CONAD, AL CENTROSUD NASCE UN NUOVO GRUPPO DA 4.5 MLD

admin

ENNA (ITALPRESS) – Conad PAC 2000A e Conad Sicilia hanno dato il via alla fusione che portera’ alla nascita nel centrosud di un gruppo da 4,5 miliardi di euro, con una quota di mercato del 22.5%. Il progetto, approvato dalle assemblee dei soci che si sono tenute in contemporanea a Enna e a Caserta, consentira’ la nascita di una nuova azienda con oltre 20 mila addetti, un patrimonio netto di circa 700 milioni di euro e una rete di vendita di 1.468 punti vendita.

In Umbria, Lazio, Campania, Calabria e Sicilia la nuova azienda rafforzera’ la collaborazione con i tremila fornitori locali.

“Oggi è un giorno davvero speciale – ha commentato Danilo Toppetti, direttore generale di PAC 2000A-Conad -. Questa operazione ci permette di essere un grande gruppo con la potenza e il peso di una grossa azienda capace di poter reggere la competizione commerciale, senza però perdere l’agilità di un’impresa territoriale”.

“Siamo un’azienda che crede nel sud e investe per la crescita del suo territorio – spiega Vittorio Troia, direttore generale di Conad Sicilia -. Metteremo a fattor comune strategie, investimenti, professionalità e competenze per supportare la crescita dei nostri soci imprenditori e sostenere nello stesso tempo l’economia locale”.

“Una fusione che rafforza il sistema Conad nel Sud Italia – aggiunge Francesco Pugliese, amministratore delegato di Conad -. È un ulteriore passo del processo di rafforzamento del nostro sistema, che diventa sempre più solido e più pronto a cogliere le sfide che si presentano in ogni area del Paese, nell’interesse delle comunità locali”.

(ITALPRESS).

Next Post

MATTARELLA "DAZI PERICOLOSI, EUROPA PIÙ COESA È PIÙ FORTE"

MILANO (ITALPRESS) – Le potenzialità dell’Unione Europea in politica estera, economica e fiscale e il pericolo rappresentato dai dazi. Sono alcuni dei temi affrontati dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel corso della sua giornata milanese. Iniziata di prima mattina all’Assemblea Generale di Assolombarda, in cui non ha preso la […]