Vertenze del pubblico impiego, la Confsal chiede chiarezza al Governo

admin
ROMA (ITALPRESS) – Nel corso dell’incontro con il ministro della Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone, il sindacato Confsal ha rappresentato le criticita’ della scuola, delle forze di polizia, della sanita’, delle amministrazioni centrali, chiedendo chiarezza sulle cifre che il governo intende mettere in campo per i sostegni al reddito nel pubblico impiego e per la valorizzazione della professionalita’ e dell’efficienza del servizio pubblico. Il sindacato era rappresentato da Massimo Battaglia, Elvira Serafini, Franco Giancarlo e Gianni Recchia.
Insieme ai contratti, la Confsal ha chiesto risposte sul ritardato pagamento del Tfr che vige solo nel pubblico impiego, sul perdurare dei tetti ai salari accessori, sulle stabilizzazioni, sul turn over e sulle risorse per l’ordinamento professionale. Il ministro ha espresso la disponibilita’ ad aprire un tavolo per la scuola, insieme al ministro all’Istruzione Lucia Azzolina, prima dello sciopero previsto per il 6 marzo. Ha anche espresso disponibilita’ a tavoli tematici per gli altri settori del pubblico impiego.
Il ministro ha infine assicurato l’impegno del Governo per reperire ulteriori risorse per il lavoro pubblico partendo gia’ dal prossimo Def.
(ITALPRESS).
Next Post

L’Inter vince in Bulgaria nell’andata dei sedicesimi di Europa League

RAZGRAD (BULGARIA) (ITALPRESS) – L’Inter si impone per 2-0 in trasferta sul Ludogorets nell’andata dei sedicesimi di finale di Europa League 2019/2020. Gli uomini di Antonio Conte mettono in discesa la qualificazione sopratutto grazie al primo sigillo di Christian Eriksen: il danese la sblocca al 71′ con un destro dal […]