“Raffaello” in mostra dal 5 marzo alle Scuderie del Quirinale

admin
ROMA (ITALPRESS) – A cinquecento anni dalla morte di Raffaello Sanzio, l’Italia rende omaggio al sommo artista del Rinascimento con una grande mostra alle Scuderie del Quirinale che aprira’ al pubblico il 5 marzo. Raffaello mori’ a Roma ed e’ a Roma che deve la sua fama universale. E’ quindi particolarmente significativo che questo tributo nazionale abbia luogo nella citta’ dove l’urbinate espresse a pieno il suo formidabile talento artistico, e dove la sua vita si spense improvvisamente a soli 37 anni di eta’. Alle Scuderie saranno riuniti per la prima volta piu’ di cento capolavori autografi o comunque riconducibili a ideazione raffaellesca tra dipinti, cartoni, disegni, arazzi, progetti architettonici. A questi saranno affiancate altrettante opere di confronto e di contesto (sculture e altri manufatti antichi, sculture rinascimentali, codici, documenti, preziosi capolavori di arte applicata) per un ammontare complessivo di 204 opere in mostra, 120 dello stesso Raffaello tra dipinti e disegni.
La mostra verra’ inaugurata il 3 marzo dal capo dello Stato Sergio Mattarella e dalle piu’ alte cariche istituzionali insieme ai rappresentanti dei principali Paesi esteri che hanno dato il loro apporto per questo attesissimo appuntamento con prestiti straordinari; un evento cosi’ atteso che gia’ nella prima settimana di febbraio ha registrato un record di prevendite. Oltre 60.000 i biglietti venduti con richieste provenienti da tutto il mondo. Una preziosa occasione di visibilita’ internazionale per il Paese, che richiama in Italia un gran numero di turisti, di specialisti e di appassionati. L’esposizione, intitolata Raffaello 1520-1483, visitabile fino al 2 giugno, e’ il progetto di punta del programma approvato dal Comitato Nazionale, istituito dal Ministro Dario Franceschini e presieduto da Antonio Paolucci, in occasione delle celebrazioni mondiali per il quinto centenario della scomparsa dell’artista rinascimentale, avvenuta il 6 aprile del 1520 a Roma.
(ITALPRESS).
Next Post

Agnelli “Testa a testa con l’Inter mi affascina ma occhio alla Lazio”

ROMA (ITALPRESS) – Da Sarri alla Var, dalla corsa scudetto alla Champions, passando per il futuro del calcio italiano ed europeo senza dimenticare la piu’ stretta attualita’, col rischio porte chiuse per le prossime gare a causa dell’allerta coronavirus. Andrea Agnelli, ospite di “Tutti Convocati” su Radio24, non si sottrae […]