Papa “L’economia è malata, dalla pandemia dobbiamo uscire migliori”

admin
CITTA’ DEL VATICANO (ITALPRESS) – Le conseguenze economiche della pandemia e la necessità di uscire migliori da questa crisi. Papa Francesco nell’Udienza Generale di oggi torna su temi a lui cari, ribadendo la sua critica all’attuale modello economico e alle diseguaglianze che provoca.
“La pandemia ci ha messo tutti in crisi. Ma ricordatevi: da una crisi non si può uscire uguali – ha detto il Pontefice -. O usciamo migliori, o usciamo peggiori. Questa è la nostra opzione. Dopo la crisi, continueremo con questo sistema economico di ingiustizia sociale e di disprezzo per la cura dell’ambiente, del creato, della casa comune? Pensiamoci. Possano le comunità cristiane del ventunesimo secolo recuperare questa realtà, – la cura del creato e la giustizia sociale: vanno insieme… – dando così testimonianza della Risurrezione del Signore. Se ci prendiamo cura dei beni che il Creatore ci dona, se mettiamo in comune ciò che possediamo in modo che a nessuno manchi, allora davvero potremo ispirare speranza per rigenerare un mondo più sano e più equo”.
Per il Papa “i sintomi di disuguaglianza rivelano una malattia sociale”, ed “è un virus che viene da un’economia malata. E dobbiamo dirlo semplicemente: l’economia è malata”.
“Quanti bambini, oggi, muoiono di fame per una non buona distribuzione delle ricchezze, per un sistema economico come ho detto prima – ha proseguito -; e quanti bambini, oggi, non hanno diritto alla scuola, per lo stesso motivo. Che sia questa immagine, dei bambini bisognosi per fame e per mancanza di educazione, che ci aiuti a capire che dopo questa crisi dobbiamo uscire migliori”.
(ITALPRESS).
Next Post

Scaroni “Tifosi sugli spalti? Sono ottimista ma solo con vaccino”

MILANO (ITALPRESS) – “Credo che gli stadi riapriranno solo quando ci sarà il vaccino”. Questa la previsione del presidente del Milan Paolo Scaroni sulla nuova stagione della Serie A, che dovrebbe partire il 19 settembre. Il mondo del calcio spera di poter rivedere presto i tifosi sugli spalti, ma l’andamento […]