Biglietti a 3,00 euro.

Giovedì 21 Ottobre alle 18 in #Teatro un incontro tra finzione e realtà, tra storia e attualità: il Questore di Novara Rosanna Lavezzaro e lo scrittore Marco Scardigli sono i protagonisti di Ahi, storie segrete. Dove, dove trovarle? Partendo dai primi versi dal Barbablù di Bartòk il giornalista Luca Baccolini con i due ospiti racconteranno “i Barbablù” che popolano le pagine della letteratura e quelle dei giornali. Un appuntamento che ancora una volta mostra l’attualità del teatro e dell’opera lirica. Ingresso gratuito con biglietto.

Per ulteriori informazioni si invita a contattare la biglietteria del Teatro allo 0321233201.

Fondazione Teatro Coccia
... Vedi altroVedi di meno
NOVARA - Castello InLove: al Castello Sforzesco di Novara torna l’evento dedicato alle nuove tendenze #wedding 
Sabato 16 e domenica 17 ottobre, la suggestiva e storica location del Castello Sforzesco di Novara aprirà le sue porte ai futuri sposi, ospitando la terza edizione di #CastelloInLove, l’evento che vuole esporre le nuove tendenze del matrimonio per l’anno 2022.
L’evento ‘Castello InLove’ nasce principalmente per diventare uno scrigno di novità, idee e creatività e per dare la possibilità ai promessi sposi, di trovare ispirazioni e contatti, in un ambiente accogliente dove si respira l’aria della cultura ed echeggiano racconti e leggende del passato.
Le sale del Castello Sforzesco, con le sue antiche mura medievali e romane, saranno allestite per celebrare la magia dell’amore, l’arte, la creatività e lo stile del ricevimento e l’eleganza all’italiana, rispondendo alle tendenze pensate per la stagione 2022: una due giorni in cui i futuri sposi entreranno in uno spazio magico per conoscere professionisti e realtà creative del mondo wedding.
Le aziende del settore presenti a Castello InLove hanno elaborato una proposta di servizi ad hoc per stupire i visitatori: Atelier, location per eventi e matrimoni, catering e food truck per eventi, flower e graphic designer, make up artist, wedding planner, photo e video maker, entertainment e aziende automotive.
Lo stesso fil rouge caratterizzato da atmosfere hippy e colori vibranti viene riproposto da ciascun espositore, questo stile richiama alla mente il famoso festival californiano Coachella, quindi allegro e spensierato, ma con grande attenzione alleleganza di pizzi e macramè. 
L’obiettivo è quello di accompagnare i futuri sposi in un percorso stimolante e ricco d’ispirazione, per creare il matrimonio da sempre desiderato. 
L’evento è patrocinato dal Comune di Novara, organizzato da Nova Eventi  e MelaG-eventi , in collaborazione con Fondazione Castello di Novara , #RadioOndaNovara e #OndaNovaraTv.
Date e orari
Sabato 16 ottobre 10.00 – 20.00
Domenica 17 ottobre 10.00 – 20.00
Ingresso Gratuito
Info
www.castelloinlove.it
https://www.instagram.com/castelloinlove/
Castello InLove 
segreteria@castelloinlove.it
Nova Eventi 
MelaG-eventi 
Comune Di Novara
NOVARA - Castello InLove: al Castello Sforzesco di Novara torna l’evento dedicato alle nuove tendenze #wedding
Sabato 16 e domenica 17 ottobre, la suggestiva e storica location del Castello Sforzesco di Novara aprirà le sue porte ai futuri sposi, ospitando la terza edizione di #CastelloInLove, l’evento che vuole esporre le nuove tendenze del matrimonio per l’anno 2022.
L’evento ‘Castello InLove’ nasce principalmente per diventare uno scrigno di novità, idee e creatività e per dare la possibilità ai promessi sposi, di trovare ispirazioni e contatti, in un ambiente accogliente dove si respira l’aria della cultura ed echeggiano racconti e leggende del passato.
Le sale del Castello Sforzesco, con le sue antiche mura medievali e romane, saranno allestite per celebrare la magia dell’amore, l’arte, la creatività e lo stile del ricevimento e l’eleganza all’italiana, rispondendo alle tendenze pensate per la stagione 2022: una due giorni in cui i futuri sposi entreranno in uno spazio magico per conoscere professionisti e realtà creative del mondo wedding.
Le aziende del settore presenti a Castello InLove hanno elaborato una proposta di servizi ad hoc per stupire i visitatori: Atelier, location per eventi e matrimoni, catering e food truck per eventi, flower e graphic designer, make up artist, wedding planner, photo e video maker, entertainment e aziende automotive.
Lo stesso fil rouge caratterizzato da atmosfere hippy e colori vibranti viene riproposto da ciascun espositore, questo stile richiama alla mente il famoso festival californiano Coachella, quindi allegro e spensierato, ma con grande attenzione all'eleganza di pizzi e macramè.
L’obiettivo è quello di accompagnare i futuri sposi in un percorso stimolante e ricco d’ispirazione, per creare il matrimonio da sempre desiderato.
L’evento è patrocinato dal Comune di Novara, organizzato da Nova Eventi e MelaG-eventi , in collaborazione con Fondazione Castello di Novara , #RadioOndaNovara e #OndaNovaraTv.
Date e orari
Sabato 16 ottobre 10.00 – 20.00
Domenica 17 ottobre 10.00 – 20.00
Ingresso Gratuito
Info


