Intesa Sanpaolo, finanziamento da 10 milioni a Veronafiere con Sace

admin
VERONA (ITALPRESS) – Il Gruppo Veronafiere ha sottoscritto con Intesa Sanpaolo un finanziamento di 10 milioni di euro, garantito in tempi brevi da Sace tramite Garanzia Italia, lo strumento del Decreto Liquidità destinato al sostegno delle imprese italiane. L’obiettivo è fare fronte all’emergenza Covid-19 che ha colpito duramente tutto il sistema fieristico mondiale. Il finanziamento, come previsto dal Decreto, è finalizzato a sostenere il costo del personale, a finanziare gli investimenti e sostenere il circolante.
Il Gruppo Veronafiere con Veronafiere spa è primo organizzatore diretto di fiere in Italia e tra i primi in Europa, proprietario del quartiere espositivo di Verona, di società in Sud America e Asia, di brand quali Vinitaly, Marmomac, Samoter, Fieragricola e Fieracavalli e della società Veronafiere Servizi specializzata in allestimenti.
Intesa Sanpaolo, dall’inizio dell’emergenza, ha elevato a 50 miliardi di euro l’ammontare di risorse in termini di credito messe a disposizione del Paese, sospeso le rate dei finanziamenti e aderito all’anticipo della Cassa integrazione in deroga, è operativa su tutte le possibili soluzioni previste dal Decreto Liquidità, fornendo così il supporto necessario alle imprese di piccole, medie e grandi dimensioni.
“Le fiere sono uno strumento di politica industriale al servizio dell’economia reale. Le rassegne internazionali sono la leva principale della promozione e dell’export del 75% delle piccole e medie imprese manifatturiere italiane, con un ritorno di uno a dieci sugli investimenti per chi vi partecipa. Da esse passa il 50% dell’export delle nostre pmi e generano ogni anno un giro d’affari di oltre 60 miliardi di euro – sottolinea Maurizio Danese, presidente di Veronafiere -. Il rilancio della nostra economia può essere efficace solo attraverso azioni congiunte di sistema. L’accordo con Intesa Sanpaolo, socio di Veronafiere spa, tra i principali player internazionali del settore, ha lo scopo di sostenere un’attività strategica per la ripartenza delle imprese e dei territori del nostro Paese”.
“Intesa Sanpaolo continua a essere vicina alle realtà sul territorio con tutte le misure messe a disposizione dal decreto liquidità, in particolare a Veronfiere che riveste un ruolo di motore per lo sviluppo delle nostre aziende che possono così farsi conoscere all’estero Penso a tutte le fiere di valenza nazionale e internazionale che vengono organizzate a Verona e alle opportunità che rappresentano per il rilancio della nostra economia – spiega Renzo Simonato, direttore regionale Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige Intesa Sanpaolo -. La nostra Banca è stata la prima a sottoscrivere il protocollo di collaborazione con Sace per sostenere finanziariamente le imprese danneggiate dall’emergenza Covid-19, dando loro un sostegno concreto e immediato”.
(ITALPRESS).
Next Post

Il settore privato in campo per ridurre le liste d’attesa

ROMA (ITALPRESS) – Il fenomeno delle liste d’attesa in fase pre-Covid, tra il 2018 e il 2019, ha fatto registrare un incremento tale da portare 20 milioni di cittadini in attesa per analisi di laboratorio, accertamenti diagnostici, visite specialistiche o piccoli interventi ambulatoriali e quasi 8 milioni in attesa per […]