Lezioni di internet, fa tappa a Milazzo la “scuola” di Tim

admin
MILAZZO (MESSINA) (ITALPRESS) – Fa tappa a Milazzo, in provincia di Messina, l’iniziativa “Operazione Risorgimento Digitale” di Tim, progetto che ha l’obiettivo di dare a tutti la possibilità di diventare ‘cittadini di Internet’ e accelerare in questo modo il processo di digitalizzazione del Paese. Sul Lungomare Marina Garibaldi è arrivato il ‘truck’ di Tim, una vera e propria ‘scuola mobile’ che funzionerà da ‘sportello digitale’ in cui i cittadini potranno richiedere informazioni, attivare i servizi che abilitano alla vita digitale e partecipare a brevi lezioni.
“Con il progetto ‘Operazione Risorgimento Digitale’, Tim manifesta ancora una volta massima attenzione al territorio, coinvolgendo sia i privati cittadini, sia le pubbliche amministrazioni, e – sottolinea Marco Battisti, responsabile Operations Area Sud di Tim – guidando la collettività verso lo sviluppo delle competenze digitali che rappresentano la base per diventare cittadini di Internet e poter in tal modo usufruire delle molteplici opportunità per migliorare la propria vita quotidiana”.
La ‘scuola mobile’ anticipera’ l’avvio dei corsi in aula, che si
terranno in diverse location cittadine dal 3 al 21 febbraio,
attraverso lo svolgimento di attivita’ didattiche articolate su
diversi livelli con un team di formatori pronti a spiegare al
pubblico come Internet possa migliorare concretamente la vita
quotidiana.
La tappa di Milazzo, che segue Marsala, dove è partito il progetto, Bagheria, Sciacca, Enna, Niscemi, Modica, Noto e Acireale, è l’ultima della Sicilia. Da febbraio il tour toccherà la Calabria.
(ITALPRESS).
Next Post

Bonaccini “In Emilia Romagna vince il territorio, ora Pd più largo”

BOLOGNA (ITALPRESS) – “E’ stata la vittoria della concretezza, del territorio, di chi ha saputo unire un progetto per il futuro e valori”. Commenta così Stefano Bonaccini i risultati delle elezioni regionali che lo hanno riconfermato alla guida dell’Emilia-Romagna. Incontrando i giornalisti Bonaccini lancia un segnale anche al Pd. L’idea […]