Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

#Coronavirus #Piemonte, aggiornamento ore 16 - 10 luglio 2020

📌 25.379 PAZIENTI GUARITI E 921 IN VIA DI GUARIGIONE
Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 25.379 (+ 83 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 3069 (+19) Alessandria, 1503 (+2) Asti, 823 (+0) Biella, 2338 (+4) Cuneo, 2276 (+22) Novara, 13.189 (+35) Torino, 1071 (+0) Vercelli, 947 (+1) Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 163 (+0) provenienti da altre regioni.
Altri 921 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

📌 I DECESSI SALGONO COMPLESSIVAMENTE A 4110
Sono 2 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati nel pomeriggio dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 0 nella giornata di oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).
Il totale complessivo è ora di 4110 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 677 Alessandria, 255 Asti, 208 Biella, 396 Cuneo, 367 Novara, 1814 Torino, 222 Vercelli, 132 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 39 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

📌 LA SITUAZIONE DEI CONTAGI
Sono 31.485 (+ 10 rispetto a ieri, di cui 8 asintomatici. Dei 10 casi, 1 RSA, 5 screening, 3 contatti di caso e 1 con indagine in corso) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, così suddivise su base provinciale: 4079 Alessandria, 1880 Asti, 1053 Biella, 2890 Cuneo, 2802 Novara, 15.930 Torino, 1344 Vercelli, 1146 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 265 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 96 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.
I ricoverati in terapia intensiva sono 9 (-1 rispetto a ieri).
I ricoverati non in terapia intensiva sono 193 ( invariato rispetto al 9 luglio).
Le persone in isolamento domiciliare sono 872
I tamponi diagnostici finora processati sono 444.443, di cui 243.650 risultati negativi.

📌 Allegati
In allegato al bollettino sono riportati:
- la tabella riassuntiva dei dati al 10 luglio;
- gli andamenti dei casi di Covid-19 in Piemonte per data di prima diagnosi di positività al test virologico al 9 luglio per giorno di diagnosi distinti per casi con e senza Rsa (grafici 1 e 2);
- gli andamenti dei casi Covid-19 positivi in Piemonte per giorno di insorgenza dei sintomi al 9 luglio (grafico 3);
- l’andamento dei decessi in pazienti Covid-19 al 10 luglio (grafico 4)
... Vedi altroVedi di meno

CORONAVIRUS: DATI AGGIORNATI A OGGI
Nellultimo rapporto diramato dallAzienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, non si registrano #decessi nelle ultime 24 ore, scende a 8 il numero dei #ricoverati #Covid di cui 5 di Novara e 2 della provincia e una ragazza di Biella, in #terapiaintensiva è ricoverato, per altre patologie, 1 paziente ex Covid e nessun ricoverato Covid in #subintensiva

CORONAVIRUS: DATI AGGIORNATI A OGGI
Nell'ultimo rapporto diramato dall'Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, non si registrano #decessi nelle ultime 24 ore, scende a 8 il numero dei #ricoverati #Covid di cui 5 di Novara e 2 della provincia e una ragazza di Biella, in #terapiaintensiva è ricoverato, per altre patologie, 1 paziente ex Covid e nessun ricoverato Covid in #subintensiva
... Vedi altroVedi di meno

LO #SPORT IN TOTALE SICUREZZA
Domenica 12 luglio grande ripartenza per le attività del centro ippico novarese

Dopo le prime attività #post-#lockdown #ripartite in totale sicurezza nel più grande Centro Ippico del Piemonte, lo #SportingClubMonterosa #Novara – precursore di tante iniziative volte ad avvicinare il grande pubblico al mondo equestre – rilancia le sue carte vincenti. 

Domenica 12 luglio una grande giornata in cui l’amore per gli animali la farà da padrone. In anticipazione alla stagione, bloccata per la pandemia, sulle attività agonistiche e gli appuntamenti con gli eventi, sarà protagonista la manifestazione “International Dog Show”, organizzato dal Club Italiano cani di Razza; un appuntamento internazionale con i nostri amici a 4 zampe, ospitati nell’oramai famosa “casa dei cavalli”, che per prima ha lanciato la manifestazione che vede uniti i concorsi ippici con il più grande raduno di animali domestici: “Cavalli e…non solo” prevista per la sua VI edizione il prossimo 27 settembre 2020.
Una giornata ricca di tanti appuntamenti, ma che terrà conto di tutte le regole di sicurezza ed il dovuto distanziamento sociale. 
I cancelli dello Sporting Club Monterosa Novara apriranno alle ore 9:30 e sino alle 17:00 sarà possibile assistere alla più grande esposizione canina dedicata alla bellezza e alla simpatia dei nostri amici. 
Lo Sporting Club Monterosa Novara, sotto l’egida della FISE, si estende infatti per circa 240.000 mq. oltre a 500.000 mq di area boschiva; immerso nella campagna novarese lungo il corso ancora selvaggio del Torrente Agogna, e consente di vivere il proprio tempo libero nel verde e in assoluto relax. 
Una ripartenza annunciata da due donne importanti per il territorio, che le ha viste rigorosamente distanti e con la giusta mise: l’Assessore allo Sport del Comune di Novara Marina Chiarelli e il Delegato Provinciale del Coni Rosalba Fecchio. 
“Il lockdown è stata sicuramente una esperienza dura che ha fatto anche riflettere molto…” dichiara il Presidente Claudio Limontini, che aggiunge “…in particolare sull’importanza della natura e della necessità dell’uomo di vivere in essa ed in armonia. L’equitazione più di ogni altro sport è la sintesi perfetta ove uomo e natura diventano simbiotici ed il rispetto reciproco porta a risultati positivi per entrambi. Il boom di iscrizioni nei circoli ippici dimostra proprio quello che diciamo da anni: l’equitazione è uno sport molto educativo per i giovani, non particolarmente costoso se svolto non ad altissimo livello agonistico, ma soprattutto si svolge in un ambiente naturale di cui i nostri ragazzi hanno assolutamente bisogno.”
Sporting Club Monterosa NovaraImage attachmentImage attachment

LO #SPORT IN TOTALE SICUREZZA
Domenica 12 luglio grande ripartenza per le attività del centro ippico novarese

Dopo le prime attività #post-#lockdown #ripartite in totale sicurezza nel più grande Centro Ippico del Piemonte, lo #SportingClubMonterosa #Novara – precursore di tante iniziative volte ad avvicinare il grande pubblico al mondo equestre – rilancia le sue carte vincenti.

Domenica 12 luglio una grande giornata in cui l’amore per gli animali la farà da padrone. In anticipazione alla stagione, bloccata per la pandemia, sulle attività agonistiche e gli appuntamenti con gli eventi, sarà protagonista la manifestazione “International Dog Show”, organizzato dal Club Italiano cani di Razza; un appuntamento internazionale con i nostri amici a 4 zampe, ospitati nell’oramai famosa “casa dei cavalli”, che per prima ha lanciato la manifestazione che vede uniti i concorsi ippici con il più grande raduno di animali domestici: “Cavalli e…non solo” prevista per la sua VI edizione il prossimo 27 settembre 2020.
Una giornata ricca di tanti appuntamenti, ma che terrà conto di tutte le regole di sicurezza ed il dovuto distanziamento sociale.
I cancelli dello Sporting Club Monterosa Novara apriranno alle ore 9:30 e sino alle 17:00 sarà possibile assistere alla più grande esposizione canina dedicata alla bellezza e alla simpatia dei nostri amici.
Lo Sporting Club Monterosa Novara, sotto l’egida della FISE, si estende infatti per circa 240.000 mq. oltre a 500.000 mq di area boschiva; immerso nella campagna novarese lungo il corso ancora selvaggio del Torrente Agogna, e consente di vivere il proprio tempo libero nel verde e in assoluto relax.
Una ripartenza annunciata da due donne importanti per il territorio, che le ha viste rigorosamente distanti e con la giusta mise: l’Assessore allo Sport del Comune di Novara Marina Chiarelli e il Delegato Provinciale del Coni Rosalba Fecchio.
“Il lockdown è stata sicuramente una esperienza dura che ha fatto anche riflettere molto…” dichiara il Presidente Claudio Limontini, che aggiunge “…in particolare sull’importanza della natura e della necessità dell’uomo di vivere in essa ed in armonia. L’equitazione più di ogni altro sport è la sintesi perfetta ove uomo e natura diventano simbiotici ed il rispetto reciproco porta a risultati positivi per entrambi. Il boom di iscrizioni nei circoli ippici dimostra proprio quello che diciamo da anni: l’equitazione è uno sport molto educativo per i giovani, non particolarmente costoso se svolto non ad altissimo livello agonistico, ma soprattutto si svolge in un ambiente naturale di cui i nostri ragazzi hanno assolutamente bisogno.”
Sporting Club Monterosa Novara
... Vedi altroVedi di meno

#BUSTO È UNA ‘CITTA’ CHE LEGGE’ -
MAFFIOLI: UN RICONOSCIMENTO NAZIONALE CHE PREMIA GLI INVESTIMENTI DELL’AMMINISTRAZIONE SUL FRONTE #CULTURALE

Si conferma ancora una volta la vocazione #culturale della città: oltre alle eccellenze riconosciute nei campi del #cinema, della #musica, del #teatro, dell’ #arte, in particolare quella #tessile, che da tempo la contraddistinguono, Busto è anche una ‘#Cittàchelegge’: l’importante riconoscimento arriva dal Centro per il libro e la lettura, istituto autonomo del Ministero per i beni e le attività culturali. 
Il titolo premia le Amministrazioni che svolgono con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio e che hanno determinati requisiti come la presenza di una o più biblioteche di pubblica lettura, la presenza di una o più librerie sul territorio; l’esistenza di un festival, una rassegna o una fiera attinenti al #libro, alla #lettura, nonché l’esistenza di iniziative congiunte di promozione della lettura tra #biblioteche, #scuole, #librerie, #associazioni.

#Busto ha dimostrato di avere tutti i requisiti necessari per ottenere il riconoscimento, che ha valore biennale: in città ci sono infatti tre biblioteche di pubblica lettura (la Biblioteca Comunale di Busto Arsizio G. B. Roggia, la #Biblioteca d’Arte di #Palazzo #Marliani Cicogna, la Capitolare) che collaborano anche con le biblioteche scolastiche, ci sono ben sette librerie che, tra l’altro, operano in sinergia con l’Amministrazione attraverso il ‘Tavolo Letteratura’ coordinato dall’Assessorato alla Cultura e si organizzano con continuità attività di promozione della lettura e festival anche in rete con le biblioteche del sistema bibliotecario Busto Arsizio -Valle Olona. Da sottolineare che in passato, Busto ha organizzato un festival del libro molto seguito, BA Book, che quest’anno, dopo alcuni anni di interruzione, sarebbe ritornato con autori di primissimo piano se non ci fosse stata la pandemia.
Questo riconoscimento nazionale per la nostra città premia i grandi sforzi messi in atto dallAmministrazione sul fronte culturale, con investimenti e una visione anche organizzativa che ha messo in rete, attraverso i Tavoli, le tante realtà cittadine, dando vita a un vero e proprio Sistema culturale - commenta la vicesindaco e assessore alla Cultura Manuela Maffioli -. Un contesto nel quale il libro è grande protagonista, sia grazie alla nostra Biblioteca, spazio baricentrico, innovativo e propulsivo, che può contare su spiccate professionalità, competenze e passione, sia grazie alle sette librerie della città, tra i nostri vanti, che, sotto la regia e lo stimolo dellAssessorato, hanno trovato nel Tavolo Letteratura uno spazio congeniale per esprimere al meglio le loro capacità e la loro bravura nel collaborare a vantaggio comune. Che è poi vantaggio per tutta la nostra comunità e per quella culturale in particolare.

E’ la prima volta che la Città partecipa all’iniziativa nazionale:  “il riconoscimento -  spiega la direttrice della Biblioteca comunale Claudia Giussani - permetterà all’Amministrazione di accedere a bandi riservati esclusivamente alle ‘Città che leggono’ per ottenere finanziamenti con cui sostenere ulteriori attività di promozione della lettura”.
Città Di Busto ArsizioImage attachment

#BUSTO È UNA ‘CITTA’ CHE LEGGE’ -
MAFFIOLI: UN RICONOSCIMENTO NAZIONALE CHE PREMIA GLI INVESTIMENTI DELL’AMMINISTRAZIONE SUL FRONTE #CULTURALE

Si conferma ancora una volta la vocazione #culturale della città: oltre alle eccellenze riconosciute nei campi del #cinema, della #musica, del #teatro, dell’ #arte, in particolare quella #tessile, che da tempo la contraddistinguono, Busto è anche una ‘#Cittàchelegge’: l’importante riconoscimento arriva dal Centro per il libro e la lettura, istituto autonomo del Ministero per i beni e le attività culturali.
Il titolo premia le Amministrazioni che svolgono con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio e che hanno determinati requisiti come la presenza di una o più biblioteche di pubblica lettura, la presenza di una o più librerie sul territorio; l’esistenza di un festival, una rassegna o una fiera attinenti al #libro, alla #lettura, nonché l’esistenza di iniziative congiunte di promozione della lettura tra #biblioteche, #scuole, #librerie, #associazioni.

