Psoriasi, un nuovo farmaco ottiene la rimborsabilita’ dall’Aifa

admin
ROMA (ITALPRESS) – L’azienda biofarmaceutica AbbVie ha annunciato oggi che l’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) ha approvato la rimborsabilita’ in Italia di Skyrizi (risankizumab) per il trattamento della psoriasi a placche da moderata a grave nei pazienti adulti candidati alla terapia sistemica. Skyrizi puo’ essere somministrato mediante due iniezioni sottocutanee ogni 12 settimane, dopo due dosi di avvio somministrate alla settimana 0 e alla settimana 4.
“La rimborsabilita’ in Italia di risankizumab rappresenta un ulteriore importante passo in avanti per la comunita’ scientifica – dichiara Ketty Peris, presidente della Sidemast, Societa’ Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e di malattie sessualmente trasmesse – Oggi abbiamo una nuova opzione terapeutica che puo’ aiutare a raggiungere e mantenere una remissione delle placche psoriasiche in un’elevata percentuale di pazienti. Inoltre, il farmaco ha dimostrato di essere in grado di mantenere i benefici clinici mediante una somministrazione ogni tre mesi”.
La Commissione Europea aveva approvato Skyrizi nel mese di aprile 2019 grazie ai risultati di quattro importanti studi clinici, che hanno valutato oltre 2mila pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave.
“Il beneficio principale di Skyrizi e’ il livello di ‘pulizia della pelle’ superiore rispetto agli attuali standard di cura – dice Francesco Cusano, presidente ADOI, Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani – Piu’ dell’80% dei pazienti ottiene una pelle quasi o completamente pulita gia’ dopo le prime somministrazioni e i risultati si mantengono nel tempo con un profilo di sicurezza molto elevato. Questi dati sottolineano il miglioramento significativo della qualita’ di cura che questa nuova opzione di trattamento potrebbe fornire agli adulti con psoriasi a placche”.
La psoriasi e’ una patologia cronica autoimmunitaria che colpisce circa 125 milioni di persone in tutto il mondo, di cui 1,1 milioni in Italia: molti pazienti non raggiungono tuttora gli obiettivi terapeutici, oppure osservano una perdita della risposta al trattamento nel corso del tempo.
Skyrizi e’ parte di una collaborazione tra Boehringer Ingelheim e AbbVie; quest’ultima si occupera’ dello sviluppo e della commercializzazione di risankizumab a livello globale.
(ITALPRESS).
Next Post

Coronavirus, nessun focolaio nel Lazio

ROMA (ITALPRESS) – Nessun focolaio di Coronavirus nel Lazio. E’ quanto emerso dal bollettino medico dell’Istituto Spallanzani, dove i 22 ricoverati, compresi i due cinesi ormai negativizzati, “sono in condizioni cliniche che non destano preoccupazioni ad eccezione di tre che presentano una polmonite interstiziale bilaterale in terapia intensiva e che […]