In ripresa le vendite immobiliari in Cina, tornate a livelli pre-covid

admin
ROMA (ITALPRESS) – Le vendite di immobili in Cina sono in ripresa. I dati del settore mostrano che, al 3 maggio, le vendite settimanali, in termini di volume, delle 36 principali città sono tornate ai livelli pre-COVID-19, mentre i prezzi degli immobili hanno mostrato una notevole resistenza, come evidenzia JK Capital Management Ltd., affiliata del Gruppo La Française.
“Per quanto riguarda i 36 principali immobiliaristi, la loro crescita in fase di pre-vendita è risalita ad aprile 2020 al +2% su una base media ponderata, rispetto allo stesso mese nel 2019. Gli operatori principali, tra cui Shimao, Logan, Jinmao, Yuzhou e Greentown, hanno tutti annunciato una crescita delle vendite su base annua nel mese di aprile superiore al 40%”, afferma Sabrina Ren, Portfolio Manager di JK Capital Management, secondo cui “questo rimbalzo continuerà nei prossimi due mesi, data la forte presenza di nuovi progetti in fase di lancio”. Nel frattempo, “anche il mercato dei terreni edificabili continua a beneficiare di un forte impulso”.
Secondo il China Real Estate Index System, il totale delle transazioni di terreni edificabili residenziali in 300 città è cresciuto del 142% su base mensile e del 24% su base annua in termini di valore, il che dimostra quanto i principali operatori immobiliari siano ottimisti sulle prospettive del settore.
(ITALPRESS).
Next Post

Gli Uffizi riapriranno il 3 giugno

FIRENZE (ITALPRESS) – Gli Uffizi a Firenze riapriranno il 3 giugno prossimo con l’utilizzo del termoscanner all’ingresso e un limite di compresenza ridotto della metà delle proprie capacità, massimo 450 persone. Ad aprire il portone del museo degli Uffizi proprio il prossimo 3 giugno sarà il direttore, Eike Schmidt, che […]