#Busto ha dimostrato di avere tutti i requisiti necessari per ottenere il riconoscimento, che ha valore biennale: in città ci sono infatti tre biblioteche di pubblica lettura (la Biblioteca Comunale di Busto Arsizio "G. B. Roggia", la #Biblioteca d’Arte di #Palazzo #Marliani Cicogna, la Capitolare) che collaborano anche con le biblioteche scolastiche, ci sono ben sette librerie che, tra l’altro, operano in sinergia con l’Amministrazione attraverso il ‘Tavolo Letteratura’ coordinato dall’Assessorato alla Cultura e si organizzano con continuità attività di promozione della lettura e festival anche in rete con le biblioteche del sistema bibliotecario Busto Arsizio -Valle Olona. Da sottolineare che in passato, Busto ha organizzato un festival del libro molto seguito, BA Book, che quest’anno, dopo alcuni anni di interruzione, sarebbe ritornato con autori di primissimo piano se non ci fosse stata la pandemia.
"Questo riconoscimento nazionale per la nostra città premia i grandi sforzi messi in atto dall'Amministrazione sul fronte culturale, con investimenti e una visione anche organizzativa che ha messo in rete, attraverso i Tavoli, le tante realtà cittadine, dando vita a un vero e proprio 'Sistema culturale' - commenta la vicesindaco e assessore alla Cultura Manuela Maffioli -. Un contesto nel quale il libro è grande protagonista, sia grazie alla nostra Biblioteca, spazio baricentrico, innovativo e propulsivo, che può contare su spiccate professionalità, competenze e passione, sia grazie alle sette librerie della città, tra i nostri vanti, che, sotto la regia e lo stimolo dell'Assessorato, hanno trovato nel 'Tavolo Letteratura' uno spazio congeniale per esprimere al meglio le loro capacità e la loro bravura nel collaborare a vantaggio comune. Che è poi vantaggio per tutta la nostra comunità e per quella culturale in particolare".

E’ la prima volta che la Città partecipa all’iniziativa nazionale: “il riconoscimento - spiega la direttrice della Biblioteca comunale Claudia Giussani - permetterà all’Amministrazione di accedere a bandi riservati esclusivamente alle ‘Città che leggono’ per ottenere finanziamenti con cui sostenere ulteriori attività di promozione della lettura”.
Città Di Busto Arsizio
... Vedi altroVedi di meno

CASALE MONFERRATO: DA SABATO 11 LUGLIO A DOMENICA 23 AGOSTO TORNA IL #CINEMA SOTTO LE #STELLE

#Riboldi, #Capra e #Fracchia:«Una proposta di svago e intrattenimento per tornare a vivere la città dopo un periodo di difficoltà» 
#Esco – #EState e #COrte si arricchisce di un appuntamento atteso da anni: il Cinema sotto le stelle. Quattordici appuntamenti con le più importanti pellicole del momento nel cortile di Palazzo #Langosco, sede della Biblioteca Civica.
«Dopo oltre quindici anni – hanno ricordato il vicesindaco Emanuele Capra e l’assessore Gigliola Fracchia – ritorna in città un appuntamento che ha sempre trovato l’apprezzamento della città e del territorio. Dopo un periodo di chiusura forzata nelle case, ci è sembrato giusto, e doveroso, proporre di nuovo il Cinema sotto le stelle; un appuntamento per ritrovarsi insieme, anche se nel rispetto delle distanze previste dalle Linee guida, e condividere le emozioni che solo il cinema sa dare. Il tutto a prezzi decisamente contenuti».

❗️ Da sabato 11 luglio a domenica 23 agosto, tutti i fine settimana saranno proiettati dalle ore 21,30 i film che hanno raccolto il maggior numero di premi e incassi nelle settimane che hanno preceduto il lockdown. Una ricca rassegna proposta in collaborazione con l’associazione culturale Zampanò.
Entrando dall’ex convento di Santa Croce (sede del Museo Civico in via Cavour, 5), duecento persone potranno assistere alla proiezione pagando un biglietto unico di 4,50 euro. Per l’occasione il cortile di Palazzo Langosco è stato “tirato a lucido” e per le serate sarà effettuato il trattamento antizanzare. 
Si partirà con Piccole donne, il film diretto da Greta Gerwig vincitore di un premio Oscar e capace di raccogliere oltre 200 milioni di dollari di incassi nel mondo. Domenica 12 luglio, invece, sarà la volta di Dolittle, pellicola di Stephen Gaghan, con Robert Downey Jr., basato sui celebri romanzi inglesi di Hugh Lofting.
«L’estate 2020 di Casale Monferrato – ha sottolineato il sindaco Federico Riboldi – dovrà essere ricordata come la stagione della ripartenza: con Esco stiamo proponendo, e continueremo a farlo, una serie di appuntamenti per tutte le fasce d’età e per tutti i gusti. La città deve tornare a essere viva e vissuta. Noi ci stiamo impegnando a fondo affinché questo diventi la normalità».

➡️🔸Il cartellone completo prevede i seguenti titoli:

sabato 11 luglio Piccole donne – di Greta Gerwig con Saoirse Ronan, Emma Watson, Florence Pugh, Eliza Scanlen, Laura Dern, Timothée Chalamet, Meryl Streep.

Domenica 12 luglio Dolittle – di Stephen Gaghan con Robert Downey Jr., Harry Collett, Antonio Banderas.

Sabato 18 luglio Odio l’estate – di Massimo Venier con Aldo, Giovanni e Giacomo.

Domenica 19 luglio Hammamet – di Gianni Amelio con Pierfrancesco Favino.

Sabato 25 luglio Joker – di Todd Phillips con Joaquin Phoenix, Robert De Niro.

Domenica 26 luglio Dolcissime – di Francesco Ghiaccio con Giulia Barbuto, Alice Manfredi, Margherita De Francisco, Giulia Fiorellino, Licia Navarrini.

Sabato 1° agosto Tutto il mio folle amore – di Gabriele Salvatores con Claudio Santamaria, Valeria Golino, Diego Abatantuono.

Domenica 2 agosto Pets 2 – Film di animazione diretto da Chris Renaud.

Sabato 8 agosto Figli – di Giuseppe Bonito con Valerio Mastandrea, Paola Cortellesi.

Domenica 9 agosto Parasite – di Bong Joon-ho vincitore di 4 premi Oscar e un Golden Globe.

Sabato 15 agosto L’ufficiale e la spia – di Roman Polanski con Jean Dujardin.

Domenica 16 agosto Un giorno di pioggia a New York – di Woody Allen con Timothée Chalamet, Elle Fanning, Selena Gomez, Rebecca Hall.

Sabato 22 agosto C’era una volta a… Hollywood – di Quentin Tarantino con Leonardo DiCaprio, Brad Pitt.

Domenica 23 agosto La dea fortuna – di Ferzan Özpetek con Edoardo Leo, Stefano Accorsi, Jasmine Trinca, Serra Yilmaz, Barbara Alberti.
Città di Casale MonferratoImage attachment

CASALE MONFERRATO: DA SABATO 11 LUGLIO A DOMENICA 23 AGOSTO TORNA IL #CINEMA SOTTO LE #STELLE

#Riboldi, #Capra e #Fracchia:«Una proposta di svago e intrattenimento per tornare a vivere la città dopo un periodo di difficoltà»
#Esco – #EState e #COrte si arricchisce di un appuntamento atteso da anni: il Cinema sotto le stelle. Quattordici appuntamenti con le più importanti pellicole del momento nel cortile di Palazzo #Langosco, sede della Biblioteca Civica.
«Dopo oltre quindici anni – hanno ricordato il vicesindaco Emanuele Capra e l’assessore Gigliola Fracchia – ritorna in città un appuntamento che ha sempre trovato l’apprezzamento della città e del territorio. Dopo un periodo di chiusura forzata nelle case, ci è sembrato giusto, e doveroso, proporre di nuovo il Cinema sotto le stelle; un appuntamento per ritrovarsi insieme, anche se nel rispetto delle distanze previste dalle Linee guida, e condividere le emozioni che solo il cinema sa dare. Il tutto a prezzi decisamente contenuti».

❗️ Da sabato 11 luglio a domenica 23 agosto, tutti i fine settimana saranno proiettati dalle ore 21,30 i film che hanno raccolto il maggior numero di premi e incassi nelle settimane che hanno preceduto il lockdown. Una ricca rassegna proposta in collaborazione con l’associazione culturale Zampanò.
Entrando dall’ex convento di Santa Croce (sede del Museo Civico in via Cavour, 5), duecento persone potranno assistere alla proiezione pagando un biglietto unico di 4,50 euro. Per l’occasione il cortile di Palazzo Langosco è stato “tirato a lucido” e per le serate sarà effettuato il trattamento antizanzare.
Si partirà con Piccole donne, il film diretto da Greta Gerwig vincitore di un premio Oscar e capace di raccogliere oltre 200 milioni di dollari di incassi nel mondo. Domenica 12 luglio, invece, sarà la volta di Dolittle, pellicola di Stephen Gaghan, con Robert Downey Jr., basato sui celebri romanzi inglesi di Hugh Lofting.
«L’estate 2020 di Casale Monferrato – ha sottolineato il sindaco Federico Riboldi – dovrà essere ricordata come la stagione della ripartenza: con Esco stiamo proponendo, e continueremo a farlo, una serie di appuntamenti per tutte le fasce d’età e per tutti i gusti. La città deve tornare a essere viva e vissuta. Noi ci stiamo impegnando a fondo affinché questo diventi la normalità».

➡️🔸Il cartellone completo prevede i seguenti titoli:

sabato 11 luglio Piccole donne – di Greta Gerwig con Saoirse Ronan, Emma Watson, Florence Pugh, Eliza Scanlen, Laura Dern, Timothée Chalamet, Meryl Streep.

Domenica 12 luglio Dolittle – di Stephen Gaghan con Robert Downey Jr., Harry Collett, Antonio Banderas.

Sabato 18 luglio Odio l’estate – di Massimo Venier con Aldo, Giovanni e Giacomo.

Domenica 19 luglio Hammamet – di Gianni Amelio con Pierfrancesco Favino.

Sabato 25 luglio Joker – di Todd Phillips con Joaquin Phoenix, Robert De Niro.

Domenica 26 luglio Dolcissime – di Francesco Ghiaccio con Giulia Barbuto, Alice Manfredi, Margherita De Francisco, Giulia Fiorellino, Licia Navarrini.

Sabato 1° agosto Tutto il mio folle amore – di Gabriele Salvatores con Claudio Santamaria, Valeria Golino, Diego Abatantuono.

Domenica 2 agosto Pets 2 – Film di animazione diretto da Chris Renaud.

Sabato 8 agosto Figli – di Giuseppe Bonito con Valerio Mastandrea, Paola Cortellesi.

Domenica 9 agosto Parasite – di Bong Joon-ho vincitore di 4 premi Oscar e un Golden Globe.

Sabato 15 agosto L’ufficiale e la spia – di Roman Polanski con Jean Dujardin.

Domenica 16 agosto Un giorno di pioggia a New York – di Woody Allen con Timothée Chalamet, Elle Fanning, Selena Gomez, Rebecca Hall.

Sabato 22 agosto C’era una volta a… Hollywood – di Quentin Tarantino con Leonardo DiCaprio, Brad Pitt.

Domenica 23 agosto La dea fortuna – di Ferzan Özpetek con Edoardo Leo, Stefano Accorsi, Jasmine Trinca, Serra Yilmaz, Barbara Alberti.
Città di Casale Monferrato
... Vedi altroVedi di meno

GRUPPO #CARONTE: DI QUA’ E DI LA’ DEL TICINO

➡️Sabato 11 luglio alle ore 5 del mattino nel Parco Europa a SESTO CALENDE (Va)

il Gruppo Caronte proporrà

🔸LET IT BE  

50 anni dallo scioglimento dei Beatles
Alberto Martinelli   violino - Gabriele Miglioli violoncello - Elena Trovato arpa - Luigi Signori pianoforte/voce

N.B. i posti disponibili purtroppo sono già esauriti

➡️Domenica 12 luglio alle ore 21 nel cortile del Municipio di VARALLO POMBIA (No)

il Gruppo Caronte proporrà

🔸EFFETTO CINEMA
musiche e immagini da film
100 anni dalla nascita di Federico Fellini e della Franca Valeri 
e uno straordinario Omaggio a Ennio Morricone
Alice Mafessoni flauto - Alberto Martinelli   violino - Gabriele Miglioli violoncello  
Elena Trovato arpa - Luigi Signori pianoforte/voce

🔸Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

❗️Gli eventi verranno realizzati rispettando le normative del DCPM sugli spettacoli dal vivo all’aperto.

