In Italia morti 36 medici per Coronavirus, Anelli “Un dramma”

admin
ROMA (ITALPRESS) – Aumenta il numero degli operatori sanitari contagiati in Italia dal Coronavirus: ieri, secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanita’, erano saliti a 6205, vale a dire piu’ del 9% dei casi totali. Si allunga anche l’elenco dei medici che non ce l’hanno fatta: sul portale FNOMCeO i nomi sono 33, ma ieri in tarda serata e’ giunta notizia della scomparsa di altri tre colleghi, tutti di Bergamo. “L’Italia sta vivendo una situazione drammatica a causa della diffusione dell’infezione da Covid-19 e i professionisti sanitari stanno pagando un tributo molto alto – dice il presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Filippo Anelli, in una lettera pubblicata sul British Medical Journal a nome di tutti gli Ordini dei medici italiani -. E’ lecito supporre che questi eventi sarebbero stati in larga parte evitabili se gli operatori sanitari fossero stati correttamente informati e dotati di sufficienti dispositivi di protezione individuale adeguati: mascherine, guanti, camici monouso, visiere di protezione, che invece continuano a scarseggiare o ad essere centellinati in maniera inaccettabile nel bel mezzo di un’epidemia a cui pure l’Italia si era dichiarata pronta solo a fine due mesi fa”.
Per Anelli “nessuna epidemia si controlla con gli ospedali, come si e’ forse erroneamente immaginato: e’ sul territorio che va espletata l’identificazione dei casi con test affidabili ma anche con rapidi kit di screening e la sorveglianza con la tracciabilita’ dei contatti, il monitoraggio e l’isolamento”.
(ITALPRESS).
Next Post

Coronavirus, WindTre dona un milione di euro alla Croce Rossa Italiana

ROMA (ITALPRESS) – WindTre, azienda guidata da Jeffrey Hedberg, e’ impegnata al fianco della Croce Rossa Italiana nel fronteggiare l’emergenza Coronavirus. La societa’ italiana del gruppo CK Hutchison Holdings, ha donato un milione di euro per potenziare la capacita’ di accoglienza e trattamento dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, del […]