Coronavirus, Conte “Per la prima volta costretti a limitare la liberta’”

admin
ROMA (ITALPRESS) – “Per la prima volta dopo la Seconda Guerra Mondiale, siamo stati costretti a limitare alcune liberta’ fondamentali garantite dalla Costituzione”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte nel corso dell’informativa urgente alla Camera sull’emergenza Coronavirus.
“Sono giorni terribili per la comunita’ nazionale, ogni giorno siamo costretti a registrare nuovi decessi, e’ un dolore che si rinnova costantemente”, ha detto il presidente del Consiglio, per il quale “la diffusione dell’epidemia ha innescato in Italia e in Europa una crisi senza precedenti che sta esponendo il nostro paese a una crisi durissima”.
“Il Governo e’ consapevole che dalle sue scelte discendono conseguenze di immane portata per la vita dei singoli cittadini, scelte che condizioneranno anche il futuro – ha sottolineato il premier -. Siamo all’altezza? La storia ci giudichera’, verra’ il tempo dei bilanci, tutti avranno la possibilita’ di sindacare. Ci sara’ il tempo per tutto. Oggi e’ il tempo dell’azione, della responsabilita’ dalla quale nessuno puo’ fuggire, la responsabilita’ massima compete al governo, ma la responsabilita’ e’ anche di tutti i cittadini anche di voi membri del Parlamento”.
(ITALPRESS).
Next Post

Coronavirus, Confindustria “Basta polemiche, serve responsabilita’”

ROMA (ITALPRESS) – Confindustria “ha fin da subito condiviso i fini del dpcm del 22 marzo scorso, ossia garantire che in momento di grave emergenza come quello che stiamo attraversando non manchino alle persone i beni e i servizi essenziali: alimentari e farmaci, forniture e servizi per ospedali”.“L’Istat oggi parla […]