Coronavirus, Conte “A pieno regime in fase 2 con prudenza e fiducia”

admin
ROMA (ITALPRESS) – “Ieri abbiamo approvato il decreto legge che da lunedì ci consente di entrare a pieno regime nella Fase 2. Affrontiamo la fase con voglia di ricominciare, ma anche con prudenza. I dati sono incoraggianti ci confermano che gli sforzi collettivi hanno prodotto i risultati attesi”. Lo ha detto il premier, Giuseppe Conte, in conferenza stampa presentando il nuovo Dpcm per le riaperture di lunedì 18 maggio.
“Siamo in condizione di affrontare questa Fase 2 con fiducia, ma anche senso di responsabilità. In questo percorso non sarà meno importante il lavoro e il dialogo con le Regioni, Anci e Upi, dovranno anche loro assumersi le loro responsabilità. Abbiamo predisposto un piano nazionale di monitoraggio – ha spiegato – basato su flussi informativi che ci perverranno dalle Regioni quotidianamente. Questo ci consentirà di tenere sotto controllo la curva e in caso di necessità intervenire con misure restrittive ma ben mirate. Andiamo incontro a un rischio calcolato nella consapevolezza che la curva potrà tornare a salire. I nostri principi rimangono gli stessi – ha proseguito Conte – il primo è la tutela della vita e della salute dei cittadini, valori non negoziabili ma che dobbiamo declinare diversamente. Stiamo affrontando un rischio ma dobbiamo ripartire, non possiamo permetterci aspettare il vaccino”. Da lunedì 18 maggio stop alle autocertificazioni all’interno della stessa Regione, riprende la vita sociale e gli incontri anche con amici e non più solo congiunti, rimane il divieto di uscire per chi positivo e in quarantena, resta il divieto di creare assembramenti. “In questa fase bisognerà comunque rispettare la distanza di un metro e la mascherina è obbligatoria in specifici luoghi”. Per quanto riguarda gli spostamenti da una regione all’altra che saranno limitati fino al 3 giugno, Conte ha assicurato che in prossimità di questa scadenza se i dati saranno incoraggianti, “si valuterà se si potrà tornare a muoversi in tutta Italia senza limitazioni. Sempre dal 3 giugno sarà possibile spostarsi all’interno degli Stati Ue senza obbligo di quarantena per chi arriva dall’Italia”.
(ITALPRESS).
Next Post

Coronavirus, numero dei morti tocca il minimo degli ultimi 2 mesi

ROMA (ITALPRESS) – Il numero dei morti in Italia tocca il suo minimo degli ultimi due mesi. Secondo i dati sulla diffusione del coronavirus resi noti dalla Protezione Civile, nelle ultime 24 ore sono morte 153 persone per un totale di 31.763 decessi. Si registra, quindi, il numero più basso […]