CONFEDILIZIA “L’ALTA TASSAZIONE SUGLI IMMOBILI DANNEGGIA L’ECONOMIA”

admin
ROMA (ITALPRESS) – “La manovra di quest’anno ha sia degli aspetti positivi sia degli aspetti negativi sul settore immobiliare. Tra quelli positivi c’è sicuramente la stabilizzazione, in via definitiva, della cedolare secca per gli affitti abitativi e la conferma degli incentivi per le detrazioni per gli interventi di ristrutturazione sul risparmio energetico con l’introduzione del cosiddetto ‘bonus facciate'”. Il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, ai microfoni dell’Italpress, traccia un bilancio della manovra finanziaria in discussione in Parlamento, soprattutto sui punti che riguardano il settore immobiliare. Quello che manca, per Confedilizia “è la cedolare secca per gli affitti commerciali, una misura varata lo scorso anno per limitare i danni dello sfitto dilagante degli esercizi commerciali, speriamo che questa misura non vada a morire – ha aggiunto Spaziani Testa -. Di negativo c’è anche l’accorpamento dell’Imu e della Tasi, una patrimoniale sugli immobili da 22 miliardi l’anno, che andrebbe ridotta, bisogna cominciare ad aggredire questo carico di tassazione che sta creando problemi all’economia tutta, non solo alla proprietà immobiliare”.
(ITALPRESS).
Next Post

IMPRESE, VISCO “ITALIA IN RITARDO SULLA DIGITALIZZAZIONE”

CAGLIARI (ITALPRESS) – “Il progresso tecnologico, almeno nel lungo periodo, tende a generare più posti di lavoro di quanti ne distrugga. Tuttavia occorre riflettere, oggi, se durante la transizione verso un nuovo equilibrio con più automazione e più ‘digitale’, i costi economici e sociali – in termini di salari relativi, […]