Per informazioni o maggiori dettagli visita il sito http://www.gruppocaronte.info/
oppure la pagina facebook Gruppo Caronte

GRUPPO #CARONTE: DI QUA’ E DI LA’ DEL TICINO

➡️Sabato 11 luglio alle ore 5 del mattino nel Parco Europa a SESTO CALENDE (Va)

il Gruppo Caronte proporrà

🔸LET IT BE

50 anni dallo scioglimento dei Beatles
Alberto Martinelli violino - Gabriele Miglioli violoncello - Elena Trovato arpa - Luigi Signori pianoforte/voce

N.B. i posti disponibili purtroppo sono già esauriti

➡️Domenica 12 luglio alle ore 21 nel cortile del Municipio di VARALLO POMBIA (No)

il Gruppo Caronte proporrà

🔸EFFETTO CINEMA
musiche e immagini da film
100 anni dalla nascita di Federico Fellini e della Franca Valeri
e uno straordinario Omaggio a Ennio Morricone
Alice Mafessoni flauto - Alberto Martinelli violino - Gabriele Miglioli violoncello
Elena Trovato arpa - Luigi Signori pianoforte/voce

🔸Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

❗️Gli eventi verranno realizzati rispettando le normative del DCPM sugli spettacoli dal vivo all’aperto.

Per informazioni o maggiori dettagli visita il sito
oppure la pagina facebook Gruppo Caronte
... Vedi altroVedi di meno

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA: PALCO VENIER – Le Arti delle Terre del Custoza” 2020.

Negli ultimi giorni di febbraio l’ufficio cultura aveva concluso la programmazione della rassegna estiva, con i consueti appuntamenti che da anni animano l’estate di #Sommacampagna, e con alcune novità. L’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del #Covid ha però sospeso tutto. Iniziative ormai rodate negli anni, sono state messe in discussione dalle nuove misure di prevenzione al contagio. Spettacoli teatrali con una ricca compagine di attori, concerti con artisti provenienti dall’estero, esibizioni bandistiche e corali, il Teatro in Cantina e il rinomato Premio Lugo: tutte iniziative che, per varie ragioni, non possono quest’anno essere realizzate.
L’Amministrazione comunale ha però posto tra le proprie priorità quella di investire nella cultura, ripensando ad un’offerta dinamica e sempre nuova, che consenta alla cittadinanza di vivere a pieno Sommacampagna, in questa estate, che sarà inevitabilmente diversa dalle altre.
Si è scelto quindi di porre al centro la nostra villa, Villa Venier, la casa della cultura di tutti i cittadini, facendola divenire una vera e propria quinta scenica, dove tutte le arti possono andare in scena: da qui, Palco Venier.
“Una rassegna che è stata interamente ripensata in un solo mese – dichiara l’Assessore alla Cultura Eleonora Principe - dall'individuazione di tutte le attività, al coordinamento logistico e agli allestimenti, alla realizzazione grafica, alla produzione del materiale promozionale, ai contratti con gli artisti. Tutto con l'attenzione a rispettare le disposizioni anti Covid. Fondamentale in questo processo è stata la convinta partecipazione di tutti quei soggetti che, a diversi livelli, hanno contribuito concretamente alla realizzazione della complessa macchina organizzativa.”

LA MUSICA E IL TEATRO

Villa Venier è conosciuta in tutta la provincia di Verona, e non solo, per gli spettacoli che da oltre 20 anni offre ai cittadini.

Sabato 11 luglio alle 21.15 il palco della villa viene calcato da un grande attore comico che si è fatto conoscere nel periodo del lockdown tramite gli schermi di Propaganda Live, Andrea Pennacchi con il “Pojana”. Si conferma così la sinergia con Box Office Live, importante realtà veronese di organizzazione eventi, che ha consentito negli anni di far conoscere Sommacampagna ad un pubblico vastissimo.
Il teatro è un settore fortemente colpito dalla crisi Covid. Il distanziamento fisico non consente alle compagnie di mettere in scena spettacoli con la consueta compagine di attori: quest’anno vedremo sui nostri palchi monologhi, mise-en-scène con pochi artisti.
La partecipazione agli eventi è quindi in questo momento, oltre che un arricchimento culturale, un impegno morale per sostenere il mondo dello spettacolo.
Grazie alla collaborazione con Arteven, circuito teatrale regionale del Veneto, mercoledì 29 luglio, Villa Venier diventerà la quinta scenica del Mercante di Venezia, opera di William Shakespeare, con l’Accademia Teatrale Lorenzo da Ponte di Vittorio Veneto.
Il teatro circuiterà poi nelle frazioni di Caselle e di Custoza, con tre appuntamenti, sempre alle 21.15: La Ballata del Barcaro, venerdì 31 luglio, con Gigi Mardegan, spettacolo tragicomico in occasione della Sagra di San Luigi; Il topo di campagna e il topo di città, domenica 6 settembre, con la Compagnia dell’Arca, uno spettacolo per bambini a Custoza; L’uomo che piantava gli alberi, sabato 12 settembre, un reading, una lettura di brani tratti dall’omonimo libro, spettacolo offerto dalla Fidas.
Dal teatro si passa alla musica, con due appuntamenti di comprovato successo, attraverso le note di musicisti del territorio: The Energy of Music, venerdì 17 luglio alle 21.15, con il duo pianistico Laura e Beatrice Puiu, accompagnate dal batterista Oreste Soldano; Disamistade canta De Andrè, in programma venerdì 24 luglio alle 21.15, concerto in acustico con Gilberto Lamacchi, Massimo Coppola e Claudio Moro, accompagnati dalla proiezione di immagini di sand-art a cura di Sara Ferrari.

🔸CINEMA VENIER per un’estate open-air
Il vero motore trainante di tutta l’estate sarà il cinema all’aperto.
Grazie alla collaborazione con l’associazione Lanternamagica, che gestisce il Virtus Cinema di Sommacampagna, i cittadini potranno gustarsi a pieno la splendida atmosfera di Villa Venier, con proiezioni dal giovedì alla domenica, per tutto il mese di luglio e di agosto.
Virtus Cinema è un’importante realtà del Comune di Sommacampagna gestita da volontari, normalmente attiva da settembre a maggio, che porta sul territorio amanti del cinema provenienti da tutta la provincia. L’emergenza Covid ne ha visto chiudere le serrande il 23 febbraio e impedendone la riapertura fino a giugno.
L’Amministrazione comunale ha ritenuto di fondamentale importanza intessere una collaborazione con quest’attività, con una funzione sociale, culturale e di promozione, che genera inoltre indotto economico per il nostro territorio.
Virtus Cinema, nella sua versione estiva, continuerà ad essere un faro nel panorama dei cinema di provincia e Villa Venier rafforzerà al contempo la sua identità di luogo della cultura.

🔸 GERMOGLI D’ARTE. La cultura rinasce dal territorio
Mostra d’arte a cura degli artisti di Sommacampagna
Il patrimonio artistico di Sommacampagna non è formato solo da luoghi, ma anche da una moltitudine di persone, artisti che quotidianamente lavorano, producono, trasformano il loro pensiero in opere d'arte. È da qui che si vuole ripartire dopo l'emergenza Covid, facendo rinascere la cultura dalla nostra terra, da “germogli” d’arte.
Germogli d’Arte è una vera e propria “chiamata alle arti” rivolta agli artisti di Sommacampagna.
Dal 1° luglio all’8 settembre, le sale espositive al piano terra di Villa Venier ospiteranno mostre della durata di due settimane ciascuna.
Questa esposizione collettiva vuole dar voce al fermento del nostro territorio, per far sentire i nostri artisti parte di una forte rete. Vuole valorizzare talenti, evidenziandone il contributo, anche sociale, che apportano alla comunità. L’arte, nelle sue diverse forme, ha un ruolo importante nella crescita individuale dei cittadini. È motivo e momento di confronto, di riflessione, di costruzione di un’identità personale e di crescita di una società.
Durante l’estate la cittadinanza avrà la possibilità di visitare frequentemente Villa Venier, trovando una proposta artistica sempre nuova.

🔸 IL BELLO DEL MIO PAESE
Mostra itinerante a cura delle bambine e dei bambini del Comune di Sommacampagna
Nei primi giorni del cosiddetto lockdown, il periodo in cui è stato chiesto ai cittadini di rimanere nelle proprie case per evitare il contagio da coronavirus, è stato indetto un concorso rivolto a bambini e ragazzi, invitandoli a raccontare, tramite disegni e scritti, ciò che più amano del proprio paese, consentendo ai partecipanti di avvalersi dell’aiuto di genitori, nonni, fratelli o babysitter, nella realizzazione dell'elaborato.
L'obiettivo era quello di sviluppare l’osservazione e il legame al paese in cui si vive, la creatività e la cooperazione, in un momento storico in cui è stato chiesto il grande sacrificio di rinunciare a momenti di socialità.
Gli elaborati pervenuti all’Ufficio Cultura sono circa sessanta e raffigurano luoghi di Sommacampagna, Caselle e Custoza. Dalle scuole, alle piazze, ai parchi gioco, agli impianti sportivi, a Villa Venier e all’Ossario: il bello del nostro paese, attraverso gli occhi dei nostri ragazzi.
Si è deciso quindi di riprodurre questi elaborati in una mostra itinerante, collocando in alcuni dei luoghi rappresentati dei totem espositivi. Grazie a una mappa, sarà possibile conoscere la collocazione delle altre opere, consentendo così a cittadini e turisti di girare e conoscere il Comune, grazie ai nostri moderni “ciceroni”.

🔸 SOMMACAMPAGNA, TERRA DI STORIA E DI NATURA
Monumenti, chiese, battaglie, corti storiche, colline e viste mozzafiato. Vivere Sommacampagna è anche conoscere tutto questo.
Durante l’estate saranno proposte passeggiate ed eventi culturali pensati ad hoc.
A partire dalla prima domenica di luglio, ogni due domeniche, verranno organizzate passeggiate culturali in collaborazione con il C.T.G. (Centro Turistico Giovanile), Pro Loco di Custoza e Comitato Sagra di Caselle.
Un territorio con “echi dal passato”: presso l’Ossario di Custoza e presso Villa Venier rievocatori storici faranno conoscere la storia risorgimentale che nel 1848 e nel 1866 ha segnato il nostro territorio.
Comune di Sommacampagna

Per scoprire il programma completo: https://issuu.com/home/published/…
... Vedi altroVedi di meno

L’UPO SI PREPARA ALL’ANNO ACCADEMICO CHE VERRÀ:
UN PIANO OPERATIVO DENSO DI PROVVEDIMENTI AGEVOLERÀ IL RIENTRO DEGLI STUDENTI E LA RIPRESA DEI CORSI IN PRESENZA. DAL 1° SETTEMBRE APRIRANNO LE ISCRIZIONI E IMMATRICOLAZIONI ONLINE.

