Coronavirus, Assolombarda “Scelte coraggiose per perseguire la ripresa”

admin
MILANO (ITALPRESS) – “Sento il dovere come imprenditore che ascolta tantissimi suoi colleghi, di imprese grandi e piccole, di lanciare un appello alla societa’ civile e alle istituzioni italiane. L’emergenza sanitaria, il contenimento del virus e la messa a punto di tutto cio’ che serve al personale sanitario e alle unita’ di terapia intensiva, vengono prima di ogni altra cosa. Su questo, come imprese, collaboriamo col massimo impegno a tutti gli sforzi delle istituzioni per tutelare chi con noi coopera nelle aziende che non fermano la produzione, condividiamo le misure adottate dalle Autorita’ per rafforzare la produzione di attrezzature sanitarie e lo snellimento delle procedure per acquisirle e renderle operative nel Sistema Sanitario Italiano. Siamo consapevoli che le misure restrittive adottate in tutt’Italia hanno un forte impatto sulla vita quotidiana delle famiglie e, a nostra volta, chiediamo a tutti di rispettarle”. Cosi’ Carlo Bonomi, presidente di Assolombarda, sull’emergenza Coronavirus. “Le conseguenze economiche della piu’ rilevante interruzione dell’offerta dal secondo dopoguerra non sono e non saranno quelle di una crisi finanziaria come nel post 2008. Si profilano come potenzialmente molto piu’ gravi, per l’Italia, per l’Europa e per il mondo globalizzato”, avverte. “Dobbiamo essere pronti – prosegue Bonomi -, e come imprese intendiamo per prime mettere a disposizione tutte le nostre competenze e tutta la nostra passione, a iniziare fin da subito un confronto con le istituzioni a ogni livello e con tutte le forze sociali e del terzo settore, per immaginare adesso e insieme l’enorme quantita’ di scelte e misure che ci attendono per contenere il piu’ possibile le enormi perdite in arrivo, e per perseguire in maniera credibile la ripresa il piu’ rapidamente possibile. Serve una grande cooperazione pubblico-privato”.
(ITALPRESS).
Next Post

Coronavirus, i coniugi cinesi dimessi dallo Spallanzani

ROMA (ITALPRESS) – Una percentuale piu’ contenuta di pazienti positivi ricoverati all’ospedale Spallanzani di Roma e le dimissioni dei coniugi cinesi, che hanno rappresentato il primo caso di Coronavirus in Italia, che si trasferiranno oggi al San Filippo Neri per far completare il percorso riabilitativo alla signora. Sono queste le […]