Castello InLove
segreteria@castelloinlove.it
Nova Eventi
MelaG-eventi
Comune Di Novara
... Vedi altroVedi di meno
ASL NOVARA: Al via dal 14 ottobre la campagna di vaccinazione antinfluenzale 2021/2022

La campagna di #vaccinazione #antinfluenzale nell'ASL NO inizierà giovedì 14 ottobre e proseguirà fino alla fine di dicembre c.a garantendo, attraverso l'impegno dei Medici di Medicina Generale (medici curanti) e dei Pediatri di Libera Scelta, la somministrazione gratuita del vaccino ai soggetti a rischio.

I primi ad essere sottoposti alla vaccinazione contro l’influenza stagionale negli studi dei medici saranno gli over 85 (14.500 nella provincia di Novara).
Progressivamente si proseguirà seguendo le classi di età e le categorie previste dalle disposizioni nazionali (over 60, bambini tra i 6 mesi e i 6 anni, persone fragili, personale sanitario, donne in gravidanza e nel post partum, ospiti di Rsa, famigliari di soggetti ad alto rischio, addetti ai servizi pubblici di primario interesse collettivo, donatori di sangue e personale che per motivi di lavoro è in contatto con animali).

Sarà possibile somministrare il vaccino anti-influenzale con quello anti-Covid con due distinte iniezioni nella stessa seduta.
La co-somministrazione potrà avvenire negli studi dei medici che hanno aderito come vaccinatori anche alla campagna contro il Coronavirus.
Il medico potrà controllare sulla piattaforma informatica se il proprio paziente ha già ricevuto la terza dose o ha già una prenotazione presso l’Asl.

Quest’anno ci sono due ragioni in più per aderire alla campagna: la popolazione non ha potuto sviluppare le opportune difese immunitarie in quanto l’anno scorso l’influenza stagionale ha avuto una bassa circolazione, inoltre non essendo ancora terminata la pandemia Covid è fondamentale scongiurare il rischio che si aggiunga una seconda epidemia.

La campagna di vaccinazione influenzale durerà alcuni mesi, pertanto i pazienti sono invitati a rivolgersi ai propri medici curanti nell’arco del tempo e non concentrarsi nei primi giorni.