#Lezioni in presenza e live #streaming, immatricolazioni e iscrizioni #online, prolungamento dell’orario delle lezioni, ampliamento delle dotazioni tecnologiche #hardware e #software. Sono alcuni dei punti cardine su cui si appoggerà l’anno accademico 2020-2021 dell’ Università del Piemonte Orientale.
Questi e molti altri dettagli sono stati presentati ieri, giovedì 9 luglio, nel corso di una conferenza stampa virtuale dal rettore prof. #GianCarloAvanzi e dalla professoressa #ChiaraMorelli, delegata per l’orientamento, il #job #placement e #AlmaLaurea.
«I ragazzi e le ragazze che s’iscriveranno all’università dal 1° settembre – ha voluto sottolineare il Rettore – portano sulle spalle il peso di un anno scolastico ferito e foriero di ansia residua, che rischia di compromettere il tradizionale entusiasmo per l’ingresso in università. Sebbene tutti abbiano dimostrato in questi mesi una grande capacità di adattarsi e di accettare situazioni che possono mutare da un momento all’altro, è nostra volontà riprendere nel nuovo anno accademico le attività didattiche in presenza, seguendo le indicazioni ministeriali e rispettando tutte le prescrizioni in materia di sicurezza e di prevenzione».
L’Ateneo ha messo in campo una serie di iniziative per agevolare il più possibile la vita universitaria di studenti e studentesse iscritti e future matricole, a partire dall’orientamento, i cui strumenti sono già totalmente disponibili online.
Dal sito di #Ateneo e dalle pagine ufficiali di #Facebook, #Instagram e #YouTube è possibile accedere a tutto il materiale informativo necessario: ci sono i video dei professori che spiegano i punti di forza e di differenziazione dei corsi di laurea e le caratteristiche degli insegnamenti; ci sono agili schede che riassumono le “carte d’identità” dei corsi, dove si trovano, quali sbocchi offrono, le modalità di accesso; le procedure per l’iscrizione sono spiegate passo dopo posso.
Nel frattempo, nel mese di luglio, stanno proseguendo gli incontri di orientamento online con i professori dei vari corsi di laurea; a settembre saranno garantiti alcuni incontri in presenza e in sicurezza, anche per avere un’idea delle strutture fisiche, delle aule e dei laboratori.
Dal 1° settembre, anche tutte le procedure di immatricolazione e di iscrizione saranno svolte online; ciò eliminerà definitivamente il problema delle code e delle attese presso le segreterie studenti e risolverà quello più attuale degli assembramenti; per casi particolari, gli studenti potranno essere ricevuti in presenza con appuntamento loro dedicato.
Prima dell’avvio delle lezioni si svolgerà la Settimana delle matricole, durante la quale le studentesse e gli studenti, a gruppi contingentati, assisteranno in presenza alla presentazione del corso di laurea cui si sono iscritti: gli insegnamenti, le modalità, le turnazioni, le regole di convivenza, i metodi di studio, le risorse.
Sul fronte delle tasse, l’UPO aveva già introdotto prima del Decreto Rilancio il limite di 20.000 Euro di ISEE per avere l’esenzione dalle tasse; a questa e ad altre future agevolazioni si aggiunge l’iniziativa di UPO Alumni, che ha attivato una grande catena di solidarietà per aiutare quegli studenti che, nonostante tutte le possibili riduzioni, possano trovarsi ancora in difficoltà.
Per quanto riguarda invece le residenze, l’E.Di.S.U. si sta organizzando per convertire le stanze secondo le norme di sicurezza e di prevenzione; se si dovesse verificare un calo dei posti, l’UPO è già pronta ad ampliare la residenza Castalia di Novara per mantenere la capienza.
Infine per il ritorno in presenza l’Ateneo sta predisponendo un piano operativo che prevedrà una modalità blended: lezioni contemporaneamente in presenza e in live streaming.
Sarà data la precedenza agli insegnamenti di base e caratterizzanti; alcuni insegnamenti opzionali potranno essere erogati solo online. Si allungherà l’orario, con lezioni no-stop dalle 8.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì e, se necessario, anche il sabato fino alle 16.30.
La ridotta capacità delle aule sarà contrastata nei corsi che hanno l’obbligo di frequenza, con la divisione degli studenti in gruppi che seguiranno le lezioni in presenza a turno (una settimana sì e una settimana no); nei corsi senza obbligo di frequenza, attraverso prenotazione del posto attraverso una piattaforma dedicata (se la capacità è saturata, si potrà seguire la lezione online).
«Le modalità in presenza/online – ha precisato la professoressa Morelli – hanno pari valore. Alle studentesse e agli studenti sarà lasciata come sempre la scelta di frequentare o meno le lezioni, che saranno comunque registrate e caricate sulla piattaforma della didattica. Inoltre non dovranno spostarsi da un’aula all’altra, ma rimarranno per almeno mezza giornata nella stessa, per gestire al meglio la sanificazione degli ambienti. Per quanto riguarda la fruizione online stiamo ampliando la dotazione tecnologica hardware e software per garantire le migliori prestazioni».
«Riaprire le aule non è un capriccio. – ha concluso il Rettore – L’emergenza della pandemia ci ha obbligati a utilizzare strumenti nuovi, ma la sostanza fortemente educativa e comunitaria della formazione universitaria non è cambiata. Avranno senz’altro più opportunità un ragazzo e una ragazza che hanno avuto modo di dialogare vis-à-vis con i loro professori, hanno aggiunto al loro curriculum esperienze di stage, si sono avvalsi del maggior numero di iniziative culturali e trasversali che l’Università offre. Non ci prestiamo ad avventate competizioni per immatricolare ogni studente possibile; lasciamo alle ragazze e ai ragazzi la libertà e la bellezza della propria scelta maturata secondo le proprie convinzioni. Siamo persuasi che non si lasceranno attirare da messaggi tanto allettanti quanto ingannevoli e pronti a essere abbandonati non appena l’emergenza epidemiologica sarà terminata».
... Vedi altroVedi di meno

TEATRO COCCIA:
Lunedì 13 Luglio 2020, ore 21.30
MY FAIR LADIES… AND GENTLEMEN

Arie e duetti da My fair lady
con
Silvia Testoni soprano
Stefano Colli baritono
Marco Ghilarducci pianoforte
Compagnia esecutrice STM-Scuola del Teatro Musicale
Produzione Fondazione Teatro Coccia

🔸 #Programma
Titoli originali dei brani, tradotti in italiano
Why Can’t The English? Perché l’inglese non si sa
Wouldn’t It Be Loverly? Che Bella favola
With a Little Bit of Luck Un pizzico di fortuna
I’m an Ordinary Man Sono un vero gentleman
Just You Wait Lo vedrai Signor Higgins
The Rain in Spain La rana in Spagna
I Could Have Danced All Night Avrei danzato ancora
On The Street Where You Live (Reprise) La strada dove vive un Angelo
Show Me Sogni
Without You Senza te
I’ve Grown Accustomed to Her Face Non so più stare senza lei

🔸 Lo #spettacolo
My Fair Lady è un musical con colonna sonora di Frederick Loewe e libretto di Alan Jay Lerner, tratto dall’opera teatrale di George Bernard Shaw Pigmalione (1913). Così come la pièce di Shaw, il musical racconta della rozza fioraia cockney Eliza Doolittle che prende lezioni dal fonetista Henry Higgins per poter diventare una vera signora e aprire un negozio. Il progetto è il risultato di una scommessa tra il professor Higgins ed il colonnello Pickering, fatta dopo che il professore ha affermato di poter trasformare una qualunque popolana in una lady con pochi mesi di lezioni. Ma, inaspettatamente, Higgins comincia a provare dei sentimenti per la povera fioraia.
Il musical, diretto da Moss Hart, con costumi di Cecil Beaton e scene di Oliver Messel, debuttò a Broadway nel 1956 e fu un grande successo di critica e pubblico: My Fair Lady rimase in scena per 2717 repliche, diventando così il musical più longevo dell’epoca, e vinse sei Tony Award, tra cui miglior musical. Il musical si rivelò uno straordinario successo anche a Londra, dove rimase in scena per 2281 repliche al Theatre Royal Drury Lane. In entrambe le produzioni i ruoli dei due protagonisti furono interpretati da Rex Harrison e una giovane Julie Andrews. Harrison tornò a recitare anche nell’adattamento cinematografico Premio Oscar di George Cukor del 1964, con Audrey Hepburn (doppiata nel canto da Marni Nixon) nel ruolo di Eliza. Il musical fu successivamente riproposto sulle scene londinesi e newyorchesi in numerosi revival e si guadagnò l’appellativo di “musical perfetto”.
Fondazione Teatro Coccia
... Vedi altroVedi di meno

#TAM #TRIVIA #GAME
IL TAM DI CUREGGIO LANCIA IL SUO GIOCO INTERATTIVO ONLINE E RIAPRE AI VISITATORI

Il #TAM di #Cureggio, lo spazio multimediale sul Tardo Antico e il Medioevo novarese, è una delle realtà più interessanti sul nostro territorio. Un #museo che lega tecnologia alla Storia, quella con la “s” maiuscola, con un occhio attento anche a quella locale.
Inaugurato nel marzo 2019, il TAM, nonostante gli eventi di questi ultimi mesi, non si è mai fermato e ha continuato a pensare a come arricchire l’offerta culturale sul nostro territorio, anche a distanza. Il TAM riaprirà al pubblico, rispettando le #norme di #sicurezza vigenti,
➡️domenica 12 luglio e resterà aperto dalle 10 alle 12:30 tutte le domeniche fino alla metà di settembre, quando riprenderà la normale programmazione. Ma la novità è che, oltre a poter tornare nei locali del museo, il TAM ha trovato un modo assolutamente nuovo e non convenzionale per presentarsi e metterci alla prova su quello che conosce meglio: il periodo Tardo Antico e il Medioevo. E ha deciso di farlo con un approccio davvero “smart”, agile, divertente e innovativo: un gioco online, gratuito e fruibile ovunque da chiunque, basta avere un cellulare o un computer connessi a internet.
#TAM #TriviaGame è un quiz con 15 domande a risposta multipla, sempre diverse, per scoprire, giocare e imparare. L’idea è quella del “Conosci i tuoi nobili avi?”. Perché tanto di noi, di quello che siamo, arriva proprio dall’età di mezzo. La carriola è stata inventata nel Medioevo? Cosa significa il nome Longobardi? Quando nascono le note musicali? E tanto, tantissimo altro, con molte domande che si legano anche a ritrovamenti archeologici e realtà che ci riguardano da vicino. Un modo per indagare aspetti poco noti del nostro passato, per capire che la Storia si nasconde anche dietro alle piccole cose e alle azioni del quotidiano che i libri non sempre raccontano. Si può capire davvero tantissimo anche dai modi di dire, dalle abitudini alimentari, dai gesti ripetuti tutti i giorni.
Il #quiz #storico è un gioco per aprire finestre su mondi e saperi e, proprio per questo, è anche un originale strumento, un’esperienza coinvolgente per tornare e andare a visitare gli spazi fisici e immersivi del TAM (ma anche dopo esserci andati). Perché la verità è che rimane ancora tanto da scoprire, proprio come ci ricorda il gioco quando appare il punteggio finale: “Per distinguerci da li villici che adombrano la nomea de lo Feudo nostro bisogna proseguire lo studio al TAM di Cureggio”.
E quando si gioca e ci si diverte si impara sempre, soprattutto se si ragiona su aspetti curiosi che non sempre si considerano, anche grazie ai contenuti extra e agli approfondimenti proposti dopo ogni domanda. Ma aiuta anche un po’ di sana competizione: il TAM Trivia Game è una sfida che possiamo lanciare davvero a tutti, anche a studenti e insegnanti: risultati e progressi si possono condividere sui social.
Il gioco è stato creato dal team dei #CreAttivi –
Officina di idee di Novara ed è firmato da Davide Dagosta. È possibile accedere al TAM Trivia Game tramite il link o inquadrando il QR code.

Il TAM di Cureggio non è soltanto un museo, è qualcosa di più. È uno spazio multimediale, un centro di documentazione e didattica dedicato alla storia del territorio novarese tra l’epoca Tardo Antica e il Medioevo. Al TAM il compito di raccontare la nostra storia, di capire meglio chi siamo e chi siamo stati, di svelarci chi è passato da qui e ha abitato i nostri luoghi è affidato alla voce e alla presenza di tre personaggi, gli stessi che accompagnano il TAM Trivia Game. Licinia Iustina, giovane donna romana del II secolo il cui nome è legato a due epigrafi ritrovate a Cureggio, il diacono Stefano, personaggio di fantasia, e il nobile longobardo la cui tomba è stata trovata all’ingresso del battistero di San Giovanni, luogo simbolo di Cureggio a pochi passi dal TAM. Anche il battistero torna a essere visitabile sabato dalle 15 alle 18 e domenica dalle 10 alle 12:30.
Dall’autunno ripartirà anche la ricca offerta di eventi e incontri. Senz’altro il TAM insieme al Comune di Cureggio ha accettato non solo la sfida, ma anche le grandi opportunità che offrono i prodotti digitali, consapevole che il tempo investito in cultura non è mai perso e che è fondamentale allenare la mente e tenerci pronti per imparare, migliorare e giocare fuori e dentro il museo.
TAM Cureggio CreAttivi
... Vedi altroVedi di meno

