Coronavirus, Zaia “Da lunedi’ riaprire tutto quello che si puo’”

admin
VENEZIA (ITALPRESS) – “E’ passata la linea che ho tentato di portare avanti assieme a molti colleghi: dire che il Governo per il 18 faccia scelte di base, standard per tutta l’Italia, dopodiche’ deleghi le Regioni a rifinire l’abito in maniera sartoriale. Considero positivo l’incontro di ieri sera”. Lo ha detto il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, nel corso della consueta conferenza stampa sui numeri del Coronavirus, in riferimento all’incontro dell’11 maggio tra Governo e Regioni.
“Ho detto al presidente del Consiglio – ha continuato Zaia – che siamo uno spartiacque tra l’ordine e il disordine: fare il percorso assieme vuol dire ordine, non farlo assieme vuol dire disordine. Se sara’ confermato l’impegno avremo un Dpcm che stabilira’ aperture o nuove possibilita’ e poi demandera’ alle Regioni per fare l’abito sartoriale”.
“Premesso che dovremmo rispettare i parametri stabiliti dall’Istituto superiore di sanita’ e dal Comitato tecnico-scientifico e che non si scherza, la nostra idea e’ di provvedere, da lunedi’ se ci saranno i presupposti, all’apertura di tutto quello che si puo’ aprire”, ha evidenziato poi il governatore veneto.
“Ieri sera – ha aggiunto Zaia – ci siamo accordati sul fatto che urgentemente devono essere inviate alle Regioni le linee guida dell’Inail perche’ stiamo parlando di ambienti di lavoro ed e’ fondamentale che ci siano, spero anche in maniera molto semplice”.
(ITALPRESS).
Next Post

A marzo in crescita i prestiti a famiglie e imprese

ROMA (ITALPRESS) – A marzo, secondo i dati della Banca d’Italia, i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti dell’1,4% sui dodici mesi, contro lo 0,3 del periodo precedente. I prestiti alle famiglie sono aumentati […]