La Regione Piemonte parte in anticipo, tra le prime in Italia, con la vaccinazione anti-influenzale; non solo perché la vaccinazione che è il mezzo più efficace e sicuro di prevenzione, ma anche per ridurre il rischio che i sintomi dell’influenza stagionale si sovrappongano a quelli del Covid, creando un ulteriore carico al sistema di tracciamento dei contagi.
La vaccinazione antinfluenzale presso il proprio medico di famiglia rappresenta anche un’occasione per spiegare ai pazienti, non ancora vaccinati contro il Covid,, l’importanza di farlo, perseguendo in questo modo un duplice obiettivo di sanità pubblica a tutela di tutta la popolazione.
Asl Novara
... Vedi altroVedi di meno
Appuntamento questa sera alle 20 e in replica alle 23 su Onda Novara TV , canali Dtt 611 e 864 (Piemonte - Lombardia e Svizzera Italiana) con "La Novara del Bene", rubrica dedicata alle #Associazioni di #volontariato e alle storie positive che accadono sul nostro territorio.
Nella puntata di oggi parliamo dell’Avis, l’Associazione Volontari Italiani del Sangue. Una realtà già molto conosciuta, ma di cui occorre sempre parlare, per presentarne attività e progetti. Ne abbiamo parlato con il presidente dell’Avis comunale di Novara, Giorgio Dulio, e con il presidente Avis provinciale, Gianfranco Borsotti.
sito web: ; avisprovincialenovara.it
Ha condotto in studio #MonicaFiocchiCurino
Per rimanere aggiornato seguici su Onda Novara TV canali del digitale terrestre 611 - 864 (Piemonte - Lombardia - Svizzera italiana)
#LaNovaradelBene La Novara del Bene
#MonicaFiocchiCurino Monica Fiocchi
#AvisNovara #Avis #GianfrancoBorsotti #GiorgioDulio
#OndaNovaraTV Mario Teruggi
... Vedi altroVedi di meno
PIEMONTE  - FAI Giornate d’Autunno
sabato 16 e domenica 17 ottobre 2021

L’edizione 2021 è dedicata ad Angelo Maramai (1961-2021) già Direttore Generale del FAI

I Giovani del #FAI, con il supporto di tutte le Delegazioni, i #GruppiFAI e i Gruppi FAI Ponte tra culture, propongono per sabato 16 e domenica 17 ottobre la decima edizione delle Giornate d’Autunno con visite in 600 luoghi solitamente inaccessibili o poco noti in 300 città d’Italia tra cui 42 luoghi del Ministero della Difesa, dello Stato Maggiore della Difesa e delle Forze Armate, aperti in occasione del centenario del Milite Ignoto.

Torna la grande festa delle #GiornateFAI, la più importante manifestazione di piazza dedicata al nostro patrimonio artistico e culturale. Con energia, coraggio, voglia di fare, di migliorare e migliorarsi, di condividere e soprattutto con una passione travolgente per il nostro Paese, oltre 5.000 tra delegati e volontari FAI sono pronti a far innamorare tutti gli italiani dell’Italia. L’opportunità, ogni anno nuova e diversa, per accostarsi a un patrimonio smisurato e policromo, raccontato per l’occasione con l’entusiasmo contagioso di tutti i giovani che sposano la missione culturale del FAI: diffondere e coltivare la consapevolezza che l’Italia custodisce tesori inestimabili, fondamento dell’orgoglio che ogni cittadino prova davanti all’eccezionale bellezza del Paese e solida base su cui costruire la prosperità del futuro. Le Giornate FAI sono, dunque, un incontro sentimentale, un abbraccio collettivo tra i visitatori e l’ambiente che li circonda, prodigo di #natura,  #arte e #storia. In una parola: cultura.

Il catalogo dei luoghi visitabili è, come di consueto, amplissimo così come tantissime sono le tipologie rappresentate: dai complessi religiosi ai palazzi, dai castelli alle aree archeologiche, dai piccoli musei ai parchi e giardini storici, e ancora borghi, aree naturalistiche, luoghi produttivi e molto altro. Inoltre, in occasione del centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto, il Ministero della Difesa, lo Stato Maggiore della Difesa e le Forze Armate concederanno l’accesso straordinario in 42 loro luoghi-simbolo di significativa importanza storica e istituzionale.

Tutti i visitatori potranno sostenere il FAI. È infatti suggerito un contributo non obbligatorio di 3 euro. La donazione online consentirà, a chi lo volesse, di prenotare la propria visita, assicurandosi così l’ingresso nei luoghi aperti dal momento che, per rispettare la sicurezza di tutti, i posti saranno limitati. Chi lo vorrà potrà anche iscriversi al FAI online oppure nelle diverse piazze d’Italia durante l’evento. Agli iscritti saranno dedicate aperture speciali. Prenotazione online consigliata (salvo diverse indicazioni segnalate sul sito) su www.giornatefai.it; i posti sono limitati. N.B. il programma potrebbe subire variazioni. La realizzazione dell’evento nelle singole Regioni dipenderà dal loro colore nella settimana dell’11 ottobre.
Le Giornate FAI d’Autunno 2021 sono rese possibili grazie al fondamentale contributo di importanti aziende illuminate:
FinecoBank, una delle più importanti banche FinTech in Europa e fra le principali Reti di consulenza in Italia, è il prestigioso Main Sponsor dell’evento perché da sempre è impegnata nel valorizzare il patrimonio artistico e culturale del territorio.
Multicedi, impresa della grande distribuzione da sempre attenta ai territori in cui opera, per il primo anno è accanto alla Fondazione in qualità di Sponsor dellevento.
Grazie inoltre a Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine, costituita da Leonardo nel 2018, che nasce per favorire il dialogo con la società civile, promuovere la cultura industriale e d’impresa e valorizzare il proprio patrimonio culturale e museale; a Edison, storica azienda amica del FAI da sempre impegnata per la salvaguardia dei luoghi e delle realtà di interesse culturale, turistico e sociale presenti nel nostro Paese e a Ferrarelle, acqua ufficiale del FAI, che ha donato il suo prodotto per l’iniziativa.