SABATO 11 E DOMENICA 12 LUGLIO TORNA CASALE CITTÀ APERTA

Riboldi e Fracchia: «Grazie alla collaborazione di tutti, riproposto un altro appuntamento atteso dai casalesi e dai turisti»
Con la ripresa del mercatino dell’antiquariato, previsto in unica data domenica 12 luglio e in forma sperimentale a causa dell'emergenza sanitaria in corso, ritorna la gradita iniziativa #Casale #CittàAperta, tradizionale manifestazione che propone di conoscere meglio i monumenti e i musei cittadini. Iniziativa organizzata dall’Assessorato alla Cultura – Museo Civico e in programma abitualmente durante il secondo fine settimana del mese.
Le edizioni di Casale Città Aperta di luglio e agosto 2020 si svolgeranno in modalità ridotta: una sorta di “prova generale” con il rispetto delle norme anti Covid, per arrivare a settembre con edizioni più complete e con l’aggiunta di nuovi monumenti da visitare.
«Vorrei ringraziare tutti coloro che, a vario titolo, rendono possibile la manifestazione – ha sottolineato l’assessore Gigliola Fracchia -: i volontari dell’Associazione Orizzonte Casale, che prestano il proprio tempo e le proprie competenze per l’accoglienza dei turisti, l’Ufficio Beni Culturali della Diocesi, per la costante disponibilità a collaborare con l’Amministrazione per i beni di propria competenza, e l’Associazione Santa Caterina onlus, la cui finalità è il restauro e la valorizzazione dell’importante monumento barocco di piazza Castello. Senza di loro non avremmo potuto garantire la ripresa di Casale Città Aperta!».
Sabato 11 e domenica 12 luglio saranno visitabili: il Castello del Monferrato con visita alle mostre (Timeless, Dancing when the stars go blue e Esistenza Cielo) e agli spalti a ingresso gratuito (orario 10-13/15-19), la Torre Civica, la Chiesa di Santa Caterina (sabato 15,30-18,30; domenica 10-12,30 / 15,30-18,30), la Cattedrale di Sant’Evasio e la chiesa di San Domenico (sabato e domenica 15 – 17,30). Il Teatro Municipale resterà chiuso a causa di lavori di manutenzione straordinaria che interessano arredi interni e palcoscenico.
Prosegue per il Museo Civico la gradita iniziativa dell’ingresso gratuito valida nel secondo fine settimana di ogni mese (sabato e domenica dalle 10,30 alle 13 e dalle 15 alle 18,30, con ingresso su prenotazione al numero 0142-444309 o tramite il form www.comune.casale-monferrato.al.it/…). Situato nell’ex convento di Santa Croce, con ingresso dal chiostro affrescato, il Museo include la Pinacoteca al primo piano (con l’esposizione di circa 250 opere tra dipinti e sculture), la Gipsoteca Leonardo Bistolfi al piano terreno (con l’esposizione di oltre 170 sculture del maestro simbolista, di origine casalese, che raggiunse fama internazionale) e, al piano ipogeo, la collezione del viaggiatore ottocentesco Carlo Vidua.
La Sinagoga e i Musei Ebraici saranno aperti solo domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18; è necessaria la prenotazione per la visita ai Musei Ebraici (tel. 0142/71807 – cell. 3407697199). Edificata nel 1595, monumento di grande interesse storico e artistico, oggi si presenta nel suo splendore barocco rococò piemontese (1700-1800). Al complesso sono annessi i Musei Ebraici, che espongono numerosi argenti, tessuti e oggetti di culto; l’accesso ai musei sarà a pagamento e su prenotazione con capienza massima di 4 persone per volta.
Il percorso museale Sacrestia Aperta (Tesoro del Duomo) sarà aperto con ingresso a pagamento e contingentato direttamente dall’interno della Cattedrale (sabato e domenica dalle 15,00 alle 18,00); il museo permette di ammirare preziosi reliquiari, splendidi tessuti e importanti mosaici. Rimane temporaneamente chiuso il percorso dei sottotetti.
Non si terrà la consueta passeggiata della domenica pomeriggio con l’accompagnamento dei volontari dell’Associazione Orizzonte Casale in quanto non compatibile con le norme di distanziamento.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare i numeri 0142–444330 (Ufficio IAT) e 0142-444309 (Museo Civico) o consultare il sito .
La prossima edizione di Casale Città Aperta è in programma per la sola giornata di domenica 9 agosto.
«Con Casale Città Aperta riparte la valorizzazione del ricco patrimonio cittadino – ha spiegato il sindaco Federico Riboldi – un appuntamento che negli anni ha permesso di far conoscere le bellezze di Casale Monferrato ai propri cittadini e ai turisti. Grazie all’impegno di tutti siamo ben felici, quindi, di tornare a riproporlo già da questo mese».
Casale Monferrato
... Vedi altroVedi di meno

NOVARA - E stato definito nella giornata di ieri, durante la Conferenza regionale per il diritto allo studio e la libera scelta educativa, il #calendario dell#annoscolastico20202021, .

NOVARA - E' stato definito nella giornata di ieri, durante la Conferenza regionale per il diritto allo studio e la libera scelta educativa, il #calendario dell'#annoscolastico20202021, <<che avrà inizio il prossimo 14 settembre - come spiega il consigliere delegato all'#Istruzione della Provincia di Novara Andrea CRIVELLI - per concludersi l'11 giugno del 2021. Pur rilevando alcune criticità, condivise anche dalla Regione Piemonte e fatte presenti al Ministero dell'istruzione università e ricerca (MIUR) e all'#Ufficioscolasticoregionale, sono state fissate le date canoniche di chiusura delle scuole nei giorni delle varie festività, alle quali si aggiungono da parte dei vari Istituti, come sempre, quelle dei festeggiamenti patronali>>. ... Vedi altroVedi di meno

#Coronavirus #Piemonte, aggiornamento ore 17 - 9 luglio 2020

📌 25.296 PAZIENTI GUARITI E 947 IN VIA DI GUARIGIONE
Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 25.296 (+ 51 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 3050 (+17) Alessandria, 1501 (+2) Asti, 823 (+1) Biella, 2334 (+0) Cuneo, 2254 (+6) Novara, 13.154 (+23) Torino, 1071 (+0) Vercelli, 946 (+2) Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 163 (+0) provenienti da altre regioni.
Altri 947 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

📌 I DECESSI SALGONO COMPLESSIVAMENTE A 4108
È 1 il decesso di persona positiva al test del Covid-19 comunicato nel pomeriggio dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 0 nella giornata di oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).
Il totale complessivo è ora di 4108 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 677 Alessandria, 255 Asti, 208 Biella, 395 Cuneo, 367 Novara, 1813 Torino, 222 Vercelli, 132 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 39 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

📌 LA SITUAZIONE DEI CONTAGI
Sono 31.475 (+16 rispetto a ieri, di cui 13 asintomatici. Dei 16 casi: 1 RSA, 11 screening e 1 contatti di caso e 3 con indagine in corso) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, così suddivise su base provinciale: 4077 Alessandria, 1880 Asti, 1053 Biella, 2888 Cuneo, 2802 Novara, 15.928 Torino, 1340 Vercelli, 1146 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 265 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 96 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.
I ricoverati in terapia intensiva sono 10 (+ 2).
I ricoverati non in terapia intensiva sono 193 (-12).
Le persone in isolamento domiciliare sono 921
I tamponi diagnostici finora processati sono 441.677 , di cui 242.034 risultati negativi.

📌 Allegati
In allegato al bollettino sono riportati:
- la tabella riassuntiva dei dati al 9 luglio;
- gli andamenti dei casi di Covid-19 in Piemonte per data di prima diagnosi di positività al test virologico all’8 luglio per giorno di diagnosi distinti per casi con e senza Rsa (grafici 1 e 2);
- gli andamenti dei casi Covid-19 positivi in Piemonte per giorno di insorgenza dei sintomi all’8 luglio (grafico 3);
- l’andamento dei decessi in pazienti Covid-19 al 9 luglio (grafico 4)
... Vedi altroVedi di meno

CORONAVIRUS: DATI AGGIORNATI A OGGI
Nellultimo rapporto diramato dallAzienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, non si registrano #decessi nelle ultime 24 ore, scende a 8 il numero dei #ricoverati #Covid di cui 5 di Novara e 2 della provincia e una ragazza di Biella, in #terapiaintensiva  sono ricoverati, per altre patologie, 2 pazienti ex Covid e nessun ricoverato Covid in #subintensiva

CORONAVIRUS: DATI AGGIORNATI A OGGI
Nell'ultimo rapporto diramato dall'Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, non si registrano #decessi nelle ultime 24 ore, scende a 8 il numero dei #ricoverati #Covid di cui 5 di Novara e 2 della provincia e una ragazza di Biella, in #terapiaintensiva sono ricoverati, per altre patologie, 2 pazienti ex Covid e nessun ricoverato Covid in #subintensiva
... Vedi altroVedi di meno

Presentazione del progetto di Schedatura, riordino, inventariazione e digitalizzazione Fondo Archivistico #AldoBeldì, istrionico pubblicitario novarese e figura culturale di spicco della seconda metà del Novecento, promosso dall'Archivio di Stato di Novara e sostenuto da Fondazione Comunità Novarese onlus.
Fondazione Comunità Novarese Onlus Archivio di Stato di Novara
... Vedi altroVedi di meno

CORONAVIRUS: DATI AGGIORNATI A OGGI
Nellultimo rapporto diramato dallAzienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, non si registrano #decessi nelle ultime 24 ore,  scende a  9 il numero dei #ricoverati #Covid di cui 5 di Novara e 3 della provincia e una ragazza di Biella, nessun ricoverato Covid in #terapiaintensiva e in #subintensiva

CORONAVIRUS: DATI AGGIORNATI A OGGI
Nell'ultimo rapporto diramato dall'Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara, non si registrano #decessi nelle ultime 24 ore, scende a 9 il numero dei #ricoverati #Covid di cui 5 di Novara e 3 della provincia e una ragazza di Biella, nessun ricoverato Covid in #terapiaintensiva e in #subintensiva
... Vedi altroVedi di meno

CASALE MONFERRATO - ESCO – ESTATE A CORTE: DA VENERDÌ GLI APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA
#Cinema, #musica, #visita #guidata, presentazionielibraria e attività per i bambini nei cortili della città

Sempre più ricco il #calendario di appuntamenti di Esco - EState a COrte, la rassegna a cura degli Assessorati alla #Cultura e alle #Manifestazioni del #Comune di Casale Monferrato che coinvolge i più suggestivi cortili della città.
Gli #eventi che si aggiungono, a partire da questo quarto fine settimana, nella programmazione sono l’atteso #Cinema sotto le stelle (www.comune.casale-monferrato.al.it/cinema2020), le iniziative della Biblioteca delle Ragazze e dei Ragazzi Emanuele Luzzati (www.comune.casale-monferrato.al.it/luzzati-lug2020) e Casale Città Aperta (www.comune.casale-monferrato.al.it/cca-luglio2020).
Ma vediamo nel dettaglio tutti gli appuntamenti.
Venerdì 10 luglio nel cortile della Biblioteca delle ragazze e dei ragazzi Emanuele Luzzati del Castello di Casale Monferrato, Paolo Bonfanti racconterà a bambini e ragazzi, dalle ore 17,30, Il re del blues: Robert Johnson. Ingresso gratuito. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione (0142 444302).
Sabato e domenica torna l’appuntamento con Casale Città Aperta, che permetterà di visitare il Castello del Monferrato (orario 10-13/15-19), la Torre Civica, la Chiesa di Santa Caterina (sabato 15,30-18,30; domenica 10-12,30 / 15,30-18,30), la Cattedrale di Sant’Evasio e la chiesa di San Domenico (sabato e domenica 15 – 17,30).
Nel cortile di Palazzo San Giorgio (sede del Municipio) ci sarà Un Cappuccino tra le Righe, la rassegna letteraria a cura della Biblioteca Civica Giovanni Canna. Alle ore 11,00 di sabato, Giulia Di Leo presenterà Una storia lunga un’Eternit. A dialogare con l’autrice Paola Casulli. Ingresso gratuito.
Alle ore 21,30, invece, ci si sposterà al Castello del Monferrato dove, a cura dell’Accademia Le Muse i Funky Train proporranno Disco e Pop anni 70-80-90. Una band eclettica e piena di grinta composta da Alberto Gandin (chitarra), Renato Tassiello (batteria), Gigi Andreone (basso), Mara Panico (voce) e Andrea Rogato (piano). Ingresso gratuito.
Nel cortile di Palazzo Langosco, sempre alle ore 21,30, si inaugurerà Cinema sotto le stelle con Piccole Donne, il film di Greta Gerwing tratto dall’omonimo romanzo di Louisa May Alcott. Ingresso (da Via Cavour, 5) 4,50 euro.
La giornata di domenica 12 si aprirà alle 16,30 si proseguirà al Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi con un nuovo evento di Estate al Museo: A spasso con Bistolfi, una passeggiata in città alla scoperta dei monumenti pubblici di Leonardo Bistolfi. Per partecipare all’iniziativa è indispensabile la prenotazione (massimo 12 partecipanti) contattando i numeri 0142/444.309-249 o compilando il form www.comune.casale-monferrato.al.it/museo-prenotazioni. Biglietto euro 3,50, gratuito per titolari Abbonamento Musei e tessere MoMu. Al termine delle visite guidate sarà offerto un assaggio di vini monferrini.
Al Castello del Monferrato sarà invece protagonista la musica: dalle ore 21,30, a cura della Monferrato Classic Orchestra si esibirà il Gambit Quartett che proporrà Quartetto op. 77 n° 1 di Franz Joseph Haydn e Divertimento in fa maggiore, K 138 di Wolfgang Amadeus Mozart. Sul palco Gabriele Totari, violino, Samuele Cerrato, violino, Rebecca Scuderi, viola, e Martino Olivero, violoncello. Ingresso gratuito.
Per Cinema sotto le stelle, infine, Dolittle di Stephen Gaghan. Inizio, sempre nel cortile di Palazzo Langosco, alle ore 21,30 e ingresso con biglietto unico a 4,50 euro.
Nel fine settimana saranno aperte anche le tre mostre al Castello del Monferrato inaugurate la scorsa settimana: Timeless, proposta dall’Associazione culturale ArtMoleto e curata da Michelle Hold, Dancing when the stars go blue, un percorso costituito da dipinti e video-installazioni di quattro artisti esponenti di ArtMoleto, Esistenza Cielo,  personale di Marco Tulipani esponente del Metaformismo.
Le mostre saranno visitabili fino al 26 luglio 2020 con i seguenti orari: sabato e domenica dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 19,00. Per accedere alle sale è obbligatorio munirsi di mascherina ed è possibile prenotarsi telefonicamente ai numeri 0142 444329 o 0142 444330.
Comune Di Casale MonferratoImage attachment

CASALE MONFERRATO - ESCO – ESTATE A CORTE: DA VENERDÌ GLI APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA
#Cinema, #musica, #visita #guidata, presentazionielibraria e attività per i bambini nei cortili della città

Sempre più ricco il #calendario di appuntamenti di Esco - EState a COrte, la rassegna a cura degli Assessorati alla #Cultura e alle #Manifestazioni del #Comune di Casale Monferrato che coinvolge i più suggestivi cortili della città.
Gli #eventi che si aggiungono, a partire da questo quarto fine settimana, nella programmazione sono l’atteso #Cinema sotto le stelle (), le iniziative della Biblioteca delle Ragazze e dei Ragazzi Emanuele Luzzati () e Casale Città Aperta ().
Ma vediamo nel dettaglio tutti gli appuntamenti.
Venerdì 10 luglio nel cortile della Biblioteca delle ragazze e dei ragazzi Emanuele Luzzati del Castello di Casale Monferrato, Paolo Bonfanti racconterà a bambini e ragazzi, dalle ore 17,30, Il re del blues: Robert Johnson. Ingresso gratuito. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione (0142 444302).
Sabato e domenica torna l’appuntamento con Casale Città Aperta, che permetterà di visitare il Castello del Monferrato (orario 10-13/15-19), la Torre Civica, la Chiesa di Santa Caterina (sabato 15,30-18,30; domenica 10-12,30 / 15,30-18,30), la Cattedrale di Sant’Evasio e la chiesa di San Domenico (sabato e domenica 15 – 17,30).
Nel cortile di Palazzo San Giorgio (sede del Municipio) ci sarà Un Cappuccino tra le Righe, la rassegna letteraria a cura della Biblioteca Civica Giovanni Canna. Alle ore 11,00 di sabato, Giulia Di Leo presenterà Una storia lunga un’Eternit. A dialogare con l’autrice Paola Casulli. Ingresso gratuito.
Alle ore 21,30, invece, ci si sposterà al Castello del Monferrato dove, a cura dell’Accademia Le Muse i Funky Train proporranno Disco e Pop anni '70-'80-'90. Una band eclettica e piena di grinta composta da Alberto Gandin (chitarra), Renato Tassiello (batteria), Gigi Andreone (basso), Mara Panico (voce) e Andrea Rogato (piano). Ingresso gratuito.
Nel cortile di Palazzo Langosco, sempre alle ore 21,30, si inaugurerà Cinema sotto le stelle con Piccole Donne, il film di Greta Gerwing tratto dall’omonimo romanzo di Louisa May Alcott. Ingresso (da Via Cavour, 5) 4,50 euro.
La giornata di domenica 12 si aprirà alle 16,30 si proseguirà al Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi con un nuovo evento di Estate al Museo: A spasso con Bistolfi, una passeggiata in città alla scoperta dei monumenti pubblici di Leonardo Bistolfi. Per partecipare all’iniziativa è indispensabile la prenotazione (massimo 12 partecipanti) contattando i numeri 0142/444.309-249 o compilando il form www.comune.casale-monferrato.al.it/…. Biglietto euro 3,50, gratuito per titolari Abbonamento Musei e tessere MoMu. Al termine delle visite guidate sarà offerto un assaggio di vini monferrini.
Al Castello del Monferrato sarà invece protagonista la musica: dalle ore 21,30, a cura della Monferrato Classic Orchestra si esibirà il Gambit Quartett che proporrà Quartetto op. 77 n° 1 di Franz Joseph Haydn e Divertimento in fa maggiore, K 138 di Wolfgang Amadeus Mozart. Sul palco Gabriele Totari, violino, Samuele Cerrato, violino, Rebecca Scuderi, viola, e Martino Olivero, violoncello. Ingresso gratuito.
Per Cinema sotto le stelle, infine, Dolittle di Stephen Gaghan. Inizio, sempre nel cortile di Palazzo Langosco, alle ore 21,30 e ingresso con biglietto unico a 4,50 euro.
Nel fine settimana saranno aperte anche le tre mostre al Castello del Monferrato inaugurate la scorsa settimana: Timeless, proposta dall’Associazione culturale ArtMoleto e curata da Michelle Hold, Dancing when the stars go blue, un percorso costituito da dipinti e video-installazioni di quattro artisti esponenti di ArtMoleto, Esistenza Cielo, personale di Marco Tulipani esponente del Metaformismo.
Le mostre saranno visitabili fino al 26 luglio 2020 con i seguenti orari: sabato e domenica dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 19,00. Per accedere alle sale è obbligatorio munirsi di mascherina ed è possibile prenotarsi telefonicamente ai numeri 0142 444329 o 0142 444330.
Comune Di Casale Monferrato
... Vedi altroVedi di meno

MESSA AL DE PAGAVE - SABATO 11 LUGLIO ORE 10 -
IN RICORDO DELLE #VITTIME DELLA #PANDEMIA

I volontari del Centro Incontro #DePagave organizzano per sabato 11 luglio alle ore 10 una Messa in memoria degli ospiti venuti a mancare nel periodo della pandemia.
Al termine della celebrazione verrà reso omaggio anche a Luciano, un volontario vittima del #Covid. Alla Messa canterà il tenore Damiano Colombo accompagnato dal maestro Mauro Rolfi.
Saranno presenti alla #Messa i membri del Consiglio di Amministrazione, il vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali Franco Caressa e il commissario Cortese Paolo
“In questo difficile periodo di lockdown – spiega il presidente del CdA #UmbertoTaddia, con i consiglieri – anche il CdA si è attenuto alle disposizioni vigenti a tutela degli ospiti, garantendo comunque un contatto quotidiano costante e continuo. Abbiamo delegato la nostra consigliera Elisabetta Ciceri Soldato, affinchè ogni giorno telefonasse al personale sanitario e assistenziale per ottenere informazioni sullo stato di salute dei nostri anziani, informando successivamente e regolarmente le famiglie. Abbiamo mantenuto, seppur virtualmente, un contatto quotidiano tra ospiti stessi e parenti attraverso i dispositivi elettronici che ci sono stati donati dalla Comunità di Sant’Egidio. Oggi fortunatamente – conclude Taddia – la situazione è rientrata. La celebrazione di sabato vuole essere un momento di vicinanza a coloro che hanno perso un proprio caro a causa della pandemia e non hanno potuto accompagnarlo alla fine. Il periodo è stato molto difficile: la messa vuole anche essere un momento di riflessione su quello che abbiamo passato, naturalmente con le dovute precauzioni e nel pieno rispetto delle regole”.
La Messa si svolgerà all’aperto, nel giardino dell’Istituto, con ingressi da via Delle Grazie.
De Pagave
... Vedi altroVedi di meno

CONFARTIGIANATO PIEMONTE: INDAGINE #CONGIUNTURALE

Andamento occupazionale: da 9,02% a – 31,87%; le previsioni di assunzione di apprendisti – 42,70%.
Previsione investimenti per ampliamenti: dall’8,98% al 10,44%, mentre le previsioni di investimenti per sostituzioni dal 26,76% al 12,90% e coloro che non hanno programmato investimenti salgono dal 30,15% al 76,66%.
Le stime di regolarità negli incassi scendono dal 68,28% al 44,97%; le ipotesi di ritardi crescono dal 20,34% al 54,46%.
#GiorgioFelici (Presidente di Confartigianato Piemonte): “Sono indispensabili misure per semplificare la burocrazia, agevolare l’accesso al credito, ridurre la pressione fiscale. Gli artigiani possono superare anche questa tempesta, ma occorre che le Istituzioni facciano la loro parte a favore delle piccole imprese”.

La seconda indagine #trimestrale congiunturale del 2020 realizzata da Confartigianato Imprese Piemonte è caratterizzata dalle fortissime preoccupazioni derivanti dall’#emergenza #Coronavirus che ha causato l’arresto di quasi tutta le attività economiche del nostro Paese per due mesi e mezzo, e che continua a suscitare gravi incertezze, fino a quando la pandemia non potrà dirsi completamente e definitivamente superata. Proprio per avere indicazioni sulla percezione degli effetti dell’emergenza Covid-19 da parte delle imprese artigiane, abbiamo inserito alcuni quesiti specifici per questa rilevazione.
Per quanto concerne l’andamento occupazionale, il saldo diventa fortemente negativo, precipitando dal 9,02% al – 31,87%; le previsioni di assunzione di apprendisti registrano un saldo negativo di – 42,70%.
Gli intervistati che prevedono investimenti per ampliamenti salgono dall’8,98% al 10,44%, mentre le previsioni di investimenti per sostituzioni scendono dal 26,76% al 12,90% e coloro che non hanno programmato investimenti salgono dal 30,15% al 76,66%.
Le stime di regolarità negli incassi scendono dal 68,28% al 44,97%; le ipotesi di ritardi crescono dal 20,34% al 54,46%.
Il 92,98% degli intervistati ritiene che la diffusione del Coronavirus abbia avuto un impatto negativo sulle loro imprese, mentre solo il 7,02% dichiara di non aver subito alcun effetto.
Esaminando la riduzione del volume d’affari causata dalla pandemia l’8,7% del campione stima di non avere avuto alcuna riduzione; 3,80% dichiara una percentuale inferiore al 10 per cento; il 37,19% stima una diminuzione tra il 10 ed il 30 per cento; il 33,21% un calo tra il 30 ed il 50 per cento; il 17,00% una riduzione tra il 50 e l’80 per cento.
Per quanto riguarda gli effetti stimati, il 16,89% degli intervistati prevede cancellazione di ordini, mentre il 5,51% dichiara la cancellazione di eventi o di fiere; il 9,30% ipotizza la mancata o ritardata consegna di merce ai clienti; il 68,50% denuncia una riduzione della produzione.
Tra coloro che hanno dichiarato una riduzione della produzione, il 18,98% la stima tra lo zero ed il 10 per cento; il 40,80% tra il 10 ed il 30 per cento; il 30,17% tra il 30 ed il 60 per cento; il 9,11% oltre il 60 per cento; lo 0,95% denuncia una perdita della produzione del 100 per cento.
“Ben il 91,30% degli intervistati – commenta Giorgio Felici presidente di Confartigianato Imprese Piemonte – dichiara una riduzione del volume d’affari con conseguente calo della produzione e dell’occupazione che sarà ancora più marcato dopo l’estate”.
“La situazione – prosegue Felici – impone una risposta puntuale e soddisfacente sia dal punto di vista sanitario, sia da quello economico, che sono strettamente connessi. Occorre lo stanziamento di risorse adeguate per potenziare le strutture sanitarie e per individuare un vaccino efficace e disponibile per tutti. Contemporaneamente sono indispensabili misure per semplificare la burocrazia, agevolare l’accesso al credito, ridurre la pressione fiscale. Gli artigiani possono superare anche questa tempesta, ma occorre che le Istituzioni facciano la loro parte a favore delle piccole imprese, nell’interesse di tutto il Paese”.
La seconda indagine trimestrale 2020 predisposta dall’Ufficio Studi di Confartigianato Imprese Piemonte è stata redatta elaborando una serie di quesiti rivolti in via telematica ad un campione di oltre 800 imprese artigiane piemontesi selezionate tra i comparti di produzione e di servizi maggiormente significativi.
Confartigianato Imprese Piemonte Orientale
... Vedi altroVedi di meno

DEI GIOVEDÌ LETTERARI ON LINE:
IL #MACBETH RILETTO DA ROBERTO PIUMINI
TRA I “PERSONAGGI DI CARTA” 

#Macbeth, il protagonista della tragedia forse più cruenta e ambigua di #WilliamShakespeare, è al centro dell’evento on line di giovedì 9 luglio della serie “Personaggi di carta” dei Giovedì letterari in biblioteca di Novara. Alle 18 sui canali Facebook della Biblioteca Civica Carlo Negroni Novara e del Centro Novarese di Studi Letterari Roberto Piumini, scrittore e poeta, ci regala un assaggio della sua nuova impresa letteraria di traduzione, impreziosita da tavole dell’artista #SalvadorDalì. L’opera mette in scena gli effetti fisici e psicologici devastanti provocati da un’ambizione politica volta all’interesse personale, sullo sfondo di sentimenti umani complessi e universali. Un grande classico della letteratura inglese che ha però in sé l’attualità della grande poesia e del grande teatro che riflettono sulle domande etiche ed esistenziali legate alle dinamiche di potere.