L’evento si svolge con il Patrocinio della Commissione europea, del Ministero della Cultura, di Regione Piemonte, di tutte le Regioni e le Province Autonome italiane. Si ringrazia per la collaborazione il Ministero della Difesa, lo Stato Maggiore della Difesa e le Forze Armate che, in occasione del centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto, concedono l’apertura, durante le Giornate FAI d’Autunno, di alcuni loro luoghi simbolo.

Le Giornate FAI d’Autunno chiudono la Settimana Rai di Sensibilizzazione dedicata ai beni culturali in collaborazione con il FAI. Dall’11 al 17 ottobre la Rai racconterà luoghi e storie che testimoniano la varietà, la bellezza e l’unicità del nostro Paese: una maratona televisiva e radiofonica a sostegno del FAI, per emozionare e coinvolgere sempre più italiani sul valore del nostro straordinario patrimonio artistico e paesaggistico e per promuoverne la partecipazione attiva.  Rai è Main Media Partner del FAI e supporta in particolare le Giornate FAI d’Autunno 2021 anche attraverso la collaborazione di Rai per il Sociale.

Elenco dei luoghi aperti e modalità di partecipazione su www.giornatefai.it
FAI Piemonte e Valle dAosta
PIEMONTE - FAI Giornate d’Autunno
sabato 16 e domenica 17 ottobre 2021

L’edizione 2021 è dedicata ad Angelo Maramai (1961-2021) già Direttore Generale del FAI

I Giovani del #FAI, con il supporto di tutte le Delegazioni, i #GruppiFAI e i Gruppi FAI Ponte tra culture, propongono per sabato 16 e domenica 17 ottobre la decima edizione delle Giornate d’Autunno con visite in 600 luoghi solitamente inaccessibili o poco noti in 300 città d’Italia tra cui 42 luoghi del Ministero della Difesa, dello Stato Maggiore della Difesa e delle Forze Armate, aperti in occasione del centenario del Milite Ignoto.

Torna la grande festa delle #GiornateFAI, la più importante manifestazione di piazza dedicata al nostro patrimonio artistico e culturale. Con energia, coraggio, voglia di fare, di migliorare e migliorarsi, di condividere e soprattutto con una passione travolgente per il nostro Paese, oltre 5.000 tra delegati e volontari FAI sono pronti a far innamorare tutti gli italiani dell’Italia. L’opportunità, ogni anno nuova e diversa, per accostarsi a un patrimonio smisurato e policromo, raccontato per l’occasione con l’entusiasmo contagioso di tutti i giovani che sposano la missione culturale del FAI: diffondere e coltivare la consapevolezza che l’Italia custodisce tesori inestimabili, fondamento dell’orgoglio che ogni cittadino prova davanti all’eccezionale bellezza del Paese e solida base su cui costruire la prosperità del futuro. Le Giornate FAI sono, dunque, un incontro sentimentale, un abbraccio collettivo tra i visitatori e l’ambiente che li circonda, prodigo di #natura, #arte e #storia. In una parola: cultura.

Il catalogo dei luoghi visitabili è, come di consueto, amplissimo così come tantissime sono le tipologie rappresentate: dai complessi religiosi ai palazzi, dai castelli alle aree archeologiche, dai piccoli musei ai parchi e giardini storici, e ancora borghi, aree naturalistiche, luoghi produttivi e molto altro. Inoltre, in occasione del centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto, il Ministero della Difesa, lo Stato Maggiore della Difesa e le Forze Armate concederanno l’accesso straordinario in 42 loro luoghi-simbolo di significativa importanza storica e istituzionale.