#RobertoPiumini, nato a Edolo in Valcamonica nel 1947, vive tra Milano e Buonconvento presso Siena. È autore di libri dal 1978: romanzi, racconti, poemi, poesie e traduzioni. Per bambini e ragazzi è tra gli scrittori italiani più conosciuti e suoi testi sono tradotti all’estero. Dal 2001 è uno degli autori più amati delle “Rane”, collana nella quale ha pubblicato La capra Caterina, Ciro e le nuvole, I Cici. L’avventura di due golosi, La battaglia dei colori, La palla di Lela, L’acqua di Bumba e le storie natalizie Il viaggio di Peppino e La pancia di Maria. Per i lettori adulti è autore di romanzi e di fortunate raccolte di poesia. Ha tradotto i sonetti di Shakespeare per Bompiani e poemi di Browning per Interlinea. In campo poetico, ricordiamo La nuova commedia edita Feltrinelli e la raccolta di poesie per Interlinea Non altro dono avrai.

Dalla quarta di copertina del libro: La tragedia più cruenta e ambigua di William Shakespeare – a partire da personaggi complessi come Lady Macbeth – torna in un’edizione del tutto nuova in Italia: nella traduzione (di Roberto Piumini) e nell’apparato di immagini (tavole di Salvador Dalí). L’opera mette in scena gli effetti fisici e psicologici devastanti provocati da un’ambizione politica volta all’interesse personale, sullo sfondo di sentimenti umani complessi e universali: «l’amore che ci è dato, qualche volta, è un po’ molesto: ma poiché è amore lo si gradisce sempre».
“Personaggi di carta. Letture e ricordi di protagonisti letterari” prosegue giovedì 16 luglio con Denza della Marchesa Colombi (la protagonista di Un matrimonio in provincia) con Silvia Benatti, giovedì 23 luglio con La strega Antonia di Vassalli con Roberto Cicala in una mostra virtuale sulla Chimera, giovedì 30 luglio Nando dell’Andromeda di Graziosi con Vanni Vallino, con ricordi e spezzoni dal film.

Appuntamenti in streaming sulle pagine Facebook

@novaraletteratura https://www.facebook.com/novaraletteratura/

@bibliotecanegroni https://www.facebook.com/bibliotecanegroni

Schermi di carta

videoriscoperte di letteratura

trasmissione on line dalla biblioteca civica negroni

LUGLIO 2020

PERSONAGGI DI CARTA

LETTURE E RICORDI DI PROTAGONISTI LETTERARI

 
GIOVEDÌ 9 LUGLIO, ORE 18
MACBETH di Shakespeare
Con Roberto Piumini

GIOVEDÌ 16 LUGLIO, ORE 18
DENZA della Marchesa Colombi
Con Silvia Benatti

GIOVEDÌ 23 LUGLIO, ORE 18
LA STREGA ANTONIA di Vassalli
Con Roberto Cicala

GIOVEDÌ 30 LUGLIO, ORE 18
NANDO DELL’ANDROMEDA di Graziosi
Con Vanni Vallino

http://novara.letteratura.it
Biblioteca Civica Carlo Negroni Novara

DEI GIOVEDÌ LETTERARI ON LINE:
IL #MACBETH RILETTO DA ROBERTO PIUMINI
TRA I “PERSONAGGI DI CARTA”

#Macbeth, il protagonista della tragedia forse più cruenta e ambigua di #WilliamShakespeare, è al centro dell’evento on line di giovedì 9 luglio della serie “Personaggi di carta” dei Giovedì letterari in biblioteca di Novara. Alle 18 sui canali Facebook della Biblioteca Civica Carlo Negroni Novara e del Centro Novarese di Studi Letterari Roberto Piumini, scrittore e poeta, ci regala un assaggio della sua nuova impresa letteraria di traduzione, impreziosita da tavole dell’artista #SalvadorDalì. L’opera mette in scena gli effetti fisici e psicologici devastanti provocati da un’ambizione politica volta all’interesse personale, sullo sfondo di sentimenti umani complessi e universali. Un grande classico della letteratura inglese che ha però in sé l’attualità della grande poesia e del grande teatro che riflettono sulle domande etiche ed esistenziali legate alle dinamiche di potere.

#RobertoPiumini, nato a Edolo in Valcamonica nel 1947, vive tra Milano e Buonconvento presso Siena. È autore di libri dal 1978: romanzi, racconti, poemi, poesie e traduzioni. Per bambini e ragazzi è tra gli scrittori italiani più conosciuti e suoi testi sono tradotti all’estero. Dal 2001 è uno degli autori più amati delle “Rane”, collana nella quale ha pubblicato La capra Caterina, Ciro e le nuvole, I Cici. L’avventura di due golosi, La battaglia dei colori, La palla di Lela, L’acqua di Bumba e le storie natalizie Il viaggio di Peppino e La pancia di Maria. Per i lettori adulti è autore di romanzi e di fortunate raccolte di poesia. Ha tradotto i sonetti di Shakespeare per Bompiani e poemi di Browning per Interlinea. In campo poetico, ricordiamo La nuova commedia edita Feltrinelli e la raccolta di poesie per Interlinea Non altro dono avrai.

Dalla quarta di copertina del libro: La tragedia più cruenta e ambigua di William Shakespeare – a partire da personaggi complessi come Lady Macbeth – torna in un’edizione del tutto nuova in Italia: nella traduzione (di Roberto Piumini) e nell’apparato di immagini (tavole di Salvador Dalí). L’opera mette in scena gli effetti fisici e psicologici devastanti provocati da un’ambizione politica volta all’interesse personale, sullo sfondo di sentimenti umani complessi e universali: «l’amore che ci è dato, qualche volta, è un po’ molesto: ma poiché è amore lo si gradisce sempre».
“Personaggi di carta. Letture e ricordi di protagonisti letterari” prosegue giovedì 16 luglio con Denza della Marchesa Colombi (la protagonista di Un matrimonio in provincia) con Silvia Benatti, giovedì 23 luglio con La strega Antonia di Vassalli con Roberto Cicala in una mostra virtuale sulla Chimera, giovedì 30 luglio Nando dell’Andromeda di Graziosi con Vanni Vallino, con ricordi e spezzoni dal film.

Appuntamenti in streaming sulle pagine Facebook

@novaraletteratura

@bibliotecanegroni

Schermi di carta

videoriscoperte di letteratura

trasmissione on line dalla biblioteca civica negroni

LUGLIO 2020

PERSONAGGI DI CARTA

LETTURE E RICORDI DI PROTAGONISTI LETTERARI


GIOVEDÌ 9 LUGLIO, ORE 18
MACBETH di Shakespeare
Con Roberto Piumini

GIOVEDÌ 16 LUGLIO, ORE 18
DENZA della Marchesa Colombi
Con Silvia Benatti

GIOVEDÌ 23 LUGLIO, ORE 18
LA STREGA ANTONIA di Vassalli
Con Roberto Cicala

GIOVEDÌ 30 LUGLIO, ORE 18
NANDO DELL’ANDROMEDA di Graziosi
Con Vanni Vallino


Biblioteca Civica Carlo Negroni Novara
... Vedi altroVedi di meno

MUSEO STORICO ETNOGRAFICO: INAUGURAZIONE CONTAMINANDO

Sabato 11/07 alle ore 17.00 non perdete  l’inaugurazione della mostra di arte contemporanea, con concerto di Ars Musica Flute Ensemble! 
Info su www.museostoricoromagnano.it

Museo Storico Etnografico - Villa Caccia - Romagnano Sesia

MUSEO STORICO ETNOGRAFICO: INAUGURAZIONE "CONTAMINANDO"

Sabato 11/07 alle ore 17.00 non perdete l’inaugurazione della mostra di arte contemporanea, con concerto di Ars Musica Flute Ensemble!
Info su

Museo Storico Etnografico - Villa Caccia - Romagnano Sesia
... Vedi altroVedi di meno

#SALUTE DELLA #DONNA: AL MAGGIORE VISITE GRATUITE IN ONCOLOGIA

Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, in occasione della #Giornata #Nazionale sulla #salute della #donna indetta dal #MinisterodellaSalute, dedica una settimana alle donne, in collaborazione con gli ospedali #BolliniRosa, con l’obiettivo di promuovere l’informazione, la prevenzione e la cura al femminile.
A causa dell’emergenza sanitaria dovuta al #COVID19 che vede ancora gli ospedali coinvolti in prima linea, l’iniziativa, è stata programmata a luglio.
Anche l’Azienda Ospedaliero-Universitaria “#Maggiore della Carità” di #Novara, aderisce all’iniziativa in qualità di ospedale che riserva particolare attenzione alle specifiche esigenze dell’utenza.
Quest’anno la struttura di #Oncologia, offre gratuitamente
- visite specialistiche presso l’ambulatorio di prevenzione oncologica per la popolazione femminile sana a rischio di sviluppare neoplasie della mammella in base a familiarità e/o predisposizione genetica
- consulenza genetica per sindromi oncologiche eredo-familiari focalizzate sulle neoplasie mammarie.

➡️Giovedì 16 luglio 2020, dalle ore 15.00 alle 18,00, i medici della struttura Oncologia effettueranno le visite presso il day hospital oncologico, ambulatori 4 e 5, al piano terra del padiglione E (parte nuova) – ingresso dal retro.
Le prestazioni dovranno essere prenotate presso la segreteria di reparto telefonando al numero 0321-3732284 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 11.30.
Non occorre impegnativa del proprio medico curante.
Per maggiori informazioni visitare il sito
Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità
... Vedi altroVedi di meno

#BIBLIOTECA LUZZATI: TORNANO GLI APPUNTAMENTI CON LABORATORI E ATTIVITÀ PER I BAMBINI

🔸Attività di luglio
Tornano gli attesi appuntamenti della Biblioteca delle #Ragazze e dei #Ragazzi Emanuele Luzzati, tra cui quelli di Nati per Leggere che, in #Piemonte, si declina in Nati per leggere Piemonte, un progetto sostenuto dalla Compagnia di San Paolo.
Il calendario degli eventi coinvolgerà non solo la sede del Castello del Monferrato, ma anche i centri estivi cittadini e di #VillanovaMonferrato, Comune aderente al Sistema Bibliotecario.
Primo appuntamento domani, 7 luglio, con Storie di carta, letture con laboratorio creativo a cura di Barbara Corino nella sede dei centri estivi di Villanova Monferrato. Dalle ore 10,00 i bambini della scuola dell’infanzia potranno ascoltare storie di gatti e calzini di piccoli adulti e grandi bambini. Sognare eroi, pirati e mille avventure che prendono vita dalle letture. Colorare e piegare carta e parole creando tutto ciò che si vuole.
L’iniziativa si ripeterà sempre a Villanova, per un altro gruppo di bambini della scuola dell’infanzia, venerdì 17 luglio sempre alle ore 10,00. Martedì 14, invece, il Collettivo Teatrale presenterà agli alunni della primaria la storia Il mare racconta.
Nelle sale della Luzzati, invece, i laboratori estivi creativi prenderanno il via mercoledì 8, per poi proseguire mercoledì 22 luglio e mercoledì 2 settembre. Alle ore 17,00 cinque bambini dai 4 anni in su, accompagnati da un adulto, potranno divertirsi creando e colorando simpatici disegni e giochi. Prenotazione obbligatoria a uno dei seguenti numeri: 0142 444302 – 0142 444308 – 0142 444297.
Robert Johnson sarà invece il protagonista dell’appuntamento di venerdì 10 luglio alle ore 17,30 al Castello del Monferrato. Paolo Bonfanti racconterà, accompagnato dall’inseparabile chitarra, la storia del re del blues a un massimo di 20 bambini (con i rispettivi accompagnatori) che si saranno prenotati ai numeri della Biblioteca Ragazzi.
Con le stesse modalità, il Collettivo Teatrale proporrà a Casale Monferrato alle ore 17,30 di mercoledì 15 luglio Il mare racconta: tutto ha inizio con l'apertura di un baule, il classico scrigno che sulle navi custodiva i tesori. Da lì prenderanno vita personaggi e storie le cui vicende appartengono al mare. E sarà sempre il mare a darne anima e voce, per poi riprendersele per custodirle gelosamente nei suoi abissi.
La Biblioteca Luzzati ospiterà anche i ragazzi del centro estivo dell’oratorio del Valentino, con una proposta dedicata a Pinocchio: letture e laboratorio a tema l’8, il 9, il 15, il 16, il 21, il 22 e il 23 luglio.
«Sono particolarmente felice della ripresa delle iniziative della Biblioteca Luzzati – ha sottolineato l’assessore #GigliolaFracchia – perché i bambini hanno assolutamente bisogno, nel rispetto delle norme, di tornare a divertirsi in compagnia e con appuntamenti gioiosi».
Per tutti gli appuntamenti c’è l’obbligo della mascherina, dell’igienizzazione delle mani e della distanza di sicurezza.

Biblioteca Ragazzi "Emanuele Luzzati" Casale Monferrato
... Vedi altroVedi di meno

MAMRE AIUTA IL #LIBANO

Lassociazione presieduta da #MarioMetti è in costante contatto con padre Abdo Raad. «Vogliamo inviare - evidenzia Metti - un container carico di generi di prima necessità e in grado di resistere al tempo, esattamente come ci ha chiesto padre Abdo: pasta, legumi, olio, conserve di tutti generi, zucchero, riso, latte in polvere, caffè, thè, tisane, materiale igienico, carta igienica, disinfettanti e cose simili».
Casa Piccolo Bartolomeo - Mamre ONLUSImage attachment

MAMRE AIUTA IL #LIBANO

L'associazione presieduta da #MarioMetti è in costante contatto con padre Abdo Raad. «Vogliamo inviare - evidenzia Metti - un container carico di generi di prima necessità e in grado di resistere al tempo, esattamente come ci ha chiesto padre Abdo: pasta, legumi, olio, conserve di tutti generi, zucchero, riso, latte in polvere, caffè, thè, tisane, materiale igienico, carta igienica, disinfettanti e cose simili».
Casa Piccolo Bartolomeo - Mamre ONLUS
... Vedi altroVedi di meno

#PETIZIONE CONTRO LA CHIUSURA DELLUFFICIO POSTALE DELLA #BICOCCA

Di seguito i punti ove è  possibile firmare il modulo:

- Edicola Dugnani Matteo (P.zza della Bicocca)
- Bar Seventy-Five (P.zza della Bicocca)
- Circolo della Fratellanza (P.zza della Bicocca)
- Farmacia Carrera (Via 23 Marzo)
- Tabaccheria Foradini Riv.n°76 (Via 23 Marzo)
- Verde Idea (Via 23 Marzo)
- Panetteria LEccellenza (Via 23 Marzo)
- Distributore Q8 - Franzè (Rotonda El Alamein)
- Circolo Amici di Olengo
- Chiesa Santa Maria della Bicocca

#PETIZIONE CONTRO LA CHIUSURA DELL'UFFICIO POSTALE DELLA #BICOCCA

Di seguito i punti ove è possibile firmare il modulo:

- Edicola Dugnani Matteo (P.zza della Bicocca)
- Bar Seventy-Five (P.zza della Bicocca)
- Circolo della Fratellanza (P.zza della Bicocca)
- Farmacia Carrera (Via 23 Marzo)
- Tabaccheria Foradini Riv.n°76 (Via 23 Marzo)
- Verde Idea (Via 23 Marzo)
- Panetteria L'Eccellenza (Via 23 Marzo)
- Distributore Q8 - Franzè (Rotonda El Alamein)
- Circolo Amici di Olengo
- Chiesa Santa Maria della Bicocca
... Vedi altroVedi di meno

Clicca e guarda - "Aggiornamenti dal Sindaco di Novara Alessandro Canelli " servizio del 07Luglio. Per rimanere aggiornato seguici su Onda Novara TV canali del digitale terrestre 611 - 635 - 864 (Piemonte - Lombardia - Svizzera italiana)
Comune di Novara Alessandro Canelli
... Vedi altroVedi di meno

L’OSPEDALE COVID DELLE OGR CHIUDERÀ ENTRO IL 31 LUGLIO

La struttura verrà trasferita in una nuova area
Dopo 100 giorni di piena attività l’#ospedaleCovid delle #Ogr cesserà la sua attività entro il 31 luglio e per affrontare l’eventualità di una nuova emergenza autunnale la struttura verrà trasferita in un’altra area in corso di valutazione.
La decisione è stata assunta alla luce della ricognizione che l’Asl Città di Torino ha condotto nei giorni scorsi su tutto il territorio regionale e che ha riscontrato la non necessità, in questa fase, di posti aggiuntivi per il ricovero di pazienti Covid positivi.
È quanto è stato definito questa sera durante l’incontro in Regione tra il presidente Alberto Cirio, gli assessori alla Sanità Luigi Icardi e alla Protezione civile Marco Gabusi con Giovanni Quaglia e Massimo Lapucci, presidente e segretario generale di Fondazione Crt, e Fulvio Gianaria presidente di Ogr. Presenti anche il commissario straordinario per l’emergenza Covid in Piemonte Vincenzo Coccolo, il direttore dell’Asl Città di Torino Carlo Picco e Antonio Rinaudo.
Entro l’estate la struttura verrà trasferita in un’altra sede ed è stata raccolta la disponibilità di Fondazione Crt e Compagnia di San Paolo a sostenere i costi di questo passaggio, senza oneri quindi per il sistema pubblico
La soluzione permette di salvaguardare la necessaria cautela per l’emergenza sanitaria, garantendo un polmone di sicurezza per il nostro territorio nel caso si verificasse un’onda di ritorno dei contagi fra qualche mese. E allo stesso tempo di tutelare anche l’interesse occupazionale e i posti di lavoro delle Ogr che torneranno così alla loro destinazione originaria.
Nei prossimi giorni verrà fissato un incontro anche con il sindaco di Torino Chiara Appendino (che ha gia formalmente comunicato la propria condivisione di questa soluzione) e il prefetto Claudio Palomba, per condividere le ipotesi possibili per l’individuazione della nuova sede in cui trasferire l’ospedale Covid.

L’OSPEDALE COVID DELLE OGR CHIUDERÀ ENTRO IL 31 LUGLIO

La struttura verrà trasferita in una nuova area
Dopo 100 giorni di piena attività l’#ospedaleCovid delle #Ogr cesserà la sua attività entro il 31 luglio e per affrontare l’eventualità di una nuova emergenza autunnale la struttura verrà trasferita in un’altra area in corso di valutazione.
La decisione è stata assunta alla luce della ricognizione che l’Asl Città di Torino ha condotto nei giorni scorsi su tutto il territorio regionale e che ha riscontrato la non necessità, in questa fase, di posti aggiuntivi per il ricovero di pazienti Covid positivi.
È quanto è stato definito questa sera durante l’incontro in Regione tra il presidente Alberto Cirio, gli assessori alla Sanità Luigi Icardi e alla Protezione civile Marco Gabusi con Giovanni Quaglia e Massimo Lapucci, presidente e segretario generale di Fondazione Crt, e Fulvio Gianaria presidente di Ogr. Presenti anche il commissario straordinario per l’emergenza Covid in Piemonte Vincenzo Coccolo, il direttore dell’Asl Città di Torino Carlo Picco e Antonio Rinaudo.
Entro l’estate la struttura verrà trasferita in un’altra sede ed è stata raccolta la disponibilità di Fondazione Crt e Compagnia di San Paolo a sostenere i costi di questo passaggio, senza oneri quindi per il sistema pubblico
La soluzione permette di salvaguardare la necessaria cautela per l’emergenza sanitaria, garantendo un polmone di sicurezza per il nostro territorio nel caso si verificasse un’onda di ritorno dei contagi fra qualche mese. E allo stesso tempo di tutelare anche l’interesse occupazionale e i posti di lavoro delle Ogr che torneranno così alla loro destinazione originaria.
Nei prossimi giorni verrà fissato un incontro anche con il sindaco di Torino Chiara Appendino (che ha gia formalmente comunicato la propria condivisione di questa soluzione) e il prefetto Claudio Palomba, per condividere le ipotesi possibili per l’individuazione della nuova sede in cui trasferire l’ospedale Covid.
... Vedi altroVedi di meno

NOVARA - DALL'OMAR VISIERE PER LA POLIZIA LOCALE

Sono ottanta le #visiere consegnate oggi al Comando della #PoliziaLocale di #Novara dall’ingegnere Francesco Ticozzi, preside dell’istituto Omar. I dispositivi di protezione individuali sono stati attentamente progettati da un team dell’Omar e prodotti dalla Boca di San Pietro Mosezzo.
“Un ringraziamento particolare all’istituto Omar – ha dichiarato l’assessore Luca Piantanida – che con grande impegno e determinazione e mettendo a frutto le proprie competenze e capacità fin dall’inizio dell’emergenza si è prestato per dare una mano alla collettività. Queste visiere sono un dpi fondamentale in tempo di pandemia come quella che abbiamo vissuto nei mesi scorsi, ma anche una tutela per chi ogni giorno lavora a contatto con le persone. Lo studio eseguito da insegnanti e studenti dell’istituto novarese ha permesso di ottenere delle visiere leggere ed efficaci, da utilizzare quotidianamente durante i controlli e le diverse operazioni”.

L’ingegner Ticozzi ha ricordato la procedura seguita nella progettazione e successiva produzione dei Dpi, ricordando come “l’ ITI Omar abbia lavorato anche durante il lockdown proprio per sostenere il lavoro di quegli operatori che si sono messi a disposizione in un periodo piuttosto complicato”. Le visiere sono state consegnate, nei mesi scorsi, anche al personale dell’Istituto De Pagave.

“La Provincia di Novara – conclude il consigliere provinciale Andrea CRIVELLI - è orgogliosa della generosità e sensibilità dimostrata dall'ITI Omar nei confronti di chi lavora per tutelare e proteggere i cittadini. Ricordo che questo atteggiamento è stato, in questi mesi, una costante da parte dell'Omar, che ha più volte messo a disposizione il proprio know-how e le proprie competenze a favore delle realtà sanitarie e civili del territorio e della Città di Novara. Mi preme ricordare anche che questo Istituto novarese ha confermato la propria competenza e autorevolezza, creando rete anche con il mondo dell'impresa locale: attraverso questa collaborazione sono stati e saranno raggiunti importanti risultati, come quello oggi presentato”.
... Vedi altroVedi di meno

NOVARA - Nellambito dei #controlli coordinati dalla #Questura di #Novara, il Nucleo di #PoliziaAnnonnaria e #Commerciale della #PoliziaLocale di Novara ha controllato in via Manzoni un esercizio etnico procedendo al #sequestro penale di 28 chilogrammi di pesce conservato in pessime condizioni e alla contestazione di violazioni amministrative per non aver depositato in contenitori chiusi rifiuti alimentari o scarti e per mancata indicazione dei prezzi di vendita alla merce esposta. Comminata una sanzione di oltre 1000 euro.
Sempre nella stessa zona, una #Sala raccolta #scommesse è stata sanzionata per la #violazione delle prescrizioni dell’ultimo Dpcm vista la mancata/scarsa #sanificazione e #igienizzazione degli ambienti della sala e del bagno interno.
“Viste le criticità rilevate, con la Questura abbiamo coordinato controlli a tappeto – spiega l’assessore alla Polizia Locale Luca Piantanida – sia nella zona della stazione che in altre aree della città, non solo sulle persone ma anche sui locali per garantire maggior sicurezza e tutela di chi svolge la propria attività rispettando le regole e di quei cittadini che devono poter attraversare la città senza alcun timore. I controlli continueranno e garantiranno una presenza capillare e costante dei nostri agenti e delle forze dell’ordine”.

NOVARA - Nell'ambito dei #controlli coordinati dalla #Questura di #Novara, il Nucleo di #PoliziaAnnonnaria e #Commerciale della #PoliziaLocale di Novara ha controllato in via Manzoni un esercizio etnico procedendo al #sequestro penale di 28 chilogrammi di pesce conservato in pessime condizioni e alla contestazione di violazioni amministrative per non aver depositato in contenitori chiusi rifiuti alimentari o scarti e per mancata indicazione dei prezzi di vendita alla merce esposta. Comminata una sanzione di oltre 1000 euro.
Sempre nella stessa zona, una #Sala raccolta #scommesse è stata sanzionata per la #violazione delle prescrizioni dell’ultimo Dpcm vista la mancata/scarsa #sanificazione e #igienizzazione degli ambienti della sala e del bagno interno.
“Viste le criticità rilevate, con la Questura abbiamo coordinato controlli a tappeto – spiega l’assessore alla Polizia Locale Luca Piantanida – sia nella zona della stazione che in altre aree della città, non solo sulle persone ma anche sui locali per garantire maggior sicurezza e tutela di chi svolge la propria attività rispettando le regole e di quei cittadini che devono poter attraversare la città senza alcun timore. I controlli continueranno e garantiranno una presenza capillare e costante dei nostri agenti e delle forze dell’ordine”.
... Vedi altroVedi di meno

Leggi altro

Copyright All right reserved