Tutti i visitatori potranno sostenere il FAI. È infatti suggerito un contributo non obbligatorio di 3 euro. La donazione online consentirà, a chi lo volesse, di prenotare la propria visita, assicurandosi così l’ingresso nei luoghi aperti dal momento che, per rispettare la sicurezza di tutti, i posti saranno limitati. Chi lo vorrà potrà anche iscriversi al FAI online oppure nelle diverse piazze d’Italia durante l’evento. Agli iscritti saranno dedicate aperture speciali. Prenotazione online consigliata (salvo diverse indicazioni segnalate sul sito) su ; i posti sono limitati. N.B. il programma potrebbe subire variazioni. La realizzazione dell’evento nelle singole Regioni dipenderà dal loro colore nella settimana dell’11 ottobre.
Le Giornate FAI d’Autunno 2021 sono rese possibili grazie al fondamentale contributo di importanti aziende illuminate:
FinecoBank, una delle più importanti banche FinTech in Europa e fra le principali Reti di consulenza in Italia, è il prestigioso Main Sponsor dell’evento perché da sempre è impegnata nel valorizzare il patrimonio artistico e culturale del territorio.
Multicedi, impresa della grande distribuzione da sempre attenta ai territori in cui opera, per il primo anno è accanto alla Fondazione in qualità di Sponsor dell'evento.
Grazie inoltre a Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine, costituita da Leonardo nel 2018, che nasce per favorire il dialogo con la società civile, promuovere la cultura industriale e d’impresa e valorizzare il proprio patrimonio culturale e museale; a Edison, storica azienda amica del FAI da sempre impegnata per la salvaguardia dei luoghi e delle realtà di interesse culturale, turistico e sociale presenti nel nostro Paese e a Ferrarelle, acqua ufficiale del FAI, che ha donato il suo prodotto per l’iniziativa.

L’evento si svolge con il Patrocinio della Commissione europea, del Ministero della Cultura, di Regione Piemonte, di tutte le Regioni e le Province Autonome italiane. Si ringrazia per la collaborazione il Ministero della Difesa, lo Stato Maggiore della Difesa e le Forze Armate che, in occasione del centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto, concedono l’apertura, durante le Giornate FAI d’Autunno, di alcuni loro luoghi simbolo.

Le Giornate FAI d’Autunno chiudono la Settimana Rai di Sensibilizzazione dedicata ai beni culturali in collaborazione con il FAI. Dall’11 al 17 ottobre la Rai racconterà luoghi e storie che testimoniano la varietà, la bellezza e l’unicità del nostro Paese: una maratona televisiva e radiofonica a sostegno del FAI, per emozionare e coinvolgere sempre più italiani sul valore del nostro straordinario patrimonio artistico e paesaggistico e per promuoverne la partecipazione attiva. Rai è Main Media Partner del FAI e supporta in particolare le Giornate FAI d’Autunno 2021 anche attraverso la collaborazione di Rai per il Sociale.

Elenco dei luoghi aperti e modalità di partecipazione su
FAI Piemonte e Valle d'Aosta
... Vedi altroVedi di meno
TEATRO FARAGGIANA - STAGIONE TEATRALE 2021-22 “CHE BELLEZZA
Giovedì 14 ottobre ore 21
Convivio - banchetto di bellezza

Una serie di succose portate a conclusione di alcune parti del progetto Idearti Interreg e Tutta la città ne canta.
Produzione Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana
I biglietti sono in vendita solo presso la biglietteria del teatro, ogni giorno dal lunedì al venerdì dalle 17,00 alle 19,00

Leggi la scheda al link www.teatrofaraggiana.it
Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana
TEATRO FARAGGIANA - STAGIONE TEATRALE 2021-22 “CHE BELLEZZA"
Giovedì 14 ottobre ore 21
Convivio - banchetto di bellezza

Una serie di succose portate a conclusione di alcune parti del progetto Idearti Interreg e Tutta la città ne canta.
Produzione Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana
I biglietti sono in vendita solo presso la biglietteria del teatro, ogni giorno dal lunedì al venerdì dalle 17,00 alle 19,00

Leggi la scheda al link
Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana
... Vedi altroVedi di meno
Leggi altro

Copyright All right reserved